Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    [09/12/2021] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    La Couleur d\'un Poeme scadenza 2021-12-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
18 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
34 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Il vecchio della montagna
a cura di Marco Roberto Capelli
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 10
Media 77 %

Articoli

“Il vecchio della montagna”, pubblicato a puntate sulla rivista “Nuova Antologia” nel 1899 e raccolto in volume l’anno successivo, è un romanzo solo apparentemente minore che segna lo spartiacque tra le sperimentazioni giovanili e la maturità letteraria dell’autrice.

Incentrata sulla relazione passionale e coinvolgente tra Melchiorre Carta e sua cugina Paska, la storia ruota attorno a pochi personaggi alla cui drammatica vicenda fanno da sfondo le aspre montagne che circondano Nuoro.

«Melchiorre Carta saliva la montagna, ritornando al suo ovile. Era un giovane pastore biondastro, di piccola statura; una ruga gli si disegnava fra le sopracciglia folte e nere, che spiccavano nel fosco giallore del suo volto contornato da una rada barbetta rossiccia. Anche la sopragiacca di cuoio del suo costume era giallognola, e il cavallino che egli montava era rossastro, tozzo, angoloso e pensieroso come il suo padrone. Melchiorre era un giovine di buoni costumi e d'ottima fama; molto spensierato ed allegro non lo era mai stato, ma da qualche tempo si mostrava più taciturno del solito, e si sentiva quasi malvagio, perché sua cugina Paska lo aveva abbandonato alla vigilia delle loro nozze. E senza motivo! Così, solo perché ella si era improvvisamente accorta di essere graziosa e corteggiata anche da giovani signori.»

Il numero limitato dei personaggi gioca decisamente a favore della loro caratterizzazione psicologica; ne emerge un mondo nitido e ben definito, in cui la durezza della natura (ricorrenti sono gli accenni all’orrore dei dirupi ed all’asperità delle vette) e la lontananza dalla vita sociale lasciano emergere un universo interiore governato da leggi arcaiche e impulsi ancestrali.

Ed è questo il mondo nel quale si muove con assoluta coerenza Pietro Carta, il vecchio della montagna – vero protagonista della vicenda - anziano pastore ormai cieco.

"(…)zio Pietro, seduto davanti al fuoco, con le mani appoggiate una sull'altra sul bastone fermo fra le gambe, pareva una figura preistorica, con gli occhi chiusi nel sogno d'apocalittiche visioni."

Pietro Carta è sempre pronto a umiliarsi per il bene del figlio e per tutta la vita ha – nonostante tutto e tutti – percorso senza esitazione i sentieri della bontà e della rettitudine; perché, dunque, è stato condannato ad un destino così atroce? La domanda, come sempre nella vita (e meno frequentemente in letteratura) resta sospesa nell’aria. Al lettore, se lo desidera, il compito di trovare una risposta che non c’è.

Quello che sappiamo è che la malattia gli concede una autonomia estremamente limitata: riesce a svolgere ancora semplici compiti che ripete con una gestualità quasi rituale, arriva a spingersi nell’orto con l’aiuto del suo bastone ma ha sviluppato una dipendenza assoluta dal figlio Melchiorre, la cui assenza risveglia  immediatamente in lui una sorta di "arcano timore" che si ingigantisce quando il vecchio inizia a rendersi conto che questi – innamoratosi della giovane Paska - si sta progressivamente allontanando da lui.

“(…)il vecchio sentiva il bosco stormire, percosso da un brivido di brezza: e questa voce lamentosa e monotona gli echeggiava dentro, nel buio dell'anima inquieta, dandogli un senso disperato di tristezza e di abbandono. Per lui la luce era la presenza del figliuolo. Ma da qualche tempo sentiva che Melchiorre, incalzato dalla sua passione, lo abbandonava anche lui, e talvolta provava un terrore simile a quello d'un bimbo smarrito in luoghi deserti."

Nel tratteggiare i personaggi l’autrice va oltre l’impostazione veristica (o documentaristica) dei primi romanzi, senza però indulgere nel simbolismo (a volte eccessivo) presente in altre novelle. Il risultato è una storia rude ma profondamente realistica. La componente etico-morale che attraversa l'intero impianto narrativo culmina nel viaggio catartico che porterà il Vecchio della Montagna fino alle estreme conseguenze, diventando simbolico atto di redenzione dalla forza distruttrice della passione.

La passione, che è quella tra Melchiorre e Paska, è a sua volta un sentimento complesso: attrazione sensuale e repulsione, amore e gelosia si mescolano tormentando e confondendo il giovane Carta. Paska, dal canto suo (“Creatura bella e affascinante che possedeva la malefica potenza di far perdere il sonno a chi l'avvicinava”) inebriata dalla propria bellezza – che vede come strumento di potere e riscatto - si lascia corteggiare da tutta una schiera di personaggi secondari, incluso un servo di Melchiorre, il giovane porcaro Basilio, creatura "selvaggia e incosciente".

In questo senso, il prototipo di Paska può essere agevolmente rintracciato nella tipica “femme fatale” della letteratura ottocentesca, sorta di trasgressivo proto-ideale di libertà ed emancipazione.

Quasi inutile ricordare come, anche per la stesura di questo romanzo, l’autrice si sia ispirata ai drammi che i pastori sardi consumano nella solitudine della "tanca", sorvegliando le greggi nei pascoli montani e riparandosi nelle loro capanne primitive. Una realtà rozza ma genuina e sincera che rappresenta, in tutta la produzione di Grazia Deledda, una inesauribile fonte di storie e personaggi e che viene anche qui contrapposta, come a darle maggior risalto, a quella dei signorotti sfaccendati che vengono nel bosco a far feste e bagordi accanto alla chiesa-baita proprio nel periodo Novena alla Signora.

© Marco Roberto Capelli




Recensioni ed articoli relativi a Marco Roberto Capelli

(1) Il Gigante di Marco Roberto Capelli- Il Parere di PB

Testi di Marco Roberto Capelli pubblicati su Progetto Babele

(1) Il vecchio della montagna a cura di Marco Roberto Capelli - ARTICOLO
(2) Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad.di Marco R. Capelli - TRADUZIONE
(3) Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad.di Marco R. Capelli - TRADUZIONE
(4) Fazil Iskander(1929-2016) a cura di Marco R. Capelli - BIOGRAFIA
(5) L'incendio nell'oliveto a cura di Marco Roberto Capelli - ARTICOLO
(6) Fabio Monteduro: Arriva Jodi di Marco R. Capelli - INTERVISTA
(7) Sherlock Magazine di Marco R. Capelli - RECENSIONE
(8) WMI (Writers Magazine Italia) di Marco R. Capelli - RECENSIONE
(9) PROSPEKTIVA Rivista Letteraria di Marco R. Capelli - RECENSIONE
(10) PaginaZero di Marco R. Capelli - RECENSIONE
(11) La Strega di Marco R. Capelli - RACCONTO
(12) Shelley, Percy Bysshe di Marco R. Capelli - BIOGRAFIA
(13) Shelley, Mary di Marco R. Capelli - BIOGRAFIA
(14) Sartre, Jean Paul di Marco R. Capelli - BIOGRAFIA
(15) Maupassant, Guy De di Marco R. Capelli - BIOGRAFIA


>>ARCHIVIO ARTICOLI

>>Archivio vecchi articoli (fno al 21/05/2007)

 

 




-

dal 2020-10-18
VISITE: 110


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali