Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [02/12/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus

Le Vendicatrici
Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
8 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Fame
di Todd Komarnicki
Pubblicato su SITO


Anno 2003- Editore Meridiano Zero
Prezzo € 14- 288pp.
ISBN 2147483647

Una recensione di Patrizia Burra
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5499
Media 79.45%



 Fame

L'unico motivo per cui non si riesce ad abbandonare la lettura dal romanzo è il punto di domanda, personalissimo, dettato dalla continua confusione che questo trasmette.
Dalla prima all'ultima pagina ci si chiede : avrò capito bene?
La sensazione prevalente è quella di un lieve, ma persistente senso di nausea. Durante la non agile lettura ci si trova coinvolti nel percorso di personalità "borderline" che, estrapolando la follia, riescono a riversarla in un mondo a parte per le loro azioni e per i loro pensieri. Così, siamo costretti ad aprire una porta per immergerci in appiccicosi deliri ed angoscianti depersonalizzazioni. La componente noir è irrilevante. Stà sotto strati spessi di significati oscuri, che espandono radici e si allargano in tutte le direzioni possibili. L'abilità di Komarnicki non risiede nella sua capacità di creare una solida detective story , ma nel centrare il bersaglio del libro con due frecce: una profonda storia d'amore e l'efficacia descrittiva di una follia che ci scaglia contro. La narrazione alterna voci che sembrano scaturire da un brutto sogno e, una più distante, che rantola l'allucinazione di una personalità sdoppiata. C'è del razionale e dell'irrazionale in questo romanzo, che non offre nemmeno il più piccolo atollo di "normalità" su cui riposare.
La "Fame" espressa dal titolo è soprattutto un disperato tentativo di liberarsi dal dolore. Perchè ogni pagina ne è satura. Ed è in questa esasperazione dal movimento circolare e nel suo alimentarsi, che la forza e la lacuna dell'oppressione schiacciano il piacere alla lettura. Il dramma familiare, la morte, la malattia mentale, l'omicidio. Il bisogno di capire mentre la mente si annebbia. Contorni fumosi che coprono tutto.
C'è una sensibilità evidente in Komarnicki, ma mai gioiosa e forse troppo piegata alle sue ambizioni. Nel complesso il romanzo segna con la propria impronta il nostro disagio, muto e forse impreparato, sorpreso, provocato.
Vedo in "Fame", delle braccia tese. Possibilità annientate. Mali oscuri e inesorabili.
Ciò che "Fame" lascia, una volta concluso, non è ancora un senso di sollievo, ma la necessità di dimenticarlo.


Una recensione di Patrizia Burra



Recensioni ed articoli relativi a Todd Komarnicki

(0) Fame di Todd Komarnicki - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Patrizia Burra

Nessun record trovato

Altre recensioni di Patrizia Burra

(1) Sparizioni di Ake Smedberg - RECENSIONE
(2) Sono un assassino di Laurent De Graeve - RECENSIONE
(3) Il club degli angeli di Luis Fernando Verissimo - RECENSIONE
(4) Suicidi d'autore di Antonio Castronuovo - RECENSIONE



Altre recensioni:







-

dal 2006-05-11
VISITE: 10039


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali