Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [23/02/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Thrinakìa Premio internazionale di scritture autobiografiche, biografiche e poetiche, dedicate alla Sicilia scadenza 2024-02-28    Premio Letterario Teresa Cognetta 2023 scadenza 2024-03-02    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Come mio fratello di Uwe Timm     Sul margine di Maria Allo     Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Ardengo Soffici e il Fascismo     Ezra Pound: una breve nota     La poesia patriottica nel Romanticismo italiano     L’immanenza dell’incarnazione nella poesia di Mario Luzi     La storia alimentare di Porto San Giorgio, tra folklore, letteratura e testimonianze Di Edoardo Mistretta    Racconti     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini     Il temporale di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey     La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
17 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
21 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Visioni di un Angelo
di Fabio Magi
Pubblicato su PB1


Ascolta la versione audio
Ascolta la versione audio di questo testo!
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5519
Media 79.69%



" Pasta italiana e gelato al cioccolato, non male come ultima cena.
Ma andiamo! A chi la do a bere? Questa sbobba fa schifo e mi sta venendo da piangere; poco da fare.Insomma Norris! Crepa con dignità".
La luce in quella lurida cella sembrava viaggiare al rallentatore, sempre uguale, così tetra e inesorabilmente carica di pallidi ricordi.
Quattro mura e una finestra, ecco che cosa ha ottenuto Michael dall'amore vero, sai, quello che annebbia la vista e fermando il tempo ti fa ringraziare Dio di essere nato.
E' vero, vent'anni sono tanti, un'eternità che non ha potuto cambiare quest'uomo sempre stato stanco, triste, ora ancora più solo.

Guarda l'orologio, si passa una mano tra i capelli e lascia che quei dannati pensieri gli infestino il cervello per l'ennesima volta. Chissà com'è la morte. Forse è un po' come volare in questo cielo senza colore; bucare le nuvole con un gesto della mano e catapultarsi ancora più in alto, fino a sfondare l'atmosfera. E poi?
Poi arrivare in quel pianeta dove si va quando si muore, vedere i propri cari, rivedere lei; si, rivederla ancora, perché in fondo è ancora sua, morta, ma sua.
Un sorriso improvviso e anomalo si disegna sul volto di Michael, una smorfia di dolore che mette in luce quei quattro denti verdastri che gli sono rimasti, dopo tutte le torture subite. Ma non è colpa sua, non ha avuto molto di cui ridere nella vita.

Però c'è stato un periodo felice, eccome se c'è stato! Quei nove mesi passati in compagnia di lei; l'amore che ogni giorno bussava al suo cuore e gli sussurrava dolci parole per mezzo della sua bocca.
Si, istanti felici, purtroppo sbiaditi dal tempo, purtroppo guastati dal suo stupido destino.
Dopo vent'ani però la sua mente non è mutata, Michael è ancora convinto della scelta che ha fatto.
Lei lo ha tradito. Si, tradito con quell'inetto di suo collega, solo un po' più bello, giovane e ricco di lui. Come aveva potuto fargli questo!
Accecato dall'ira l' ha fatta a pezzi, piccoli pezzi, e l' ha così gettata nel fondo del lago, una maledetta pozza d'acqua troppo poco profonda per nascondere un cadavere.
Poi l' hanno preso, accusato, maltrattato e buttato a marcire in quel fetido buco.

" Norris!" strilla il secondino.
" E' ora!".

Mchael si alza lentamente e, messe le manette, s'incammina attraverso il corridoio della morte. Strano, non pensa più a nulla.
Si sdraia sul lettino quand'ecco arrivare due maiali con tanto di camice bianco e distintivo nel taschino.Gli bloccano caviglie e polsi.
Lui gira la testa. Uno scheletro con tuba e frac nero farfuglia qualcosa su accuse, giustizia, condanne……
Cinque minuti e sente un pizzico all'avambraccio; un peso anomalo gli sta opprimendo i polmoni.
Ma cos'è questa luce? Il muro di cemento si squarcia, ma ne i maiali ne lo scheletro sembrano accorgersene. Ecco Judy.

" Amore mi riconosci?" chiede la ragazza con un sospiro.
" Judy sei tu?………Sto morendo."
" Lo so caro, sii felice! Da oggi staremo insieme. Per sempre."

Michael sta spirando. Volta gli occhi nella direzione da cui proviene la voce con un ultimo, enorme sforzo. Ma ciò che vede non gli piace per niente.

" E tu chi sei? " balbetta incomprensibilmente.
" Come? Non ti ricordi più della tua Judy??"
" Ma tu…….tu……tu…. "
" Non sforzarti tesoro, sai, hai ancora una pena da scontare; io sarò il tuo giudice e ti assicuro che la pagherai bastardo, pagherai per tutte le tue colpe. Sarai il mio capriccio per l'eternità!"

Una nuova smorfia sfigura il volto del cadavere di Michael. I dottori dicono che non ha sofferto. Chissà a cosa si riferivano.

Forse là nel pianeta dove ora vive non esiste il dolore e la sofferenza è una tavoletta per bambini. Forse quella Judy era il delirante risultato del cianuro che stava devastando le vene di Michael; sta di fatto che io l' ho vista, bellissima come me la ricordavo.
Continuo a ripetermi che non avrei potuto in nessun modo evitare quel tiro di dadi del destino, non era in mio potere.
In fondo io chi sono?
Un clown con le ali, un vagabondo senza meta, un povero angelo custode.

© Fabio Magi





Recensioni ed articoli relativi a Fabio Magi

Nessun record trovato

Testi di Fabio Magi pubblicati su Progetto Babele

(1) Parallelo di Fabio Magi - RACCONTO
(2) Visioni di un Angelo di Fabio Magi - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB




-

dal 2001-01-01
VISITE: 22.185


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali