Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Progetto Babele: Collaboratori cercasi! (21/05/2024)    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    [22/07/2024] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Sulla stessa barca: l'amore ai tempi del coronavirus scadenza 2024-07-31    Tema “Poesia e ricerca della Pace nel XXI secolo” e tema libero scadenza 2024-07-31    5 edizione Concorso Nzionale scadenza 2024-07-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Praga poesia che scompare di Milan Kundera     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Uno sguardo all’Open studio presso la Casa degli Artisti di Milano di Cecilia Del Gatto Di Riccardo Renzi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
12 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
18novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Intervista a:
MARCO MARCHI


Un viaggio chiamato Non si può mai sapere

Un libro è come un viaggio, e uno scrittore è un eterno viandante che non arriva mai a una meta.
Sempre alla ricerca di qualcosa: del suo stile, dell’ispirazione, della storia giusta.
Arriveranno uragani, tempeste di neve ma anche giornate di sole che scalderanno il corpo e l’anima.
E profumi e colori e paesaggi che ispireranno il viaggiatore per nuovi intrecci, nuovi libri. Ma lui non si fermerà mai, perché uno scrittore cerca sempre qualcosa di cui parlare.
Il viandante di oggi si chiama Marco Marchi, e uno dei suoi viaggi l’ha intitolato 'Non si può mai sapere' (Firenze Libri).


In cosa la tua vena letteraria trova la propria foce?

Dipende dal periodo in cui mi trovo. Se siamo in estate, l'ispirazione mi arriva da lunghe passeggiate per i boschi, quando vado ad Asiago nei week-end. Oppure dalla musica, se siamo in inverno. Il mio primo libro, 'Non Si Può Mai Sapere' è nato leggendo Kafka e Pirandello e ascoltando la musica di Fabrizio de Andrè.

Quando scrivi sei un fiume in piena che travolge e sconvolge o piuttosto l'ombra di un albero secolare che tace e sottace?
Di solito quando mi arriva l'ispirazione è come un fiume in piena, devo subito cercare un foglio di carta su cui scrivere quello che la mia mente cerca di suggerirmi.

Un libro è più una fotografia o un dipinto?
Un libro, a mio avviso, assomiglia di più a un dipinto.
Vista la cura che io ho messo nelle mie opere se devo fare un paragone tra il primo libro e il secondo, ora in stampa, devo dire che il primo è stato un graffito su un muro di periferia, mentre il secondo è più simile a un affresco in stile seicentesco.

Si comunica di più con una parola o con una pausa?
La parola conserva senza dubbio il suo fascino inalterato, tuttavia credo che pure un gesto abbia la sua importanza. La pausa credo sia sintomo di riflessione e che preceda la parola, ma non che la sostituisca.

Scrivere per te è una passione, un innamoramento o un amore?
Per me l'atto di scrivere è tutte e tre le cose insieme. Passione prima di tutto, altrimenti sarebbe solo un gesto monotono. Poi un amore, corteggiato giorno dopo giorno, con pazienza e gioia. In fondo, anche se i miei scritti sono velati da pessimismo, resto sempre un sentimentale.

Se un libro è un percorso, il tuo "Non si può mai sapere" dove pensi possa portare il lettore?
Nelle mie intenzioni il libro dovrebbe condurre il lettore attraverso il terreno delle sorprese della vita, lungo il dubbio, nelle illusioni o disillusioni, nella ricerca giorno per giorno della stabilità e della verità.

La scrittura e la lettura, secondo te, fanno l'amore o la guerra?
La scrittura e la lettura, a mio avviso, fanno l'amore anche più volte al giorno. La lettura è la base della scrittura, un buon scrittore è per prima cosa un buon lettore. Chi non ha letto libri, non riuscirà a scrivere nulla di valido o di interessante e, nel peggiore dei casi, non saprà nemmeno scrivere.

Se nello spazio di un segnalibro dovessi spiegare il tuo libro, cosa diresti?
Il libro racconta il percorso dell'uomo nei secoli e vuole dimostrare che in ogni epoca l'uomo aveva i suoi dubbi, le sue riflessioni, le sue sconfitte, era vittima di intrighi come di vittorie, per dire che l'evoluzione umana non è mai finita.

per gentile concessione di Elisabetta Bilei
e Marco Marchi

 

inserito 19/05/07
VISITE: 4.428



Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali