Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [10/12/2019] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Festival Nazionale di Poesia per e dei Bambini scadenza 2019-12-14    La diversità dell'Italia scadenza 2019-12-20    Concorso Letterario Tre Colori scadenza 2019-12-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
29 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

La FONDAZIONE ROSELLINI
Per la letteratura popolare


(...) non ricorriamo alla letteratura
popolare per trovare una scrittura
ricercata, ricorriamo ad essa per
trovare sollievo dallo stile ricercato.

Robert Barnard
A talent to deceive

La "Fondazione Rosellini per la letteratura popolare" trae origine dalla collezione privata del suo fondatore che, circa 30 anni fa, cominciò la paziente ed instancabile ricerca di quei volumi e dispense di letteratura popolare che oggi costituiscono un patrimonio bibliografico unico ed insostituibile. Ogni collezionista coltiva in cuor suo il desiderio di consentire alla sua raccolta una vita autonoma che vada al di là della sua naturale sopravvivenza. I più illuminati ed intelligenti di questi, poi, vogliono che il materiale, tanto pazientemente messo insieme, diventi patrimonio accessibile a tutti. Il collezionismo, in questo caso, da semplice appagamento di un bisogno egoistico di fruizione esclusiva e privata di un oggetto, diventa un'impresa altruistica, una missione di salvaguardia di materiali altrimenti destinati all'oblio se non alla distruzione.

L'idea di base della Fondazione Rosellini, è stata quella di dare una "casa" a quella letteratura che, variamente definita dai critici, non è stata considerata meritevole di essere conservata al pari di quella ufficiale. Gli editori poi, proprio per assecondare questo consumo "usa e getta", avendo spesso utilizzato tecniche e materiali poveri, facilmente deperibili, ne hanno minato ulteriormente la sopravvivenza. Chi oggi voglia svolgere ricerche bibliografiche sull'argomento o, semplicemente, ne ricerchi qualche edizione ormai fuori commercio, non può avvalersi, nella maggior parte dei casi, delle normali biblioteche.

La fondazione ha voluto sopperire a questa mancanza riunendo in un unico luogo tutto quanto è stato scritto e prodotto in quella che, sotto la dizione di letteratura popolare si vuole ricomprendere, citando dallo statuto: "ogni letteratura di genere, senza pregiudiziali esclusioni, dal poliziesco al giallo in tutte le sue forme, incluse le spy-stories, al western, dal fantastico allo storico, dall'avventuroso al rosa, sempre ed inclusivamente degli 'iuvenilia', illustrati o meno, nonchè del fumetto (letteratura disegnata) in ogni sua forma".

Nata ufficialmente nel Dicembre 1997, la Fondazione Rosellini è retta da un consiglio di amministrazione composto da cinque membri, con uno schema a rotazione di durata annuale, viene eletto il presidente.
Attualmente, nella palazzina di fronte alla stazione di Senigallia, la "camera gialla", così chiamata per il colore delle sue pareti ospira oltre 13000 volumi di questo genere. Le collane "gialle" che hanno fatto la storia del genere in Italia sono presenti in collezioni pressochè complete: dal mitico "Giallo Mondadori", con i suoi settanta anni di storia ed oltre 2700 volumi, alle "Tre Scimmiette" della Garzanti. Si passa poi, attraverso una miriade di collane di svariati editori, spesso sconosciute ai più o composte di pochi numeri ma fondamentali per la presenza, a volte, di opere in unica traduzione italiana.

A questo primo, sostanzioso nucleo accederanno in seguito, come stabilito dallo statuto, le raccolte degli altri generi che si è voluto ricomprendere nella già citata dizione di letteratura popolare. La Fondazione, accanto ai suoi fondamentali obiettivi di raccolta, catalogazione, conservazione, diffusione e fruizione della letteratura di genere, vuole costituire un centro di aggregazione per tutti coloro che per passione, mestiere o dilettosi interessano a queste tematiche. Il materiale bibliografico è disponibile per la consultazione a studiosi ed appassionati, ma la Fondazione svolge anche attività di consulenza bibliografica, organizzazione di mostre tematiche, produzione di libri.

Il primo testo già disponibile è il Caso Maders ed altre scritture gialle, primo giallo di Luciano Anselmi. Sono gradite, sempre, donazioni, collaborazioni o semplici manifestazioni di apprezzamento!



FONDAZIONE ROSELLINI

WWW.FONDAZIONEROSELLINI.IT
Per la letteratura popolare

Viale Bonopera, 21
60019 Senigalla (AN)
Italy

Tel. +39 071 63144 / -39 071 7928350
Fax +39 0533 313534


Email:
info@fondazionerosellini.it

fondazione_rosellini@libero.it


 

Tratto da:
La Repubblica
Sabato 13 Febbraio 1999

Una grande biblioteca per i gialli pubblicati in Italia
di Eleonora Lucchetti



Non si ringrazieranno mai abbastanza quei collezionisti che - giudicati folli da molti - trascorrono l'intera vita raccogliendo i "prodotti" di uno o più filoni culturali; soprattutto se decidono di mettere a disposizione di tutti il patrimonio accumulato in privato. Proprio da una esperienza di questo tipo, a Senigallia, è nata la Fondazione Rosellini per la Letteratura Popolare. In una palazzina di fronte alla stazione, una stanza dipinta con la stessa tonalità di giallo della celebre collana Mondadori, ospita già oltre 13000 polizieschi raccolti da un giudice oggi in pensione, Adriano Rosellini. Si tratta, a quanto risulta, della più grande biblioteca del giallo pubblicato in Italia oggi consultabile. Cioò che rende unica la collezione, oltre al numero di volumi - che comprende anche fumetti e libri di fantascienza - è la qualità del materiale e lo stato di conservazione. Questi libri "di consumo", infatti, perlopiù considerati "letteratura di serie B" raramente sono stati raccolti e censiti in biblioteche pubbliche ed, inoltre, sono estremamente deperibili. (...)
Adriano Rosellini ed altri due amanti del giallo che gestiscono la fondazione, Umberto Bartocci e Tiziano Agnelli, hanno preparato un catalogo ragionato delle collane di gialli edite in Italia nella prima metà del secolo, e la Fondazione che si è data come impegno un "recupero" editoriale all'anno ha stampato il volume: Il caso Manders, il numero zero dei gialli di Luciano Anselmi, pregevole scrittore recentemente scomparso. (E.L.)


Come arrivare alla
Fondazione Rosellini?



In auto: Autostrada A14 Bologna-Bari uscita Senigallia
In aereo: Con voli Milano-Falconara Roma-Falconara. Aeroporto situato a circa 16 Km da Senigallia
In treno: Linea ferroviaria Milano-Lecce, fermata Senigallia

LA FONDAZIONE ROSELLINI
e MARIO PUCCINI

In tempi recenti, la Fondazione Rosellini ha coordinato la formazione di un Comitato di studi Pucciniani per il recupero e la ristampa delle opere dello scrittore senigalliese.

Ulteriori informazioni possono essere reperite cliccando qui.

 

 

VISITE: 20441


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.