Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    [24/10/2021] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    LA VOCE DEI LUOGHI scadenza 2021-10-26    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
13 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
41 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Cavie
di Chuck Palanhiuk
Pubblicato su SITO


Anno 2005 - Arnoldo Mondadori Editore
Prezzo € 15 - 416 pp.
ISBN 2147483647

Una recensione di Emiliano Bertocchi
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 10593
Media 79.1 %



Cavie

Cavie é un’altro allucinante viaggio verso il fondo.
Chuck Palanhiuk, una delle voci più originali di questi ultimi dieci anni, ci accompagna nel suo personalissimo modo di vedere le cose.
Dietro ogni comportamento umano, ogni avvenimento sociale, dietro ogni azione che compiamo c’é sempre qualcosa di nascosto e oscuro che Chuck decide di svelarci.
Il romanzo segna una svolta tecnica nella carriera dell’autore. Il libro, infatti, è composto dall’alternanza di racconti e poesie, uniti tra loro dal corpo narrativo principale del romanzo stesso.
Abbiamo quindi una storia che si divide in ulteriori sottostorie (a volte indipendenti, a volte no) narrate dai vari pesonaggi del libro. Perché questa è un’opera corale, un’opera a più voci. Riconducilbili, però, in maniera inconfondibile a quella del loro Autore.
All’interno di un cinema dimenticato si ritrovano alcune persone per scrivere il romanzo-opera-sceneggiatura della loro vita. Quel qualcosa di artistico che li eleverà dalla media delle persone e gli donerà la fama.
Tre mesi di isolamento per diventare famosi.
Da noi abbiamo il Grande Fratello, l’Isola dei Famosi, la Fattoria.
Persone che si isolano nella speranza che qualcuno si accorga della loro mancanza, persone che cercano in un ritiro il proprio successo.
Nel libro di Chuck, però, il gioco non è così facile e indolore come nella nostra televisone.
Qui i personaggi percorrono il difficile cammino del degrado umano per arrivare ad una illuminazione o per lo meno alla notorietà.
Passano attravero torture, mutilazioni e cannibalismo per ragiungere qualcosa di superiore.
La fama o il successo.
L’essere riconosciuti.
Partecipando ciascuno alla propria autodistruzione questi personaggi sperano in un riconoscimento futuro, in una storia che narri le loro gesta, in un film che racconti l’orrore di cui sono stati protagonisti.
Cavie è un‘allucinante viaggio verso il fondo dell’animo umano.
Chuck continua a scavare dentro tutte le incongruenze e le mostruosità della nostra società e del nostro mondo.
Storie di persone con le budella risucchiate dal buco del culo per una sborrata, storie di bambolotti di gomma da scopare con la forma di bambini, storie di feti racchiusi dentro barattoli.
Storie di ordinaria sottomissione e perversione.
Ma niente di quello che scrive Chuck é ad effetto. Niente é scritto per scandalizzare, lui ci parla dell’ altro lato dell’ animo umano.
Ci narra che quando moriremo non ci sarà nessun paradiso. Che noi saremo soltanto un corpo in decomposizione, saremo cellule che muoiono, saremo un cervello che si trasforma in cibo per i vermi.
Chuck non ci racconta cose impossibili, ci racconta la nostra natura e il nostro essere, ci racconta quello che nessuno vuole sentire.
Attraverso i vari racconti capiremo qualcosa in più sull’ essere umano e su quanto esso abbia bisogno del dolore e della sofferenza per trovare la vera pace e la vera illuminazione.
Attraverso una tecnica di scrittura che come non mai ricorda il montaggio cinematografico, Chuck sarà capace di ipnotizzarci attraverso le sue parole.
Sarà capace di trascinarci in un viaggio a cui nessuno vorrebbe partecipare.
Questo perchè fondamentalmente Chuck Palanhiuk è un masochista, crede che la conoscenza del dolore sia un parte inscindibile dalla conoscenza di se stessi.
Solo attraverso il dolore potremo arrivare alla gioia.
Solo attraverso la sofferenza potremo arrivare al piacere.
Un romanzo unico e sconvolgente per il più grande scrittore di questi anni.


Una recensione di Emiliano Bertocchi






Recensioni ed articoli relativi a Chuck Palanhiuk

(1) Cavie di Chuck Palanhiuk - RECENSIONE
(2) Ninna nanna di Chuck Palanhiuk - RECENSIONE

Testi di Chuck Palanhiuk pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Emiliano Bertocchi

(1) Pulp Fiction di Emiliano Bertocchi - RECENSIONE
(2) Fight Club di Emiliano Bertocchi - RECENSIONE
(3) American Psycho di Ellis Bret E. - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2005-10-13
VISITE: 20963


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali