Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    [24/10/2021] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    LA VOCE DEI LUOGHI scadenza 2021-10-26    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
13 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
41 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Humanimal
di Daniela Pintor
Pubblicato su SITO


Anno 2013 - Linee Infinite Edizioni
Prezzo € 12,00 - 230 pp.
ISBN 9788862471114

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 1876
Media 78.69 %



Humanimal

Prima di procedere al commento vero e proprio della raccolta di racconti HUMANIMAL, opera prima di Daniela Pintor, vorrei soffermarmi a spendere qualche parola sull'autrice che stimo moltissimo per la sua instancabile opera di volontaria animalista. L'autrice vive in Sardegna e qui, nella sua terra, è una delle tante anime sensibili e pietose di quella vasta e silenziosa rete di coloro che si occupano di dare voce a chi non ce l'ha, ossia agli animali abbandonati, sofferenti, bisognosi di cure o magari solo di una coccola affettuosa. Si carica sulle spalle il peso e l'onere che dovrebbe accollarsi una società che ama tanto definirsi civile e che invece, su questo aspetto non lo è assolutamente.

Ed ora passiamo al volume che attraverso il titolo e l'originale copertina forniscono una sintesi di ciò che troverete nei tanti (cinquantatre per la precisione) racconti di cui si compone.

La Pintor, come Esopo prima e Fedro poi, rende protagonisti dei suoi racconti le più svariate specie di animali e, a differenza dei due antichi scrittori, non umanizza gli animali ma "animalizza" gli umani.

L'autrice, in pratica, inverte l'ottica, la prospettiva dell'osservatore e si mette nei panni (assai scomodi in realtà) degli animali. Questo espediente le permette di trasferire al lettore le loro emozioni, le loro paure, il loro terrore, la loro sofferenza. Ed ecco allora l'innato e disinteressato eroismo di un delfino, come nel racconto "De profundis", le riflessioni di una nutria, come leggerete nel brano "Dall'altra parte", le sacrosante aspirazioni di una tigre, nel "Il più grande spettacolo del mondo" e l'innocente ottusità di una mosca in "La mosca che cambiò la storia", anche se non mancano situazioni prettamente umane in cui è evidenziata la parte "bestiale" dell'uomo come si evince dalla lettura di "Methamorphòseon" ma soprattutto in "Libera nos a malo". Ho messo bestiale tra virgolette perché avrei dovuto mettere il termine umano ma non avrebbe reso l'idea, in quanto nemmeno le bestie scendono così in basso come riesce a fare l'uomo con la sua tanto celebrata umanità.

HUMANIMAL include anche pezzi amaramente verosimili benché ambientati in un lontano (o prossimo chissà?...) futuro come "Neve":

"La neve continuava a cadere, grigia ed implacabile, ricoprendo il paesaggio di una coltre pesante, a perdita d'occhio.

Non era rimasto più nulla di vivo, laggiù, da un centinaio di anni almeno.

Da quando l'inverno nucleare aveva estinto gli ultimi sopravvissuti sul pianeta azzurro."

O tragicamente attuali come in Parsifal:

"Con quel nome, poi!

Parsifal.

Che era saltato in mente ai suoi genitori di battezzarlo in quel modo bizzarro, invece che con uno più comune, come quello di tutti gli altri?

Del resto lui non sembrava accorgersi di niente.

Taciturno e riservato, composto, sorrideva sempre.

Anche quando lo chiamavano idiota.

Anche quando lo strattonavano sulle cale, o come quella volta che gli avevano buttato la sciarpa fuori dalla finestra, nel fango."

Racconti che, come avrete modo di apprezzare racchiudono tutti un carattere educativo e un preciso scopo etico: il rispetto per la vita in qualsiasi forma essa si manifesti e l'impagabile valore della libertà e dell'autodeterminazione di ogni essere vivente appartenente a qualsiasi genere o specie esistente nell'universo. Non manca nemmeno un disperato e bellissimo inno all'amore:

"Perdonami.

Perdonami per ogni parola che non ti ho detto, per ogni gesto che non ho compiuto, perché non potrò più starti accanto.

Vita mia, mia speranza, nella tenebra che mi attende alla fine di questo lungo corridoio porterò con me solo il ricordo dei tuoi occhi. Come stelle ad illuminarmi il cammino." (Da "Lettera d'amore").

Come avrete notato da questi brevi estratti, il modo di scrivere si Daniela Pintor, che ritengo un'autrice molto dotata, è decisamente originale, sobrio e allo stesso tempo elegante. Ottima la cura con cui ha selezionato i vocaboli per trasmettere osmoticamente, direttamente dalle pagine del libro ai lettori, le suggestioni/percezioni/emozioni di quanto descritto. Eccellente l'ispirazione con cui trasforma storie di ordinaria quotidianità in racconti avvincenti ed emozionanti.

Personalmente ho apprezzato anche la sensibilità con cui la Pintor tratta ogni argomento. Mi sono commossa alle sensazioni forti che ogni storia reca con sé e non ho fatto fatica a vedere ben oltre le righe, a leggere al di là della sapiente e incisiva narrazione di ogni brano.

Non c'è un racconto che ho preferito ad un'altro, sono tutti bilanciati alla perfezione e si integrano tra loro come in un perfetto congegno a incastro.

Crudelmente reale e dolorosamente attuale HUMANIMAL è un libro che ha molto da donare e da insegnare a qualsiasi età. E' un'opera scritta con il cuore prima che con la mano perché "La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono" (C. Darwin)


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Daniela Pintor

(1) Humanimal di Daniela Pintor - RECENSIONE

Testi di Daniela Pintor pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Una vita da bipolare di Paola Gentili - RECENSIONE
(2) Le memorie di una gatta di Lodovica San Guedoro - RECENSIONE
(3) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(4) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(5) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(6) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(7) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(8) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(9) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(10) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(11) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(12) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(13) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(14) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(15) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2014-02-17
VISITE: 2007


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali