Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [08/12/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
8 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

All’Est del Mediterraneo
di Abd ar-Rahman Munif
Pubblicato su SITO


Anno 1993- Editore Jouvence
Prezzo € 15- 216pp.
ISBN 9788878012134

Una recensione di Stefania Lo Sardo
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 13521
Media 79.01%



 All’Est del Mediterraneo

Traduzione dall’arabo di Monica Ruocco

All’est del Mediterraneo
è un romanzo che parla di prigionia. È una narrazione a due voci: la voce di chi la prigionia l’ha vissuta personalmente e la voce di chi l’ha invece immaginata, in silenzio, sulla pelle di una delle persone più care.
Ragiàb e Anisa: fratello e sorella cresciuti insieme sotto l’ala protettrice di una madre coraggiosa, in un imprecisato paese che si trova sulle coste orientali del Mediterraneo.
Ragiàb, dopo cinque anni di torture raccontate minuziosamente in tutta la loro reale crudeltà, esce di prigione firmando un foglio col quale, in cambio della libertà e della collaborazione col governo al quale si era tenacemente opposto fino a quel momento, denuncia i suoi compagni. Cos’è stato a spingerlo a tradire i suoi ideali? Il cancro al sangue che lo porterà alla morte se non tempestivamente curato? Il suo corpo, ormai debole a soli trent’anni, che non sopporta più le violenze giornaliere? Esce dal carcere e trova un mondo diverso da quello che aveva lasciato. La madre è morta mentre lui era dentro. La donna che ama non ha resistito alla lunga attesa, piena di dubbi per il futuro, e ha accettato di sposarsi con un altro uomo. Ma non ha tempo per abituarsi alle nuove circostanze. Deve curarsi e per questo, dopo pochi giorni, si imbarca diretto in Francia.
La delicata figura di Anisa racconta la stessa storia con gli occhi di chi si trova a casa ad aspettare, mentre la vita la sfiora passando, proiettata in un mondo futuro nel quale avrebbe accolto il fratello una volta scarcerato e avrebbe colmato tutti i vuoti della vita di lui.
All’Est del Mediterraneo è una testimonianza, l’urlo coraggioso di un uomo e una donna che raccontano una storia uguale a tante altre storie che continuano a consumarsi in quei luoghi dove un potere onnipotente si scaglia feroce contro chi gli si oppone.
Ragiàb narra la sua vita dopo la prigione, i primi giorni a casa, il viaggio in nave (splendidi i soliloqui nei quali il protagonista parla all’Achilleus, la nave che lo sta trasportando, elevandola a depositaria silenziosa dei frammenti della sua tristezza), la permanenza in Francia. La narrazione del presente è contaminata dai ricordi delle brutalità subite durante il periodo di detenzione. È un presente che non può essere vissuto perché schiacciato da un passato che lo sovrasta.
Non c’è rivolta nelle parole di Ragiàb, così come non c’è in quelle di Anisa. C’è solo lo sfinimento di chi sopravvive a un incubo, c’è il senso di colpa di chi si sente indegno di raccontare una storia nella quale ha il ruolo del traditore.
L’impotenza è il filo che unisce le due voci, l’incapacità di agire che però, alla fine del romanzo, si trasforma in pura azione, in atto sovversivo. La decisione di Anisa di pubblicare all’estero gli scritti suoi e del fratello per farne un romanzo che faccia conoscere al mondo quello che, pur accadendo a tanti, a troppi, viene giornalmente taciuto.


Una recensione di Stefania Lo Sardo



Recensioni ed articoli relativi a Abd ar-Rahman Munif

(0) All’Est del Mediterraneo di Abd ar-Rahman Munif - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Stefania Lo Sardo

Nessun record trovato

Altre recensioni di Stefania Lo Sardo

(1) Ali il magnifico di Paul Smail - RECENSIONE
(2) L’uovo del gallo di Muhammad Zefzaf - RECENSIONE



Altre recensioni:







-

dal 2008-07-22
VISITE: 25936


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali