Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
27 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
38 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

La scala d'oro
di Armanda Capeder
Pubblicato su SITO


Anno 2006 - RUNDE TAARN EDIZIONI
Prezzo € 11 - 190 pp.
ISBN 9788861200067

Una recensione di Giovanna Frascolla
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 7441
Media 79.5 %



scala d'oro;La

Un romanzo che si allaccia alla migliore tradizione narrativa, italiana ed europea. Trae le sue origini da molto lontano, e non solo perché la storia principia dagli inizi dell’Ottocento. Una storia che è in realtà una saga familiare, dove lo scorrere del tempo delinea i caratteri e disegna i protagonisti al di là del loro transito mortale.
Gli Armani divengono di fatto la metafora perfetta di tutta l’umanità, con le sue molteplici sfaccettature e diversità. Ogni protagonista esprime un carattere tipico degli esseri umani e lo evidenzia in modo drastico e spesso anche drammatico. Ma La Scala d’oro non è un trattato di sociologia o psicologia.
E’ un romanzo avvincente dove trova spazio anche l’amore ed il contrario di esso. Dove i protagonisti scivolano nell’abiezione più totale ed altri li riscattano, o si riscattano essi stessi a prezzo di sacrifici immensi.

Una trama intrigante, assolutamente da non svelare per non rovinare il gusto al lettore, il quale aprendo le pagine di questo romanzo verrà trascinato in un altro tempo ed in un contesto culturale che lo affascinerà senza dubbio.


Armanda Capeder, vogherese di nascita ma milanese di adozione, laureata in lettere all’Università di Pavia, inizia la carriera di insegnante che abbandonerà poi per darsi a tempo pieno al giornalismo.
Attualmente collabora con il quotidiano nazionale L’Opinione, con il mensile Studi Cattolici e con il bimestrale Sapori & Piaceri.
Oltre a numerosi manuali di varia cultura ha pubblicato i romanzi: La Casa sulla via Emilia (Camunia 1988), L’uomo dei due laghi (Periplo 1997), Io madre io figlia (Edizioni Virgilio 2001).
Nel 2004 ha pubblicato il volume dal titolo: L’anacoluto non è una parolaccia a cura dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Milano.


Una recensione di Giovanna Frascolla






Recensioni ed articoli relativi a Armanda Capeder

(1) Il fotografo del secondo piano - ISOTTA UNA GATTA IN GIALLO di Armanda Capeder - RECENSIONE
(2) La scala d'oro di Armanda Capeder - RECENSIONE

Testi di Armanda Capeder pubblicati su Progetto Babele

(1) Nonna Bice di Armanda Capeder - RACCONTO

Altre recensioni di Giovanna Frascolla

(1) Il fotografo del secondo piano - ISOTTA UNA GATTA IN GIALLO di Armanda Capeder - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2008-02-25
VISITE: 14145


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali