Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    [23/09/2021] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    "Appuntamento in nero" scadenza 2021-09-30    Domani non puo\' aspettare scadenza 2021-09-30    ZONAEBOOK scadenza 2021-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Chiusura di Marco Pataracchia     Il suo nome? di Amedeo Bruni     Se io fossi ancora qui di Giulia Calfapietro     Angelo invisibile di Giulia Calfapietro     Il cuore in saldo di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
11 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
45 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Una famiglia americana
di Joyce Carol Oates
Pubblicato su SITO


Anno 2006 - Net
Prezzo € 9,50 - 506 pp.
ISBN 9788851523121

Una recensione di Carlo Mocci
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 4875
Media 79.1 %



famiglia americana;Una

Prendete una famiglia che vive in una piccola cittadina del Midwest, una famiglia come tante,composta da padre, madre e quattro figli. Prendete questa famiglia felice, che vive i suoi giorni riempiendoli di affetto, sentimenti, intessendoli di codici cifrati e di abitudini che è tacitamente  vietato mutare. Prendete un padre che lavora sodo e dal nulla mette su un'impresa di successo. Prendete una madre che da cameriera è diventata moglie, madre, animatrice della vita sociale della cittadina nella quale vive. E prendete tre ragazzi e una ragazza, cresciuti nell'inscindibiltà del focolare domestico inteso come famiglia, valori, regole, dettàmi, consuetudini. Ragazzi che studiano, eccellono ciascuno in un campo diverso: il maggiore è atleta di successo a scuola e ha addirittura l'occasione di diventare un giocatore professionista, il secondo rivela un'intelligenza fuori dal comune, la terza è la reginetta della scuola, ipercorteggiata, e l'ultimo.. beh, l'ultimo è il piccolo di casa, vezzeggiato come una mascotte.
In questo idillio fate irrompere un evento devastante come la violenza sessuale ai danni della figlia, subìto dal figlio di uno dei notabili della citttadina, uno di coloro che hanno accolto (ma solo all'apparenza) il capofamiglia  nella loro ristretta cerchia, e più per cortesia che per convinzione. Il grave episodio romperà l'equilibrio della famiglia, cancellerà in breve lo status faticosamente raggiunto, porterà alla luce le tensioni che strisciano e vivono sotto l'apparenza della famiglia perfetta, le contraddizioni e le falsità di un sistema di vita, di una società tanto apparentemente cordiale quanto implacabile nei confronti di chi rompe le regole non scritte, più forti delle leggi stesse.
L'episodio provocherà un terremoto. Il padre, Michael, cercherà di punire il colpevole, ottenendo solo di essere denunciato; e implicitamente farà carico alla figlia, Marianne, di essere responsabile del naufragio della loro vita innescato dall'episodio. Marianne fuggirà isolandosi e negando sè stessa, e privandosi della possibilità di amare. Gli altri figli, compreso il più piccolo, Judd, troveranno la loro strada lontano da casa, negando l'idea stessa di famiglia. E solo quando Michael, il capofamiglia ormai rovinato e disperato, scomparirà, sarà possibile ritrovare una parvenza di unità familiare.
Tirando le somme, viene fuori una madre quasi patetica, ostinata com'è nel cercare di fingere che tutto continui a scorrere uguale, un padre odioso nel suo egoismo, e dei figli che fanno una tenerezza enorme, stretti come sono tra un padre che non riconoscono più e che li rifiuta e una società che non li accetta.
Protagonista del romanzo, in definitiva, è la società borghese americana (ma non solo americana), e le regole che il nostro modello di vita ci impone, così assurde e innaturali e violente, spesso, da portare all'annientamento dell'individuo, qualora le violi o non vi si inserisca.
"Una famiglia americana" può a tutti gli effetti considerarsi un classico; e Joyce Carol Oates merita la fama di uno dei più importanti scrittori americani contemporanei (ho usato il maschile non a caso). Un'opera che lascia dentro molti dubbi, e molte domande, e che sa dare un'emozione intensa.


Una recensione di Carlo Mocci






Recensioni ed articoli relativi a Joyce Carol Oates

(1) Una famiglia americana di Joyce Carol Oates - RECENSIONE

Testi di Joyce Carol Oates pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Mocci

(1) Mette pioggia di Gianni Tetti - RECENSIONE
(2) Bugiarda no, reticente di Franca Valeri - RECENSIONE
(3) Aperto tutta la notte di David Trueba - RECENSIONE
(4) La commedia umana di William Saroyan - RECENSIONE
(5) Una catena di rose di Jeffrey Moore - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2012-01-22
VISITE: 7920


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali