Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [14/04/2024] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Il Miglior Racconto Fantastico scadenza 2024-04-15    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Orizzonti d'Arte - Bi-Personale delle Artiste Giuliana Griselli e Maria Pia Mucci (EVENTO 2024-04-27)    Padova, al via l’Aperyshow: attese centomila presenze per il charity event - L’evento di solidarietà più famoso d’Italia torna dal 24 al 28 aprile con un’edizione spettacolare ad Arsego, nel Padovano: oltre 300 artisti nazional (EVENTO 2024-04-28)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Rasella: storia di una bomba di Chiara Castagna    La famiglia Manzoni di Natalia Ginzburg     Prossimità e lontananza di Elio Scarciglia    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcòni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio     Ardengo Soffici e il Fascismo     Ezra Pound: una breve nota     La poesia patriottica nel Romanticismo italiano     L’immanenza dell’incarnazione nella poesia di Mario Luzi    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
15 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
7 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
26 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Isaac Asimov, fra scienza, sogni e fantascienza
di Alessandra Spagnolo (da Visioni da un futuro circolare)


Il genere della favola gotica, con i suoi mostri e le sue inquietudini, venne sostituito, al termine della prima guerra mondiale, da un genere nuovo, la fantascienza. Ad oggi l'autore di questa corrente letteraria, che resta insuperato, sia per numero di opere prodotte che per vena creativa, è Isaac Asimov. Alcuni dati biografici rimangono ad oggi oscuri: ufficialmente nato il 2 gennaio 1920 a Petrovichi, venne però iscritto nel registro delle nascite in data 7 settembre 1919 dalla madre, per ragioni legate alla frequenza scolastica. Morì il 6 aprile 1992, ma le cause della morte sono controverse. Resta comunque un dato certo: è impossibile stabilire con esattezza il numero di opere da lui prodotte. Si contano circa cinquecento titoli, che spaziano fra vari generi. Arrivò a Brooklyn con la famiglia nel 1923 ed iniziò la scuola nel 1925. Nonostante fosse stato promosso a corsi ad avanzamento rapido, non riuscì a coronare il sogno di diventare medico: venne rifiutato dalle scuole mediche in cui tentò di venire ammesso dopo la laurea in chimica del 1939. Nel 1948 ottenne un lavoro alla Columbia come ricercatore, e la sua carriera accademica proseguì fino alla copertura del grado di professore associato, avvenuta nel 1955. Nel 1958 abbandonò l'insegnamento per diventare scrittore a tempo pieno. I titoli da lui prodotti che hanno stregato milioni di lettori restano quelli legati alla Fondazione: il genere umano si è disperso nello spazio, tanto da non ricordare più il punto di origine. Ha fondato un impero nella galassia che è destinato al crollo ed alla rigenerazione attraverso la Fondazione, nata appunto per guidare gli uomini verso un futuro per mezzo del Piano Seldon. Questo è il filo conduttore, che si intreccia con mille altre storie, dei quindici libri che compongono il ciclo, abbracciando un periodo lunghissimo e fondendo assieme elementi scientifici, fantastici, storici, filosofici e politici.
Il cosiddetto Ciclo della Fondazione non fu, però il frutto di un lavoro organico, ma piuttosto il risultato del procedere attorno ad un'idea propria dell'autore di fantascienza: l'intera opera è il risultato di circa trent'anni di lavoro, con evidenti differenze stilistiche fra i gruppi. Comprende anche una serie di titoli legati all'intelligenza artificiale, che, inizialmente, doveva formare un gruppo autonomo sull'argomento ma che, negli anni ottanta, venne riunito, attraverso una serie di libri, a quello della Fondazione. Di fatto rimane un lavoro unitario svolto a più riprese, che, nel 1966, ricevette un premio Hugo speciale come miglior ciclo mai scritto.

Asimov stesso aveva dettato, negli ultimi anni della sua vita, un ordine logico in cui leggere l'intera opera che può venire così schematizzato:
1. The Complete Robot (Tutti i miei robot, 1982)
2. The Caves of Steel (Abissi d'acciaio, 1954)
3. The Naked Sun (Il sole nudo, 1957)
4. The Robots of Dawn (I robot dell'Alba, 1983)
5. Robots and Empire (I robot e l'impero, 1985)
6. The Currents of Space (Le correnti dello spazio, 1952)
7. The Stars, Like Dust-- (Stelle come polvere, 1951)
8. Pebble in the Sky (Paria dei cieli, 1950)
9. Prelude to Foundation (Preludio alla Fondazione, 1988)
10. Forward the Foundation (Fondazione anno zero, 1993)
11. Foundation (Fondazione o Cronache della galassia, 1951)
12. Foundation and Empire (Fondazione e Impero o Il crollo della Galassia centrale, 1952)
13. Second Foundation (Seconda Fondazione o L'altra faccia della spirale, 1953)
14. Foundation's Edge (L'orlo della Fondazione, 1982)
15. Foundation and Earth (Fondazione e Terra, 1986)

Nonostante tutta l'opera rimanga di un livello altissimo, tanto da aver ricevuto un riconoscimento nel 1963 per aver "aggiunto la scienza alla fantascienza", i libri prodotti negli anni '50 rimangono i migliori, cioè sono quelli che introducono un maggior numero di innovazioni nel genere. A questo proposito si può sostenere che dalla comparsa dei suoi scritti, la fantascienza acquista una base materiale fondata su una realtà tangibile, quella scientifica. Per esempio, in "Paria dei cieli", Asimov introduce il concetto del pianeta Terra reso radioattivo da una guerra nucleare, cosa che sosterrà in tutta la produzione degli anni '50, in quanto plausibile sia per il clima politico, che per le conoscenze scientifiche dell'epoca.(Alessandra Spagnolo)

 

>>DA LEGGERE SUL SITO:

>>Isaac Asimov (1920-1992)


 

VISITE: 7.702


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali