Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [13/08/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
8 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Undici minuti
di Paolo Cohelo


Bompiani 2003
260 pag. - euro 12,75
ISBN 8845254712

Avevo appena espresso il desiderio di leggere un nuovo libro di Coelho ed eccomi accontentata. Quando gli dei vogliono punirci esaudiscono i nostri desideri. Maria inizia a scrivere il proprio diario a diciassette anni …… "Il mio obiettivo è comprendere l'amore …… Ma l'amore è terribile: ho visto alcune amiche soffrire e non vorrei trovarmi ridotta come loro. Quelle che prima ridevano di me e della mia innocenza ora mi domando come faccio a dominare così bene gli uomini. Io sorrido e taccio, perché so che il rimedio è peggiore del dolore stesso: semplicemente non mi innamoro… Benché il mio obiettivo sia comprendere l'amore, e benché io soffra a causa delle persone a cui ho concesso il mio cuore, vedo coloro che hanno toccato la mia anima non sono riusciti a toccare il mio corpo, e coloro che hanno accarezzato il miocorpo non sono stati in grado di raggiungere la mia anima".
Un tale inizio fa presagire chissà quali promesse …..
Maria, la protagonista del libro, é una ragazza ingenua (?!) del sertao brasiliano che in seguito ad un incontro con un impresario teatrale e con un contratto-trappola finisce a fare la prostituta nell'asettica Svizzera. Sfumato il sogno di lavorare come ballerina di samba si trova ad essere schiava di questa squallida situazione. Maria non ha conosciuto l'amore, ma diventa maestra esperta in fatto di sesso. Ciascuno di noi ha due anime che a volte sono in conflitto tra loro, una che pensa ai sogni che avrebbe voluto realizzare (sogni che a volte diventano demoni), l'altra che vive la quotidianità e che sogno un futuro diverso.
Leggendo il libro mi chiedo quanto Maria fosse veramente ingenua. A mio avviso è più razionale degli svizzeri stessi, trova il modo di liberarsi del suo sfruttatore, potrebbe tornare a casa perché ha avuto anche la liquidazione, ma non vuole ritornare sconfitta, vuole tornare ricca.
Lei stessa si rimette nel giro della prostituzione come libera professionista, studia il francese per potersi ambientare in una terra che non le piace e con fredda determinazione, facendo i suoi calcoli decide di ritornare in patria quando sarà in grado di comprare una fattoria ai genitori e potrà essere invidiata e magari sposare il suo principale che l'aveva chiesta in sposa.
Durante questi incontri Maria, cui non piace condurre la vita che si è scelta, conduce una vita molto squallida e solitaria, riflette sul fatto che alla fine i suoi incontri sessuali si riducono ad un rituale effettivo di undici minuti, tolto il tempo dell'approccio, dell'arrivo in albergo, eccetera.
Riceve proposte di matrimonio che rifiuta, continua a scrivere il suo diario ed incontra due uomini che avranno un ruolo fondamentale nella sua vita e nelle sue scelte. Il primo è un incontro casuale con un pittore che scorge in lei la Luce e che conosce lei ed il suo lavoro, l'altro è un cliente speciale che rappresenta il male o il lato oscuro di ogni anima.
Lei offre il suo corpo al cliente speciale e conoscerà il piacere attraverso la sofferenza.
Col pittore che ha perso la propria Luce interiore riesce a farsi toccare nell'anima e più tardi e conoscere il piacere totale dell'Amore anche col corpo.
Scopre così che non sempre il piacere passa attraverso la via della sofferenza, raggiunge l'estasi dell'amore insieme al suo amante pittore e scopre che tutto ciò che aveva sperato esiste, esiste con una maggiore intensità di quello che lei immaginava e quando lui le chiede di stare insieme perché anche lui prova i suoi stessi sentimenti lei rifiuta.
E' un rifiuto che le costa grande sofferenza ma ormai Maria che ha conosciuto l'amore è più che mai determinata a ritornare in Brasile.
L'addio è passionale e struggente, ma lei è più che determinata nella sua decisione. Il volo per il Brasile prevede uno scalo a Parigi, lei straziata sta aspettando di imbarcarsi quando viene raggiunta dal suo uomo il quale vuole salutarla ancora una volta e spera che lei cambi idea. E' la cosa più bella che può accadere ad una donna innamorata, chi ci avrebbe ripensato due volte?
Ebbene la nostra ingenua fanciulla molto felice per l'inatteso incontro gli dice che lo ama continuerà ad amarlo e prende il volo per il suo paese portandosi dentro tanti soldi, uno splendido ricordo e l'ostinazione del proprio cinismo.
Trovo che il romanzo prometta molto, ma sia irreale, l'amore non si calcola ma si deve vivere costi quel che costi. Aggiungo che la prostituzione è descritta in maniera così soft, come fosse il lavoro dell'animatrice in un villaggio turistico, tanto che paradossalmente sembra che sia la persona sfruttata a scegliere il proprio destino.
Personalmente, questo libro mi ha deluso.

Maria Grazia Armone


VISITE: 6921

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali