Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [11/12/2019] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Festival Nazionale di Poesia per e dei Bambini scadenza 2019-12-14    La diversità dell'Italia scadenza 2019-12-20    Concorso Letterario Tre Colori scadenza 2019-12-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
30 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Ernest Hemingway e le Isole Borromee
a cura di Verdiana Amorosi
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 34
Media 80.88 %

Articoli

Il lago Maggiore, con le sue bellezze naturalistiche, artistiche e storiche, ha sempre attratto e accolto letterati e poeti provenienti da ogni parte del mondo. Molti di questi – in cerca di relax e ispirazione - hanno soggiornato sulle sponde del lago solo qualche mese. Altri invece vi sono rimasti alcuni anni, perché incantati dalle bellezze del posto. Uno di questi è stato Ernest Hemingway, premio Nobel per la letteratura nel 1962, rimasto folgorato dallo splendore del lago Maggiore, in particolare della città di Stresa e soprattutto dalle Isole Borromee, tanto da ambientare qui gli ultimi capitoli del suo romanzo  “Addio alle Armi”, dove narra il vissuto della prima guerra mondiale e l`amore per l`infermiera Agnes Hanna von Kurowsky. Hemingway visitò l`Italia più volte, ma fu proprio sulla sponde piemontesi del lago Maggiore che decise di soggiornare più a lungo e di ambientare una parte di uno dei suoi romanzi più significativi.
Lo scrittore giunse per la prima volta da queste parti nel 1918, durante la Prima Guerra Mondiale, dove arrivò da Milano per curare una ferita di guerra subita durante il suo periodo di servizio al quotidiano Kansas City Star. Il viaggio, che aveva come destinazione finale proprio la città di Stresa, era in realtà una fuga d`amore, perché il giovane Ernest si era innamorato della infermiera che lo aveva accudito e proprio con lei decise di organizzare la fuga. La storia personale dell`autore si riflette in modo evidente nelle pagine dell`opera ambientata sul lago Maggiore. Protagonista del romanzo di “Addio alle Armi” è il tenente Frederic Henry, che dopo la battaglia di Caporetto fugge dal fronte per raggiungere finalmente la sua Catherine a Stresa. I due alloggiano al Grand Hotel des Iles Borromées, che ancora oggi è una delle dimore turistiche di lusso più famose e apprezzate dal turismo internazionale. Negli ultimi capitoli del romanzo Hemingway, il protagonista racconta proprio la traversata del lago Maggiore verso l`isola Bella, considerata come la più incantevole delle Isole Borromee. “Remai verso l`Isola Bella e mi avvicinavo ai muraglioni, dove l`acqua diventava improvvisamente profonda e si vedeva il muro di roccia scendere obliquo nell`acqua, e poi risalii verso l`Isola dei Pescatori – si legge nel romanzo -  dove c`erano barche tirate in secco e uomini che rammendavano reti”.
Nelle descrizioni e nelle narrazioni dell`autore emergono evidenti i tratti salienti e distintivi dei luoghi più famosi del lago Maggiore, come nel paragrafo dedicato a Pallanza: “Non pioveva più e il vento respinse le nuvole finché apparve la luna e guardando indietro vidi la punta nera della Castagnola (Pallanza) e il lago con frangenti bianchi e più in là la luna sulle alte montagne di neve”.
Nel 1948, dopo trenta anni dal suo ultimo viaggio sulle sponde del lago, Hemingway tornò di nuovo a Stresa e negli anni che seguirono fece altri viaggi sia sul lago Maggiore che sul Lago d`Orta, per ritrovare quell`incanto e quell`ispirazione che lo avevano folgorato anni prima. Questa parte dell`Italia e la comunità locale gli restarono a lungo nel cuore; per questo alcuni dei suoi soggiorni furono particolarmente lunghi. Come sempre, soggiornava al Grand Hôtel des Iles Borromées e in occasione del suo viaggio nell`ottobre del 1948 lasciò un messaggio sul libro degli ospiti dell`hotel, firmandosi semplicemente “an old client”, un vecchio cliente.

© Verdiana Amorosi



Recensioni ed articoli relativi a Hemingway

(1) Ernest Hemingway e le Isole Borromee a cura di Verdiana Amorosi - ARTICOLO
(2) Viaggio a mondi incantati di A.A.V.V.- Il Parere di PB
(3) Venuto al mondo di Margaret Mazzantini- Il Parere di PB
(4) "Ho scelto" Teorie e pratiche delle scelte universitarie a Perugia" di Federico Batini, Livia Buratta, Silvia Fornari, Chiara Pazzagli - RECENSIONE
(5) Firmato: Domenico Zappone a cura di Natale Pace - ARTICOLO
(6) Gli anni folli. Parigi e gli artisti della generazione di Marco Innocenti e Laura Levi Manfredini - RECENSIONE
(7) Contrabbando di Enrique Serpa - RECENSIONE
(8) LE VIE NASCOSTE. Tracce di Italia remota. di Antonio Mocciola - RECENSIONE
(9) Eduardo Halfon tra il sorprendente e il quotidiano a cura di Maria pina Iannuzzi - ARTICOLO
(10) Da D'Annunzio a Pirandello di Mario Puccini - RECENSIONE
(11) Gli scheletri di via Duomo di Stefania Nardini - RECENSIONE
(12) Hemingway, Ernest(1898-1961) a cura di Giampaolo Giampaoli - BIOGRAFIA
(13) Un posto pulito, illuminato bene di Ernest Hemingway trad.di Marco R. Capelli - TRADUZIONE
(14) La lettura in Italia ed in Inghilterra: qualche nota per un confronto a cura di Carlo Santulli - ARTICOLO
(15) Incontro semiserio con Conversazioni in Sicilia di Elio Vittorini a cura di Carlo Santulli - ARTICOLO

Recensioni ed articoli relativi a Ernest Hemingway

(1) Ernest Hemingway e le Isole Borromee a cura di Verdiana Amorosi - ARTICOLO
(2) "Ho scelto" Teorie e pratiche delle scelte universitarie a Perugia" di Federico Batini, Livia Buratta, Silvia Fornari, Chiara Pazzagli - RECENSIONE
(3) Eduardo Halfon tra il sorprendente e il quotidiano a cura di Maria pina Iannuzzi - ARTICOLO
(4) Da D'Annunzio a Pirandello di Mario Puccini - RECENSIONE
(5) Hemingway, Ernest(1898-1961) a cura di Giampaolo Giampaoli - BIOGRAFIA
(6) Un posto pulito, illuminato bene di Ernest Hemingway trad.di Marco R. Capelli - TRADUZIONE

Recensioni ed articoli relativi a Borromee

(1) Ernest Hemingway e le Isole Borromee a cura di Verdiana Amorosi - ARTICOLO


Recensioni ed articoli relativi a Verdiana Amorosi

Nessun record trovato

Testi di Verdiana Amorosi pubblicati su Progetto Babele

(1) Ernest Hemingway e le Isole Borromee a cura di Verdiana Amorosi - ARTICOLO


>>ARCHIVIO ARTICOLI

>>Archivio vecchi articoli (fno al 21/05/2007)

 

 




-

dal 2019-06-11
VISITE: 332


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.