Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    Neil Gaiman: Storie Perdute (Prorogato al 31 Dicembre) (09/12/2020)    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    [06/03/2021] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Letterario Nazionale Bukowski scadenza 2021-03-09    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 06 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Rintocchi di clessidra di Alessandro Del Gaudio     Volevo essere un supereroe della Marvel – vol. 1 di Matsuteia ed E.T.A. Egeskov     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa     La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli     Raúl Castro di Domenico Vecchioni    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Feijoo y su lector en la telaraña del duelo     La vera letteratura non è un placebo      L'incendio nell'oliveto     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale    Racconti     Il pane di Agostino di Nicola Lo Bianco     Il mostro di Cinzia Baldini     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie sparse di Leonardo Taverni     Non per molto di Amedeo Bruni     Maledetta allegria di Amedeo Bruni     Lili Marlene di Jacob Von bergstein     La luna di Francesco paolo Catanzaro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
27 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
38 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Scrivere è... giocare a scrivere!
a cura di Tiziana Taboga
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 15085
Media 80.1 %

Articoli

Conosciamo tutti, o quasi tutti, quel bellissimo libro di Raymond Queneau, tradotto in italiano da Umberto Eco, in cui l’autore francese dipinge per ben 99 volte, in 99 modi diversi, la stessa scena di vita quotidiana. Come avrete intuito, mi riferisco a “Esercizi di stile”, in cui Queneau ci delizia con la traduzione intralinguistica, ovvero con esempi di “interpretazione di segni verbali di una lingua per mezzo di altri segni della stessa lingua”, (Jakobson, 1959).

Scrivere è teorizzare, narrare, inventare, creare, cambiare... ma anche giocare!, (a proposito, ho accostato deliberatamente al verbo “scrivere” tutti verbi della prima coniugazione!). Giocare? Sì, perché la lingua è come una palla di pongo nelle mani dello scrittore, (e del traduttore), che la modella a suo piacimento e decide quale forma farle prendere. Naturalmente, come in ogni gioco, si devono rispettare regole rigide e rigorose (quattro vibranti di seguito... tautogramma in “r”!): nel nostro caso si tratta delle regole grammaticali e sintattiche della lingua in cui si scrive.

Ma ora basta con i preamboli, entriamo nel vivo del gioco. Partiamo da una citazione famosa di un autore e divertiamoci ad applicare diversi esempi di traduzione intralinguistica al fine di riscrivere la stessa citazione in una forma diversa, senza alterarne il contenuto, o significato, o sostanza, o essenza, se vogliamo fare un giro di riscaldamento come fanno i piloti in pista e iniziare subito a pensare a un gruppo, un insieme, una collezione, una serie, una sequenza di sinonimi.

Ho scelto una citazione di Galileo Galilei, la riporto di seguito:

Io stimo più il trovare un vero, benché di cosa leggiera, che ‘l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna”.

(Galileo Galilei, Opere, volume IV)

Il primo gioco che mi diletto a fare con la frase di Galileo è il lipogramma. Quest’ultimo consiste nell’eliminare una lettera, che può essere una vocale o una consonante. In questo caso, riformuliamo la citazione togliendo per esempio la vocale “a”. La nuova frase diventa: “Cogliere il vero in questioni poco considerevoli è pur sempre più prestigioso del discorrere per molto tempo su temi più notevoli e non scoprire certezze”. Proseguiamo omettendo la lettera “o”: “È più rilevante individuare la verità anche in fatti marginali, anziché seguitare a disputare su temi più significativi senza giungere ad alcuna certezza”.

Passiamo adesso al secondo gioco. Proviamo a rielaborare la citazione utilizzando soltanto alcune parti del discorso. Cominciamo scrivendo tutti verbi, ovvero vietando sostantivi, aggettivi e avverbi! La frase di Galileo diventa: “Stimo disputare per giungere ad accertare; sdegno seguitare a dialogare senza poter verificare”. A questo punto bandiamo aggettivi, verbi e avverbi per impiegare solamente sostantivi. La frase può essere riscritta in questo modo: “Stima per dispute con individuazione e scoperta di verità su tipi e tipi di questioni”.

Dulcis in fundo, per il terzo tipo di vincolo formale entriamo nel campo dell’enigmistica. Chi non si è mai cimentato con la settimana enigmistica? Magari in spiaggia, o sul letto, o in treno per distogliersi da quell’ondata di pensieri che avvolgono e travolgono la mente mentre (una “r” per cambiare la categoria del discorso e passare da un sostantivo a una congiunzione), scorrono chilometri e immagini.

Acrostici, mesostici, cruciverba, rebus e altri rompicapi stimolano il nostro cervello e ne attivano fino all’ultimo neurone! Sempre in riferimento alla citazione dello scienziato pisano componiamo ora acrostici e mesostici utilizzando parole inerenti al suo aforisma allo scopo di esprimere ancora una volta il significato della frase modificandone la forma.

Cominciamo con un acrostico e un mesostico costruiti con la stessa parola, il sostantivo “verità”:

V

eridicità

indi

V

iduare

E

 

cert

E

zze

R

ealtà

aff

R

ontando

I

 

perf

I

no

T

ratti

ques

T

ioni

A

utorevoli

margin

A

li

Proseguiamo scrivendo due acrostici basati su due verbi, “stimare” e “disputare”:

S

ignifica

 

D

ialogare

T

rovare

 

I

ntensamente

I

mportanti

 

S

ostenere

M

assime

 

P

osizioni

A

ffermazioni

 

U

nicamente

R

ealtà

 

T

endendo

E

spresse

 

A

 

 

 

 

R

avvisare

 

 

 

E

sattezza

Dedichiamo infine un acrostico a Galileo Galilei e lo ringraziamo per averci prestato una delle sue citazioni per praticare la traduzione intralinguistica e giocare con la nostra bellissima lingua!

G

li

A

forismi

L

e

I

nvenzioni

L

e

E

satte

O

sservazioni

© Tiziana Taboga




Recensioni ed articoli relativi a Tiziana Taboga

Nessun record trovato

Testi di Tiziana Taboga pubblicati su Progetto Babele

(1) Scrivere è... giocare a scrivere! a cura di Tiziana Taboga - ARTICOLO


>>ARCHIVIO ARTICOLI

>>Archivio vecchi articoli (fno al 21/05/2007)

 

 




-

dal 2011-03-23
VISITE: 23674


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali