Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    Neil Gaiman: Storie Perdute (Prorogato al 31 Dicembre) (09/12/2020)    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    [19/05/2021] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    "Giugno di San Vigilio" scadenza 2021-05-20    Alcova Letteraria II Edizione scadenza 2021-05-23    "Antonietta Rongone" scadenza 2021-05-28    Premio Letterario internazionale CITTA DI LATINA scadenza 2021-05-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Avrò cura di te di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale     Rintocchi di clessidra di Alessandro Del Gaudio     Volevo essere un supereroe della Marvel – vol. 1 di Matsuteia ed E.T.A. Egeskov     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa    La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale     Poe: L’uomo della folla     Feijoo y su lector en la telaraña del duelo     La vera letteratura non è un placebo     Racconti     Il pane di Agostino di Nicola Lo Bianco     Il mostro di Cinzia Baldini     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Il signore delle nuvole. di Antonio Parente     Terra infranta (sonetto elisabettiano) di Donato Caione     Lux di Roberta Stracuzzi     Papaveri rossi di Elisabetta Santirocchi     La chimica dell’odore di Amedeo Bruni    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
14 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
40 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Il libraio di Selinunte
di Roberto Vecchioni
Pubblicato su SITO


Anno 2004 - Einaudi
Prezzo € 7,50 - 68 pp.
ISBN 9788806186548

Una recensione di Marina Bisogno
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 9408
Media 78.57 %



libraio di Selinunte;Il

A prima vista il libro potrebbe sembrare una favola, un racconto per bambini, ma la narrazione conduce alla scoperta di una bellezza immortale, di una fascinazione a molti incomprensibile. Attraverso la storia di Nicolino e del libraio di Selinunte, Vecchioni desidera restituire alla memoria passi immortali della letteratura italiana e straniera. Il libraio, giunto a Selinunte e visto dagli abitanti come “diverso”, preferisce leggere i suoi libri anziché venderli ed organizza così degli incontri di lettura a cui però nessuno partecipa, nessuno tranne il piccolo protagonista. Egli è un bimbo curioso e spontaneo che non comprende la generale diffidenza nei confronti di quell’uomo così affascinante e allo stesso tempo trascurato. Ogni sera il bambino si intrufola nella bottega del librario e lo ascolta interpretare dialoghi e poesie, innamorandosi di un patrimonio artistico senza uguali. Ad un tratto però il precario equilibrio si spezza, il libraio viene scacciato in malo modo e una sorta di profezia si abbatte sul paese ignorante e gretto. La chiusura e il disconoscimento di cotanta bellezza condurranno i cittadini a perdere le parole. Solo Nicolino le conserverà, così come conserverà i ricordi di giorni fuori dal comune. La semplicità ma allo stesso tempo l’umanità che pervadono le pagine di questo libro sono la testimonianza della profonda cultura del suo autore, che da letterato o meglio paroliere, lancia un chiaro messaggio ai lettori. La conoscenza è la chiave di volta per lo sviluppo dell’intelletto umano, che è fatto di mente e cuore. Non mancano riflessioni sulla vita, descrizioni di luoghi incantati e deduzioni spesso amare. “Ci sono normalità, regole, armonie che nemmeno noti tanto è scontato che ci siano. Oggi lo so. è l'eccezione, lo sconvolgimento del consueto che ti mette ansia, ti rizza i nervi, ti sbulina l'animo. La più grande bellezza e l'infima bruttezza partecipano del mistero. C'è negli antipodi, nel contrasto assurdo, nel diverso in natura come un filo che se lo tiri ti fa sentire vicino a una verità che le cose di tutti i giorni nemmeno sfiorano. C'è nel lampo e nel tuono una forza che manca alla giornata serena; c'è nella febbre, nell'incubo notturno, perfino in una sbornia, un indefinibile attimo di chiarezza, di certezza improvvisa. Quando qualcosa sconvolge ci dice molto di più di quel che siamo abituati a sentire. L'inspiegabile, l'unico arriva come a scuoterti, svegliarti da un sonno di ordinarie, concilianti abitudini. L'uomo ha livellato tutto, pur di far scorrere il suo sangue a quella precisa velocità, far battere il cuore a quel ritmo sempre uguale a se stesso e così vivere il più a lungo possibile, non importa come, non importa a costo di cosa, pur di vivere disegnando una linea dritta, tra immagini a specchi consueti. eccoli lì, macchine in un grande garage ordinato e pulito, dove ogni manovra d'entrata, uscita, sosta, parcheggio, precedenza, è stata così precisamente organizzata che non dobbiamo più chiederci quale sia il nostro posto, il nostro percorso, il nostro box. Ma forse non siamo in un box. Forse questo mondo non è nato per essere un garage. Forse questo posto è stato pensato come un parco giochi o una stazione ferroviaria di treni a orari imprevedibili. I pazzi, i selvaggi, i bambini hanno ancora di queste intuizioni. (...)”.


Una recensione di Marina Bisogno






Recensioni ed articoli relativi a Roberto Vecchioni

(1) Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno - RECENSIONE
(2) Ho sognato di vivere - Variazioni sul tema del tempo in Roberto Vecchioni di Mario Bonanno - RECENSIONE
(3) È vero che il giorno sapeva di sporco di Mario Bonanno - RECENSIONE
(4) Il libraio di Selinunte di Roberto Vecchioni - RECENSIONE

Testi di Roberto Vecchioni pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Marina Bisogno

(1) Pastorale Americana di Philip Roth - RECENSIONE
(2) Il libro dell'inquietudine di Bernardo Soares di Fernando Pessoa - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-02-23
VISITE: 18366


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali