Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    [24/10/2021] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    LA VOCE DEI LUOGHI scadenza 2021-10-26    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
13 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
41 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Cecità
di Josè Saramago
Pubblicato su SITO


Anno 2005 - Editore Einaudi
Prezzo € 11 - 316 pp.

Una recensione di Patrizia Cau
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 9167
Media 79.48 %



Cecità

“Se puoi vedere, guarda. Se puoi guardare, osserva.” dal Libro dei Consigli

Una coda di macchine è ferma al semaforo. I pedoni attraversano la strada. E' il loro turno. Scatta il verde per le vetture. Partono, ma non tutte. Un automobilista è fermo, intralcia la fila di mezzo.
I clacson in coro ne sollecitano la partenza. Ma niente. Lui non parte. Guasto al motore? Distrazione? Alcuni volenterosi sono anche disposti a spingere la macchina là, dove non blocchi il traffico. Picchiano al finestrino dell'automobilista. Questo, si vede che dice e ripete un sola parola. Finalmente qualcuno apre la portiera e il guidatore dirà: “Sono cieco!”
Come è possibile? Innanzitutto non lo si direbbe, e poi un attimo prima non era alla guida come tutti quelli che, normalmente vedenti, fanno?
Inizia così quello che sembra essere uno scherzo, di cattivo gusto senza dubbio, ma uno scherzo. Purtroppo sarà solo l'inizio di quella che si rivelerà una temibile e sconosciuta malattia, altamente contagiosa, che porterà alla cecità una intera città, non meglio precisata, di un non meglio precisato stato. La malattia verrà definita: “un mal bianco” in quanto essa avvolge la sua vittima in un candore luminoso, simile a un mare di latte. Ma quel che è peggio è il proseguo. Sarà una epidemia. Tutti i ciechi verranno rinchiusi in un ex manicomio, e costretti a vivere nel più bieco abbrutimento, da chi non è stato ancora contagiato.

Josè Saramago, scrittore, commediografo e giornalista, è nato nel 1922 ad Azinhaga nel Ribatejo portoghese. A causa della povertà famigliare dovete abbandonare gli studi. Esercitò durante il periodo della dittatura salazarista in Portogallo, varie professioni, fra cui quella di direttore di una casa editrice.
Nel 1975 subito dopo la rivoluzione del 25 aprile 1974, fu co direttore del Diario de Noticias di Lisbona. Esordio letterario con il romanzo Terra do pecado (1947) e poetico nel 1966 con i Poemi possibili. Il salto di qualità e fortuna presso il pubblico portoghese prima, ed internazionale poi, avverrà con Levantado do Chao (Una terra chiamata Alentejo) del 1980, che racconta l' epopea di una famiglia contadina nell'arco di un centenario, come parallelismo della storia dell'uomo e del suo rapporto con la terra.
Il successo arriverà con la pubblicazione di Memoriale del convento del 1982, seguito da L'anno della Morte di Ricardo Reis (1984) e da La zattera di pietra (1986), aumentando l'interesse del pubblico e gli apprezzamenti della critica.
Ma il grande balzo arriverà con il meraviglioso libro Storia dell'assedio di Lisbona (1989), considerato una delle più belle storie d'amore mai scritte.
Farà scalpore e arricciare il naso a molti l'uscita del Il Vangelo secondo Gesù (1991), un racconto storico, che descrive la nascita e la morte di Cristo, visto come un uomo comune e normale, giovane e fragile, alle prese con le sue paure, le sue ansie e la propria inesperienza nella vita. La figura di Dio appare, forte e cattiva. Esiste un conflitto tra padre e figlio. Quest'ultimo è visto come uno strumento inconsapevole ed ingenuo, nelle mani di un padre, quasi spietato, che lo usa per i suoi oscuri progetti. Sotto questa luce Gesù accetterà come fine inevitabile la propria morte.
Riceve una laurea honoris causa dalla Università di Torino e Siviglia. Ha vinto prestigiosi premi.
In Italia gli sono stati assegnati il Grinzane Cavour, il Flaiano e il Mondello 1992.
Il grande successo arriverà con Cecità (1995) considerato il suo grande capolavoro.
Nel 1998 arriva il Nobel per la Letteratura.
Seguiranno: Tutti i nomi (1997), La caverna (2001), L'uomo duplicato (2002), Saggio sulla lucidità (2004), e nel 2005 Le intermittenze della morte ed anche II.

La forte personalità di Saramago, le sue nette posizioni politiche, la sua dichiarata laicità anche ostile verso la chiesa, il suo impegno con temi sociali molto forti, come la petizione per l'ambiente firmata con altri noti scienziati e letterati di tutto il mondo, sono un esempio della sua passione, e del suo interesse per l'uomo. Le sue prese di posizione e le critiche nei confronti del conflitto israelo-palestinese, hanno suscitato molto scandalo e gli è stato affibbiato l'appellativo di antisemitismo. (vedere: Berger, Chomsky, Pinter, Saramago in " Lettere sul Conflitto Esraele-Palestina".
In italia è presidente onorario dal 2002 dell'associazione Luca Coscioni per la libertà della ricerca scientifica.

In Cecità, lo stile di Saramago, si riconferma. Tempi lunghi, punteggiatura che langue, paragrafi lunghissimi, frasi e dialoghi, quasi da decifrare, insomma una vera fatica per certi versi, ma questo è Saramago, questo è il suo mondo senza mezze misure, senza compromessi. La vita può essere surreale, nel suo reale quotidiano. Tutto è come dovrebbe essere, ma anche come non dovrebbe essere. Egli parte col raccontare una storia, basata su un insolito e surreale evento, che è decisamente inaspettato, ma che potrebbe forse anche essere possibile, in un contesto o in un non meglio identificato momento storico, o perfino umano e, con grande maestria, con grande coraggio e visione dell'attività dell'uomo, costruisce una storia autenticamente vera, dove visiona con dolore e sofferenza dove può arrivare la natura umana. In questo romanzo, tutti i personaggi, nessuno escluso, toccherà a suo modo il fondo, ognuno dei personaggi vedrà il buio delle proprie azioni, conoscerà quell'angolo della propria mente dove può nascere la violenza e la cattiveria allo stato puro, e fini a sé stesse. Nessuno è escluso, non ci sono eroi, non ci sono buoni o cattivi, esiste solo l'uomo. E' l'uomo è piccolo e meschino; ha bisogno di certezze, ha bisogno della normalità, e quando un evento così inaspettato rompe questo equilibrio, allora si è disposti a tutto, per la sopravvivenza, per allontanare la paura, la fame, la sete, in una parola per la propria vita.


Una recensione di Patrizia Cau






Recensioni ed articoli relativi a Josè Saramago

(1) Caino di José Saramago - RECENSIONE
(2) Cecità di Josè Saramago - RECENSIONE

Testi di Josè Saramago pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Patrizia Cau

(1) Post-punk (1978-1984) di Simon Reynolds - RECENSIONE
(2) Il diluvio di Maggie Gee - RECENSIONE
(3) I racconti dei Vedovi Neri di Isaac Asimov - RECENSIONE
(4) Mentre dorme il pescecane di Milena Agus - RECENSIONE
(5) Manituana di Wu Ming - RECENSIONE
(6) Testimone inconsapevole di Gianrico Carofiglio - RECENSIONE
(7) Gomorra di Roberto Saviano - RECENSIONE
(8) The Dark Side - Il Lato Oscuro di A.A.V.V. - RECENSIONE
(9) L' isola della Paura (Shutter Island) di Dennis Lehane - RECENSIONE
(10) La morte non dimentica (Mystic River) di Dennis Lehane - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2007-04-05
VISITE: 21818


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali