Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    Neil Gaiman: Storie Perdute (Prorogato al 31 Dicembre) (09/12/2020)    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    [12/04/2021] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Jean De La Fontaine: Fiabe, Favole, Poesie, Racconti Brevi dedicati agli animali scadenza 2021-04-12    Memorial Giovanni Leone - I valori della famiglia scadenza 2021-04-15    Concorso Lucetto e Pietro Ramella scadenza 2021-04-15    Coprifuoco scadenza 2021-04-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
22 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
37 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Specchio
di Gabriele Oselini
Pubblicato su SITO


Anno 2006 - Fara Editore
Prezzo € 8 - 82 pp.
ISBN 8887808864

Una recensione di Alessandro Cancian
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 15370
Media 79.71 %



Specchio

Un libello, questo Specchio di Gabriele Oselini, da leggere in un meriggio di quiete a casa, magari in salotto, con un sottofondo placidamente musicale. Perché questi sono versi che aleggiano quieti, appena appena incisivi ma per tutta volontà dell’autore –è evidente-. Questi sono versi delicati e musicali che talvolta sanno accarezzare il lettore dando un po’ di senso all’insinuante celia che accomuna gli uomini odierni.

Rosso di fuoco / nel pallido tramonto / di stelle sognate // sorrisi / tra i rami / fioriti di nuovo // il fiume corre / denso di suoni / fra rive mai dome // come la mia battaglia / non trovo pace / se non nel dono.

Un libello diviso in cinque sezioni emblematicamente evocative e sintomatiche: Mediterraneo, Melodie, Pensieri, Specchio, Primavera. Vi sono infatti echi montaliani, echi omerici, forse anche echi danteschi celati nel nome di una persona cara, echi di canzoni con grande finezza inseriti nel pensiero. Vi sono immagini che sono di fatto l’oggetto e il soggetto di ogni testo, che appunto attorno ad una singola immagine gira e vortica per allietare il lettore rapito dall’intercalare delle parole, quasi altalene di bambini che sorridono sussurrando verità.

La pioggia / accompagna / le mie note / fuggenti / verso occidente. // Dai tetti / gelidi / macchie brune / segnano una linea / grigia. // Nascosti / aghi / verdi / di un pino. // Uccelli neri / come carboni / bagnati / in cerca di fuoco. // Astenia dello spirito.

Un tema che pare percorrere tutte le ottantasei pagine di questo pregevole libello è proprio il volo, la rondine che si getta in spazi timidi eppure vivi, e che molto probabilmente sono la poesia più vera dell’autore e in primis dell’uomo che scrive. Che sono probabilmente la sua esperienza di vita. Un anelito di pace, di serenità, che in fondo Gabriele Oselini ha già dentro.

Le rondini / non vivono / in gabbia / volano alto / veloci / o muoiono.

Poesie significative, leggere, da leggersi sussurrando e da sussurrare come piccoli echi preziosi che forse non incideranno nella critica poetica ma di certo accarezzeranno il lettore per loro cortese gentilezza, e finezza, che culla l’animo. E lascia una dolcezza.

Era la vittoria / o la gloria / che cantavano / o la pietà / ora il male di vivere. // Finirà su un ramo / la cetra dei poeti. // Un ramo di pesco.


Una recensione di Alessandro Cancian






Recensioni ed articoli relativi a Gabriele Oselini

(1) Specchio di Gabriele Oselini - RECENSIONE

Testi di Gabriele Oselini pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Alessandro Cancian

Nessun record trovato


 

Altre recensioni:






-

dal 2007-05-16
VISITE: 28223


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali