Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    [02/08/2021] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito    Poesie     Lontananza di Jacob Von bergstein     Cielo. di Antonio Parente     Angeli di Manny Mahmoud     Il prossimo della lista di Amedeo Bruni     L’ombra di me di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
8 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
54 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

L'esperienza della neve
di Francesco Scarabicchi


Prezzo € 11,00 - 120 p.
Anno 2003
Editore Donzelli
Collana Poesia
ISBN 8879898191


Manca la risposta al perche? la "voce che dica d'ogni altrove/da cui viene o ritorna l'onda e il seme", manca la consolazione di una fede tradizionale (il dio che non esiste), e ciò potrebbe indurre a parlare di nichilismo. Ma qui, ne L'esperienza della neve di Francesco Scarabicchi (il suo nuovo, recentissimo libro edito dall'editore romano Donzelli), semplicemente i valori supremi sono stati sostituiti dai valori minimi, non meno importanti. L'esistenza non si presenta senza senso e senza scopo, semplicemente la vita nel suo divenire non fa che rincorrere se stessa, diventando, per il poeta, sostenibile con la sua accettazione, per quanto non incondizionata, e vivendola in tutti i suoi aspetti. E seppure Scarabicchi si lasci segnare dall'esperienza "al di là del bene e del male", - ma "del bene il male è l'anima che geme"- dal superuomo nietzschiano è indubbiamente più che distante, poiché non ama senza riserve il proprio destino, non ne coglie con gioia quella parte che comprende il dolore e la morte atroce che investe, con gli uomini, gli affetti più cari. E' invece proteso all'occulta relazione tra la vita e le sue forme, a una mancanza che non si esplicita nel nulla, ma si interseca, si avviluppa all'esperienza del quotidiano, anima del visibile e del non visibile, afferrandola, cogliendola integralmente.
La complessità più recondita del libro consiste forse nel cogliere il nesso tra il negare senso agli eventi centrifughi che accadono dettati da una logica che sfugge (il fiume che trascina "tenebre di detriti, melma e male,//a quella foce ignota"), e il parallelo rifiuto dell'idea che l'esistenza tutta sia priva di senso ("Non esistere senza esserci stato"); tra la tentazione all'abbandono consolatorio a una tensione teoretica nichilista ("conquista/la libertà del niente"; "non capisce/come ancora si ostini, in tanta neve,/a rassegnarsi al mondo, al suo crudele/volgere in niente il niente"; "il nulla che preme"), e l'ansia dell'uomo "che si ostina a nominare/quel che al sole resiste e al freddo inverno", irremovibilmente fermo nell'esistenza, mentre il suo animo è marcato dalle lacerazioni sofferte anche perché il tempo "volta le spalle", "è niente", e gli anni passano "senza ritornare".
Il niente è combattuto mediante la percezione dell'esperienza, pur anche l'esperienza della neve, percezione di cui Scarabicchi si serve per tradurre nei suoi "sostantivi" la propria dialettica esistenziale. E ciò in una continuità ammirevole di coerenza da parte della Donzelli, che pure ha pubblicato poeti come Mark Strand e Henrik Nordbrandt. Riguardo a certi temi infatti sarebbe possibile avvicinare a quelli de L'esperienza della neve alcuni versi di Strand: "Tutti abbiamo motivi per muoverci./Io mi muovo per preservare la compiutezza delle cose.", e di Nordbrandt: "Quanto avresti amato questo posto/le pietre calde sulla battigia/ora che il sole e la luna/splendono con la stessa forza/e la stessa dolcezza./E in realtà lo amavi/- ma di più ora/che non sei più qui…"
Il niente è vinto dalla "lingua minore" con la quale Scarabicchi canta l'adesso "che non è più niente", con la quale "chiama/nessuno in nessun luogo", con la quale, nella consapevolezza che la vita non può essere uccisa, gioisce ad una vita nuova: "dona/alla luce/la luce/che non c'era", con la quale ricorda l'incanto perduto dell'infanzia: "eterno azzurro che si perde". E' questa lingua, che si avvale di un paziente sistema musicale fatto di accordi e armonie, di delicato lirismo, ad essere lo strumento fornito alla vita per oltrepassare il niente, varcarne in punta dei piedi la soglia. Nessun nichilismo dunque per L'esperienza della neve, dal momento che: "I libri vivono vivi, se li senti,/se di loro rammenti odore e forma,//ospiti solitari del cammino,/antiche sentinelle della notte//poggiate l'una all'altra per destino."


A cura di Norma Stramucci


VISITE: 5604

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali