Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    [25/11/2020] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    l'essere Armonia scadenza 2020-11-30    Vitulivaria - memorial Gerardo Teni scadenza 2020-11-30    Una Pagina di Vita - Le Parole che non ti ho scritto - scadenza 2020-11-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 5 di Grazia Deledda letto da C.Caria     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 4 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Viaggio al centro della terra - Capitolo 1 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 3 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa     La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli     Raúl Castro di Domenico Vecchioni     Italia arcobaleno - Luoghi, personaggi e itinerari storico - culturali LGBT di Giovanni Dall’Orto – Massimo Basili    I Figli di Dio di Glen Cooper    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     L'incendio nell'oliveto     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita    Racconti     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri     Giorno Quinto di Consolato Mercuri     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Il Volo di Donato Caione     Aiutami a tenerte, amore di Gabriela - pseudonimo letterario gabriela verban Verban     Ali nella Notte di Sandro Fossemò     Goccia di Francesca rita Rombolà     La resa di un amore di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
26 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
26 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Potrei raccontarvi
di Nicola Sgaramella
Pubblicato su SITO


Anno 2013 - Linee Infinite Edizioni
Prezzo € 10,00 - 204 pp.
ISBN 9788862471152

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 501
Media 78.6 %



Potrei raccontarvi

“Tutti abbiamo bisogno di qualcosa. Magari di un sogno, ma tutti abbiamo bisogno di qualcosa” ed è proprio di questa necessità, così tipicamente umana, che si fa portavoce Nicola Sgaramella in POTREI RACCONTARVI , il suo ultimo volume di racconti.

Ho volutamente citato, in apertura della prefazione, una frase di “Ferragosto” che troverete all’interno del volume perché, a mio avviso, quel qualcosa che manca alla nostra esistenza, magari proprio la strada giusta per tornare a riappropriarci della capacità di sognare ci è additata dall’autore con il suo solito stile narrativo originale e garbato, da gentiluomo del ventunesimo secolo.

Come ci è riuscito vi chiederete. La risposta, all’apparenza semplice è in realtà complicata proprio per il soggetto scelto dall’autore quale protagonista indiscusso di ogni suo racconto: l’uomo. L’uomo con i suoi pregi e i suoi difetti, l’uomo con il suo istinto e la sua razionalità, l’uomo e le migliaia di sfaccettature che ne compongono la sua insicura essenza, la sua fragile “umanità”.

L’autore attraverso questa nuova serie di racconti non si limita a narrare la storia, a descrivere sapientemente i paesaggi, a ritrarre i tratti dei protagonisti ma colloquia emotivamente con i lettori. Ogni brano è un piccolo capolavoro letterario preziosamente cesellato dalla sua feconda ispirazione e dalla sua genuina sensibilità.

Nicola Sgaramella riporta, pagina dopo pagina, storia dopo storia, suggestioni, emozioni, sentimenti che il lettore riconosce come sue, che sente scendere nel proprio spirito e vibrare all’unisono e con la medesima intensità di quelle dell’autore in un affascinante rapporto simbiotico.

Nessuna meraviglia, quindi, se vi troverete a confondere la realtà virtuale del libro con quella viva e palpitante di ogni giorno perché nulla è precluso ai suoi personaggi, dall’amore alla solitudine, dalla gioia al dolore, dal rimpianto al ricordo, dalla malattia alla guarigione, dalla morte alla vita.. Essi, tutti così meravigliosamente umani, vivono e si muovono in una dimensione assolutamente vera. Pertanto le trame, gli intrecci, le vicende che leggerete saranno quelle in cui potrete identificarvi. In alcuni casi non stupitevi se vi sembrerà di ritrovare nel protagonista, un amico, una persona cara, qualcuno di vostra conoscenza.

Nicola Sgaramella prima di essere un ottimo autore è un figlio, un padre, un marito, un uomo, insomma, perfettamente inserito nei ruoli della società odierna, ed è proprio con questo “sguardo multiforme” che esamina il contesto che lo circonda e ne coglie le immagini più pittoresche, ne descrive le forme più suggestive, fotografa gli aspetti più bizzarri o rimanda alle situazioni più banali, imbarazzanti, magari dolorose. In contemporanea, la sua sensibile ispirazione interiorizza i flussi emozionali, gli slanci mentali o le vibrazioni più intime, ne rielabora le sequenze e le restituisce al lettore in pensieri compiuti, in toccanti trasposizioni, nella riproposizione di valori dimenticati.

Ecco, quindi, che l’amicizia torna ad ammantarsi del suo vero valore e supera ogni ostacolo, si tratti del differente credo religioso o di una diversa ideologia politica spingendosi, addirittura, oltre la morte come leggerete ne “Il sasso” o “L’e-mail”. In “Una storia da raccontare”, invece troverete la sete di giustizia che travalica gli orrori e le turpitudini della guerra e in “Sperlonga ’78” il sapore aspro del rimpianto che si alterna a quello zuccherino dei ricordi. Ne “Il navigatore satellitare”, l’intelligente satira e la dosata ironia vi strapperanno, di certo, un sorriso e, di contro,“Potrei raccontarvi”, il pezzo che dà il titolo all’intera raccolta, vi lascerà profondamente turbati e commossi. Invece, i semplici ma efficaci passaggi narrativi de “Il dono” e “Il Generale”, vi offriranno, ammiccanti, il loro contributo alla riscoperta dell’immenso piacere che si trae dall’apprezzare le piccole gioie quotidiane o dal ritrovare un affetto dimenticato o, magari, dalla rinata complicità con chi ci ama.

Infiniti scenari, ampi paesaggi o ristrette visuali, vastissimi orizzonti, dimensioni fantastiche o semplici sfondi appena tratteggiati, molteplici situazioni, vicende composite e varie, alcune dal gusto agrodolce, altre più speziate, altre ancora amare o completamente insipide, nascono, si sviluppano e si concludono tra le pagine di POTREI RACCONTARVI, così come accade nel corso di una vita.

Dopo il punto finale di ogni racconto, vi accorgerete di esserne usciti arricchiti e di condividerne, benché non esplicitata dalle parole, l’equilibrata morale. Infatti, ogni vicenda narrata resta dentro per la profonda dignità che l’autore ha saputo imprimervi e per la maturità letteraria con cui viene presentata ai lettori.

Come avrete occasione di verificare, la straordinaria aderenza alla realtà, le frasi brevi ed incisive, i dialoghi serrati, l’approfondita analisi psicologica, l’accurata caratterizzazione dei personaggi, sono gli altri elementi distintivi che fanno di questa raccolta un libro eccellente.

A voi che vi accingete a leggerlo lascio, quindi, il piacere di gustarne completamente il sapore: dai piccoli dettagli alle grandi scene e la raccomandazione di riflettere un istante sull’esortazione che l’autore lancia attraverso una riflessione del protagonista de “L’e-mail”:  “Spero che ti sia servito da lezione e ti abbia fatto comprendere che di vita ne abbiamo una sola e che non siamo immortali. Forse è il caso di cambiare qualcosa nella tua esistenza, corri meno, lavora meno, stressati meno e regalati più tempo, più tempo per te e le persone che ami. E oltretutto cerca di fare tutto quello che finora hai tralasciato. Tempus fugit, ricordi il latino? Lo hai studiato al liceo quando avevi meno di venti anni e tutta una vita davanti. E perciò ascoltami bene e segui il consiglio di chi si è reso conto di aver fatto tanti errori. Innanzi tutto regalati quel sogno che non hai mai vissuto…”

Condividendo in pieno questa saggia a matura filosofia di vita, rivolgo ai lettori di POTREI RACCONTARVI  un affettuoso augurio: che nessuno riesca a distruggere i vostri sogni e che essi siano i fedeli compagni della vostra esistenza!


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Nicola Sgaramella

(1) Potrei raccontarvi di Nicola Sgaramella - RECENSIONE
(2) Le stelle in fondo agli occhi di Nicola Sgaramella - RECENSIONE
(3) Storie Semplici di Nicola Sgaramella - RECENSIONE

Testi di Nicola Sgaramella pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(2) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(3) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(4) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(5) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(6) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(7) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(8) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(9) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(10) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(11) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(12) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(13) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(14) Il ponte delle Vivene di Davide Dotto - RECENSIONE
(15) Peccaminosa di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2014-02-19
VISITE: 1202


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali