Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    [30/07/2021] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    VERSI IN VOLO scadenza 2021-07-30    3^ edizione 2021 scadenza 2021-07-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito    Poesie     Lontananza di Jacob Von bergstein     Cielo. di Antonio Parente     Angeli di Manny Mahmoud     Il prossimo della lista di Amedeo Bruni     L’ombra di me di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
9 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
49 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Il veleno di Circe
di Cinzia Baldini e Michele Zefferino
Pubblicato su SITO


Anno 2010 - Linee infinite edizioni
Prezzo € 11,00 - 182 pp.
ISBN 9788862470285

Una recensione di Gianni Maritati
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 11827
Media 79.8 %



veleno di Circe;Il

“Il veleno di Circe” è un thriller ambientato nell’epoca corrente e basato su un tema di attualità: l’inquinamento ambientale.

Protagonista principale del romanzo è Giulia, una giovane giornalista, caparbia e agguerrita, che suo malgrado viene trascinata dal proprio fidanzato Jacopo, un biologo impegnato in ricerche sulle modificazioni genetiche avvenute nella fauna marina del tratto di mare di fronte al Parco Nazionale del Circeo, in un “affaire” di traffici illeciti, riguardanti il doloso mancato smaltimento dei rifiuti tossici della ex centrale nucleare di Latina, sui quali indagherà anche Stefano, un giovane graduato del Corpo Forestale dello Stato.

Come il mitico veleno della maga Circe, da cui prende il nome quel meraviglioso promontorio, che mutava gli uomini in porci, così un disastro ecologico di vaste proporzioni potrebbe cambiare per sempre il volto di quel tratto di costa mediterranea.

 

IL VELENO E’ DI CIRCE, L’ANTIDOTO E’ LA LETTURA
Di Gianni Maritati

Con questo romanzo che avete fra le mani, Cinzia Baldini e Michele Zefferino hanno vinto la seconda edizione del premio “Massimo Di Somma”, che si è svolta ad Ostia Lido nell’estate del 2009 su iniziativa della manifestazione culturale “Approdo alla Lettura”. Questa la motivazione della giuria: “Scritto con uno stile piacevole e coinvolgente, ‘Il veleno di Circe’ tocca in modo originale un tema scottante e attualissimo come quello dell'ecomafia e dell'inquinamento ambientale. La protagonista, una giovane reporter d'assalto, attira l'attenzione per il suo speciale spirito d'avventura, di ansia di giustizia, di senso etico attribuito alla professione giornalistica. Attorno a lei prendono rilievo personaggi di grande effetto, inseriti in un thriller che, richiamandosi suggestivamente ad alcuni versi dell'Odissea, suscita nel lettore una sana e costruttiva inquietudine sui malesseri e sulle responsabilità del nostro tempo".

Difficile dire di più. Il romanzo si fa leggere con gusto non solo perché affonda gli artigli delle parole nella carne dell’attualità, ma anche perché non ha paura di percorrere i territori di uno stile che consapevolmente guarda alla nostra migliore tradizione letteraria facendola propria e reinventandola. A cominciare dall’”aggancio” all’Odissea, che insieme all’Iliade è il grande utero poetico e linguistico dell’immaginazione occidentale.

Il “veleno” della mitica Circe acquista così due sapori, diametralmente opposti. Da un lato, richiama la letteratura al suo nobile ruolo di forma di denuncia sociale, puntando la penna contro il terribile “veleno” dell’inquinamento prodotto dagli uomini (ancora più odioso se procurato in modo criminale, come nel romanzo), che distrugge l’ambiente e insulta la natura. Dall’altro, insinua nel lettore il sano “veleno” della lettura, consegnando agli occhi emozioni per il cuore e ragionamenti per il cervello. Risultato: l’immenso, intramontabile, irrinunciabile piacere della lettura. Quella forma di contatto e di confidenza con la pagina scritta che diventa il migliore antidoto contro i veleni del nostro tempo: la superficialità e l’indifferenza, le furbizie e le pigrizie. Leggere “Il veleno di Circe” servirà a farci diventare cittadini migliori e italiani più consapevoli di avere ereditato una lingua di una bellezza mozzafiato.

Non solo. La centralità del personaggio di Giulia, la giornalista d’assalto, suona come un monito contro tanta informazione che si accontenta delle apparenze e che cerca la complicità con il potere. Quando le pagine dei quotidiani o i notiziari radio-televisivi ci informano che i “cattivi” rubano, sparano, inquinano e fanno i loro comodi, in ognuno di noi si accende la speranza che un giornalista scopra il marcio e lo denunci o che la polizia trovi i colpevoli o che un magistrato faccia giustizia. Cinzia e Michele ci aiutano a tenere viva questa speranza…

(Per gentile concessione di Cinzia Baldini)


Una recensione di Gianni Maritati






Recensioni ed articoli relativi a Cinzia Baldini e Michele Zefferino

(1) Il veleno di Circe di Cinzia Baldini e Michele Zefferino - RECENSIONE

Testi di Cinzia Baldini e Michele Zefferino pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Gianni Maritati

Nessun record trovato


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-10-04
VISITE: 21112


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali