Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    [26/07/2021] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    VERSI IN VOLO scadenza 2021-07-30    3^ edizione 2021 scadenza 2021-07-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito    Poesie     Lontananza di Jacob Von bergstein     Cielo. di Antonio Parente     Angeli di Manny Mahmoud     Il prossimo della lista di Amedeo Bruni     L’ombra di me di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
49 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Black Notes
di Roberto Estavio
Pubblicato su SITO


Anno 2007 - Magnetica Edizioni
Prezzo € 8 - 106 pp.

Una recensione di N/A
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 6960
Media 79.03 %



Black Notes

Citando la seconda di copertina: “Questo libro è una confessione personale, è un monologo anche interiore, un racconto che si dipana nei meandri della propria contorta mente e cerca di catturare anche frammenti di quella altrui.”
Parole che sono un ottimo modo per riassumere questo esperimento del giovane autore (letterariamente parlando) Roberto Estavio, che vive e lavora a Padova, come insegnante di sostegno e che si è già fatto conoscere per alcuni lavori di genere horror (si veda, per esempio, l’ebook “Riflessi Macabri”, in collaborazione con Latelanera.com).
Il libro, pubblicato per la collana “I bizzarri”, non presenta elementi “orrorifici”, ma tiene fede alla sua etichetta e si presenta come una vera e propria “SpErimenTazIone letTeraria”. Ponendosi in una terra ibrida tra il diario personale e un continuo flusso di coscienza dell’autore, appare come una serie di pensieri confusi e, a tratti, “naif”, costruiti attorno a una trama quasi assente e a personaggi quantomeno singolari.
Inutile, quindi, che il lettore si aspetti un libro da leggere facendosi rapire da un intreccio avvincente o da una trama ben congegnata. Altrettanto inutile aspettarsi una costruzione narrativa poetica o ricercata.
L’esperimento di Estavio si compone di un coacervo di frasi ed espressioni che hanno l’intento primario di rappresentare il pensiero, sia di chi sta narrando, sia di chi sta leggendo. La narrazione si sviluppa attraverso una prima persona ricca di corsivi, grassetti, cambi di font, segni di interpunzione e maiuscole usate in modo non convenzionale. Una prima persona che, come si specifica all’inizio del lavoro, non è quella dell’autore, ma quella di un ragazzo trentenne incontrato in un bar di Padova e con il quale l’autore stesso ha intrattenuto “chiacchiere” per circa un anno; chiacchiere che poi sono diventate le righe di questi pensieri.
Un esperimento coraggioso, dunque, che non può essere valutato come si potrebbe fare per un romanzo. Attraverso l’originale struttura narrativa, infatti, Estavio parla di solitudine, di indifferenza, di superficialità, di distacco, dei problemi legati al “diventare grandi”. Un amico che ci prova con tutte, una madre con una malattia degenerativa da assistere, una fidanzata “storica” e onnipresente, un lavoro insoddisfacente, l’abuso di alcool e i ripetuti tentativi di entrare in contatto con la società sono solo alcuni dei temi affrontati.
Ovviamente non sempre la lettura scorre, non sempre è facile far scivolare l’occhio sulle righe. Parecchie frasi sfuggono senza lasciare traccia, quasi a far da contenitore, da liquido nel quale i concetti espressi in precedenza nuotano e, a volte, si perdono. Lettura, quindi, che non sempre è gradevole o fluida, e spesso lascia il lettore perplesso, in particolare nella prima parte del libro, quando ancora non si è riusciti ad entrare nel mondo interiore costruito da Estavio.
Un plauso, in ogni caso, al titolo, che nel suo gioco di parole ben raccoglie l’idea portante di questo piccolo, coraggioso esperimento.
Un appunto sulla traduzione del dialetto utilizzato: posta alla fine, nello stesso font utilizzato per il libro, viene “scoperta” solo a libro finito, quando ormai il lettore si è già fatto una traduzione propria.
Un ultimo avvertimento per il lettore che ama leggere senza voler riflettere, facendosi travolgere dai fatti e dall’azione: questo libro non fa per lui. Per chi, invece, ama le atmosfere intimiste e la riflessione, questo libro è un buon esempio, non banale, per esprimere il pensiero.

Recensione pubblicata sul sito www.scheletri.com
Per gentile concessione di Roberto Estavio


Una recensione di N/A






Recensioni ed articoli relativi a Roberto Estavio

(1) Black Notes di Roberto Estavio - RECENSIONE

Testi di Roberto Estavio pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato


 

Altre recensioni:






-

dal 2007-07-11
VISITE: 10944


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali