Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Progetto Babele: Collaboratori cercasi! (21/05/2024)    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    [22/05/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Cittŕ di Cava de’ Tirreni scadenza 2024-05-24    Lago Gerundo scadenza 2024-05-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    JAZZINSIEME 2024 PORDENONE SI TINGE DI JAZZ - JAZZINSIEME 2024 Dal 23 Maggio al 2 Giugno il centro di Pordenone, special guest l'inedito trio Calderazzo, Patitucci, Weckl (EVENTO 2024-06-02)    Io, Vincent Van Gogh - Presentazione del nuovo libri di Corrado D'Elia (PRESENTAZIONE 2024-05-22)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriňlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani     Rasella: storia di una bomba di Chiara Castagna    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio     Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcňni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio    Racconti     Mia moglie ti dirŕ che č tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriňlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
     

EVENTO
__________________________________________________


Bi-Personale delle Artiste Giuliana Griselli e Maria Pia Mucci
Orizzonti d'Arte

Dal 06 Aprile 2024 al 27 Aprile 2024




Dal 27 Aprile 2024 al 27 Aprile 2024



Riviera Tito Livio 31
35100 - Padova (PD)
VENETO - ITALIA

L'esposizione "Orizzonti d'arte" è un'opportunità unica per immergersi nel mondo della creatività e della pittura attraverso gli occhi di due Artiste di lunga carriera e grande talento. Le Opere esposte offrono una prospettiva unica e affascinante sul mondo dell'arte sia classica che contemporanea, spaziando tra stili e tecniche diverse.
Gli artisti sono spesso considerati delle menti creative e sensibili, in grado di cogliere e trasmettere le emozioni umane attraverso le proprie opere. 
Giuliana Griselli e Maria Pia Mucci due Artiste triestine,sono due esempi di come l'arte possa essere un mezzo per esplorare il mondo e comunicare con gli altri in modo profondo e significativo.
La pittura di Giuliana si distingue per la sua delicatezza e raffinatezza, con colori morbidi e forme sinuose che trasmettono una sensazione di armonia e serenità. Le sue opere sono un invito alla contemplazione e alla riflessione, invitando il pubblico a immergersi in un mondo di bellezza e poesia della natura.
Le Opere di Maria Pia , al contrario, sono audaci, in grado di catturare l'attenzione del pubblico con la loro originalità e creatività. Le sue Opere spesso giocano con le forme e i materiali, sfidando le convenzioni e stimolando la nostra mente a pensare in modo diverso.
Entrambe, tuttavia, pur essendo diverse nel loro stile e tecnica artistica, condividono una predilezione per il colore blu.. sembrano essere attratte dalla varietà di sfumature e tonalità che il blu può offrire, creando opere che celebrano un senso di contemplazione.

Nonostante le differenze nel loro approccio artistico, il blu funge da filo conduttore comune creando una connessione visiva e emotiva che trasmette un senso di armonia e bellezza attraverso l'uso di questo potente colore.

Questa mostra offre un'opportunità unica per apprezzare la diversità e la ricchezza dell'arte attraverso gli sguardi unici e originali di due straordinarie artiste.
Vi invitiamo quindi a conoscere più da vicino le opere di Giuliana Griselli e Maria Pia Mucci lasciandovi trasportare dalle emozioni che esse riescono a suscitare e godendo di un'esperienza artistica indimenticabile.
Non perdete l'occasione di scoprire l'universo artistico di queste due talentuose creatrici e di lasciarvi ispirare dalle loro opere che si aprono a nuovi orizzonti di bellezza e creatività.

Vi aspettiamo numerosi per celebrare insieme l'arte e l'estro di queste due straordinarie artiste durante
il Momento inaugurale il 6 Aprile alle ore 17.30 presso la Galleria QueenArtStudio di Padova in Riviera Tito Livio 31.
Seguirà Aperitivo Artistico
L’esposizione si potrà visitare fino al 27 Aprile 2024 dal martedì al sabato h. 15.30-20.00
Ingresso libero

Giuliana Griselli

Giuliana Griselli, artista triestina formatasi a Venezia prima frequentando il Liceo artistico e successivamente presso la facoltà di Architettura, ha saputo rielaborare, conferendo la propria impronta, gli insegnamenti di Nino Perizi che l'hanno edotta all'arte figurativa ancora adolescente.

Altre significative esperienze formative hanno contribuito a rendere Giuliana l'artista affermata e completa di oggi come quella presso la bottega di Ottone Griselli, allievo dello stimato Parin e membro dell'Accademia Tiberiana e della Legion d'Oro di Roma. La pregnanza di questi percorsi è stata tale da partecipare alla scelta di diventare essa stessa insegnante di storia dell'arte e disegno per oltre un trentennio, curando e coltivando i delicati semi della sensibilità artistica che ha saputo impiantare nelle menti dei suoi allievi.
Già dagli anni 60 la sua carriera è stata arricchita da note esposizioni internazionali e mostre personali alle quali ha portato la sua essenza concretizzata nelle sue opere e r ricevendone in cambio approvazione e successo di critica, un esempio fra molti è il ripetuto conseguimento del premio Marco Aurelio.
Due percorsi costituiscono la sua produzione, essi differiscono nella proposizione del soggetto trattato, ma ad un secondo livello di analisi interpretativa scorgiamo un intento comune di rappresentare una realtà che da soggettiva si proietta all'esterno alienandosi sulla tela in un moto di condivisione con il pubblico che attraverso lo sguardo la convalida e legittima.
I suoi carboncini che si muovono all'interno dei confini del suo supporto materiale così come l'incorporea incisività della tecnica mista diventano generatori di ritratti di corpi anatomicamente fedeli, ma carichi di tensione emotiva ed espressività e i paesaggi ,scorci di un ambiente naturale che assume connotazioni culturali e personali alla mente di chi lo osserva. Il suo paesaggio, la sua spiaggia, il suo molo diventano quello dell'osservatore che di fronte al tremolio emotivo suscitato apre la strada alla propria personale ermeneutica proiettata nell'opera.
Così la sponda del fiume come il vaso di fiori diventano messaggeri di pace interiore per chi osserva ed invitano lo spettatore a lasciarsi prendere per mano dall'artista che lo saprà guidare come un benevolo Virgilio tra le vie dell'intima memoria trasformandola in luogo d'incontro e reciproco scambio.

Maria Pia Mucci

Nel corso degli anni della sua attività professionale di biologa, oltre all'interesse per la scienza, ha sempre cercato di seguire anche la passione per l'arte e la grafica.
Si è quindi avvicinata allo studio delle tecniche incisorie (acquaforte, acquatinta, puntasecca, xilografia), che continua ad utilizzare anche oggi, perché è particolarmente affascinata dalle varie modalità di stampa e perché ha iniziato proprio con questi metodi il suo percorso artistico, esprimendo nei suoi primi lavori la nostalgia per il paesaggio toscano. Utilizza talvolta anche la tecnica del monotipo, che le piace per la sua intrinseca spontaneità.
Le sono sempre interessate come soggetto le "Città", che nel mondo contemporaneo sono diventate il centro delle attività umane e lo specchio dell'evoluzione sociale e ha continuato a andare alla ricerca di un modello di Città più umana, prendendo spunto dalla città di Pienza (Siena), la "Città Ideale" del Rinascimento, progettata e costruita dall'architetto Rossellino per Papa Pio II Piccolomini e città d'origine della sua famiglia.
Vivendo da tanti anni a Trieste, porta d'Oriente, ha scoperto anche il fascino del mondo che va dai Balcani fino ai paesi dell'Estremo Oriente, regioni raccontate nel 1300 da Marco Polo nel suo libro "Il Milione" con lo storico viaggio lungo la Via della Seta, un itinerario che proprio ai nostri giorni sta riacquistando notevole importanza, con Trieste ed il suo porto situati in posizione strategica.
Da questi interessi è nata l'idea di illustrare "Le Città invisibili" di I. Calvino, il bellissimo romanzo in cui il protagonista Marco Polo, incaricato dal Grande Imperatore d'Oriente, descrive le città incontrate nel suo viaggio ai confini dell'Impero e in cui la fantasia multiforme e senza limiti dello scrittore fa volare l'immaginazione. Questo libro l'ha spinta a creare delle opere che rappresentano città molto diverse l'una dall'altra, sia per il soggetto, che per la tecnica impiegata (acrilico, olio acquarello, puntasecca, collage, tecnica mista) dando spazio alle memorie, ai sogni e alle ricerche che costituiscono il suo percorso artistico.
L'artista Maria Pia Mucci nelle sue opere ci dà uno sguardo trasversale su mondi utopici creati dalla sua multiforme fantasia. I suoi sono paesaggi dell'anima, immaginati e interiorizzati, e poi trasferiti nello spazio pittorico da una mano consapevole e dotata di approfondite cognizioni tecniche. Una modalità espressiva che diventa così interessante cifra stilistica, elaborando composizioni di taglio surreale.(P.Levi)
maggiori info

https://www.queenartstudio.it/esposizioni-personali/
https://www.facebook.com/events/391088653695646/

A CURA DI Maria Grazia Todaro Art Director of Queen Art Studio Gallery

SEGUICI SU/FOLLOW US/SUIVEZ-NOUS SUR
Fb page: Queenartstudio Gallery e MariaGrazia Todaro Art Director
Instagram: queenartstudio_gallery
Google+ QueenArtStudio Gallery


Per informazioni:
Queen Art Studio Galleria
Riviera Tito Livio 31-35100 Padova
Email: queenartstudiopadova@gmail.com
URL: https://www.queenartstudio.it

 



Importante! I bandi e/o comunicati stampa qui riportati sono pubblicati sul sito di Progetto Babele gratuitamente ed a puro titolo di cortesia, nell'ottica di fornire un servizio culturale gratuito agli utenti del sito. Gli organizzatori dei vari concorsi/eventi/corsi etc. sono e restano gli unici responsabili della veridicità di quanto dichiarato, similmente è a loro che deve essere indirizzata qualsiasi richiesta di informazioni e/o chiarimento.

 


-

VISITE: 91


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali