Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    [09/06/2023] 6 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Apollo dionisiaco scadenza 2023-06-09    Versi in volo scadenza 2023-06-10    Premio Nazionale di Narrativa Valerio Gentile scadenza 2023-06-15    XII Edizione Premio di Poesia Florida Roma 2023 scadenza 2023-06-15    Voci di Notte - Libertà scadenza 2023-06-16    Premio Letterario Nazionale Giovane Holden scadenza 2023-06-17    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Paesi - mostra personale in ricordo di Maurizio Duranti (PRESENTAZIONE 2023-06-10)    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli    Il tribunale delle anime di Donato Carrisi    La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi    Il buono e il cattivo di Carmelo Musumeci    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Luigi Di Ruscio: un punto fermo sulla poesia proletaria     Italo Svevo e la crisi esistenziale     Baudelaire e Rimbaud: l’origine della poesia     On the road: per una fuga dalla realtà     I conflitti interiori di Francesco Petrarca    Racconti     "Sara y la Facultad" di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini     Il temporale di Cinzia Baldini     Il castagneto magico di Massimiliano Claps     Ethan di Alessandra Ferrari    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     RökFlöte (2023) - Jethro Tull     Ramificazioni (2022) - Domenico Cipriano Carmine Ioanna Paolo Fresu    Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
20 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
2 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
24 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Nuovi segni dei tempi
di Camillo Ruini
Pubblicato su SITO


Anno 2008- Mondadori
Prezzo € 8,00- 83pp.
ISBN 9788804553786

Una recensione di Emanuela Ferrari
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 12351
Media 79.55%



 Nuovi segni dei tempi

Questo agile libro raccoglie alcune riflessioni del Cardinale Camillo Ruini. Nella premessa del testo l’autore evidenzia quali sono i temi principali che ci troviamo ad affrontare nel nostro tempo storico. Nello specifico, le questioni salienti sono due: i nuovi scenari mondiali venuti drammaticamente alla luce con l’attentato dell’11 settembre 2001 e la questione antropologica relativa ai nuovi comportamenti etici. Alla luce di quanto evidenziato è importante “capire” il ruolo della Chiesa partendo proprio – spiega l’autore – da quel grande tornante che è stato il Concilio Vaticano II, quindi ripercorrere vari aspetti dei rapporti tra Chiesa, cultura e politica in cui la democrazia, la libertà e la pace diventano ingredienti basilari. Il Cardinale Ruini modula la sua riflessione suddividendo lo scritto in quattro parti, o momenti. La prima, la Chiesa in Italia: da Loreto ai compiti del presente, ricorda appunto il Convegno di Loreto nell’aprile 1985 in cui Giovanni Paolo II apre una fase denominata Nuova Evangelizzazione rivolta, in prevalenza, ad una società pluralistica e parzialmente scristianizzata dove la fede cristiana dovrebbe recuperare un ruolo-guida per il futuro. La caduta del muro di Berlino nel 1989 ha “prodotto” un cambiamento profondo nel mondo. Questi obiettivi sono stati rinnovati nel Convegno di Palermo nel 1995, dove la Chiesa si adopera per una crescita complessiva del popolo italiano e comunque – precisa l’autore – la fiducia di cui gode la Chiesa tra la gente è confermata dall’altissima percentuale di alunni che usufruiscono dell’insegnamento della religione cattolica e dell’8 per mille destinato ad essa. Ci sono molte spiegazioni in merito, tra cui quella di far avere ai propri figli una sana educazione, oltre ad un riconoscimento dell’impegno caritativo. In questa prima parte del libro tra le grandi questioni emergenti si ricordano le tensioni geopolitiche divenute manifeste con l’attentato dell’11 settembre, tanto tremendo quanto inaspettato e la questione antropologica che coinvolge il soggetto umano, in particolare il funzionamento del nostro cervello e i processi della generazione con richiami alla dignità dell’individuo nel mondo in contrapposizione al risveglio identitario provocato dalle minacce del terrorismo islamico e con un riconoscimento condiviso della fede cristiana che è profondamente amica dell’uomo, della sua libertà e della sua intelligenza. Nella seconda parte, A quarant’anni dal Concilio: ripensare il Vaticano II di fronte alle attuali sfide culturali e storiche, il Cardinale precisa che il Concilio segna un’epoca nuova nella vita della Chiesa, attingendo però molto dalle esperienze e dalle riflessioni del periodo precedente, in particolare dal pensiero di Pio XII. La Chiesa si apre al mondo contemporaneo, quindi si rivolge a tutti i popoli e a tutte le culture e questa e tale visione è già presente nella redazione dei testi conciliativi. Lo scenario mondiale in cui la Chiesa si trova ad operare è molto cambiato; presenta una articolazione molto complessa, infatti l’umanità vive oggi un periodo nuovo della sua storia, caratterizzato da profondi e rapidi mutamenti che progressivamente si estendono all’intero universo. L’apertura della Chiesa si rivolge: ai paesi ex comunisti con cui non si vuole tagliare tutti i ponti, alle nazioni in via di sviluppo, agli immigrati, a quelle nazioni come l’India e la Cina molto popolose e alle grandi religioni del mondo. Per quest’ultimo punto si ricorda il contributo fornito dal Papa attuale, quando al tempo era conosciuto come il Cardinale Ratzinger, attraverso il suo libro pubblicato nel 2003 dal titolo Fede Verità Tolleranza. Il Cristianesimo e le religioni del mondo, rivolto appunto al dialogo tra cattolici e le altre religioni. In La democrazia: nuovi scenari, nuovi poteri l’autore evidenzia un terzo grande fenomeno che prende il nome di globalizzazione, mentre il quarto è relativo alle biotecnologie che fanno parte dell’ultima rivoluzione scientifico-tecnologica. I governi quindi devono “confrontarsi” con questi quattro fenomeni della contemporaneità e su questo punto si era concentrato il discorso alle Nazioni Unite, tenuto il 5 ottobre 1995, dal Papa precedente. La pace non è soltanto l’assenza di conflitti armati, ma essa si costruisce su quattro pilastri: verità, amore, libertà e giustizia per creare appunto un’autentica democrazia a livello nazionale e internazionale come una famiglia di nazioni. Le ultime pagine del libro sono raccolte nella sezione intitolata Religioni e culture: il coraggio di un nuovo umanesimo. Il tema della pace necessita di essere tradotto in termini politicamente efficaci, dall’etica si deve passare alla politica. E’ tempo di realizzare un “nuovo” umanesimo a livello planetario; le solide fondamenta della pace e della concordia tra i popoli hanno bisogno della solidarietà per promuovere appunto il primato dell’uomo non in contrapposizione con il primato di Dio.


Una recensione di Emanuela Ferrari



Recensioni ed articoli relativi a Camillo Ruini

(0) Nuovi segni dei tempi di Camillo Ruini - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Emanuela Ferrari

Nessun record trovato

Altre recensioni di Emanuela Ferrari

(1) Il generale De La Moriciére una vita per la causa pontificia di Massimo Coltrinari - RECENSIONE
(2) Liberarsi dai condizionamenti di Krishnamurti - RECENSIONE
(3) Io e te di Niccolò Ammaniti - RECENSIONE
(4) L' erede del templare di Jan Guillou - RECENSIONE
(5) La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano - RECENSIONE
(6) Distruzione e conservazione. La tutela del patrimonio artistico durante la prima guerra mondiale. di Giuseppe Talamo - RECENSIONE

Altre recensioni:




-

dal 2010-08-19
VISITE: 17.265


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali