Pagina Precedente

Poesie Scelte

Pagina Successiva


XXII ( CLVII )

E io, oggi, capisco,

ma vorrei solo sentire

e che questo mio

insonne dolore

tacesse

nel pieno, consapevole,

silenzio della maturità.

 

E io vedo,

ma vorrei credere

e che ogni sospiro

nel vento,

fosse musica alle mie orecchie

e mi sussurrasse di te.

 

Come se avessi ancora

qui sulla mia

la tua morbida pelle.

 

Ma ho solo il ricordo

di una mano che mi sfiora

e mi leva una lacrima

da un inutile sorriso.

 

Ed un cielo di stelle

lontane

ed, ancora,

il vento.

(15/05/94)

 


Delivre nous du Temps,
du Nombre et de l’Espace
et rends-nous
le repos que la vie a trouble.

Leconte de Lisle


Pagina Precedente

Poesie Scelte

Pagina Successiva


VISITE: 2396