Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [05/12/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
8 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Avamposto dell'Inferno
di Fabio Monteduro


Il secondo, angosciante, romanzo di Fabio Monteduro!

Edizioni La Riflessione
ISBN 88-901850-0-8
14 x 20 - 246 pagine
Prezzo di copertina 10 euro

Esce a novembre, per la Casa Editrice La Riflessione, il romanzo della maturità artistica di Fabio Monteduro, già autore della raccolta di racconti So Chi Sei, edita da Progetto Babele.
Se vi piacciono le storie intriganti, i misteri insolubili, le atmosfere gotiche, i personaggi ammaliatori e persuasivi, ebbene questo è il romanzo che fa per voi.
Scorrevole, piacevole, godibile, è un lavoro di buono spessore che rispetta perfettamente le aspettative canoniche della letteratura di genere.

A metà strada tra il fantastico e l'horror, tra il thriller e il paranormale, beneficia di un intreccio perfettamente armonico, con un tipo di scrittura che definire cinematografica, non è sbagliato e che accompagna il lettore pagina per pagina, senza mai tentennare e mai tradire.
Forse non eccessivamente dotato di virtuosismi lessicali, di ricami sintattici, di inutili perizie, risulta comunque, e anzi proprio per questo, un'opera attualissima, perfettamente valida e allineata con le tendenze attuali della nuova letteratura, dove a farla da padrone, in un romanzo, deve essere, sempre e comunque, la storia.
E la storia qui si diffonde quasi da sola, al punto da non aver bisogno di ulteriori introduzioni, orpelli o abbellimenti.
Ambientato in caleidoscopico tour virtuale tra una Roma anni novanta e una sonnolenta provincia siciliana, carico di antiche persuasioni e di dolenti tradizioni occulte, Avamposto dell'Inferno è un romanzo affascinante, fortemente ammaliatore, capace di trascinare il lettore dalla prima all'ultima pagina, come dovrebbe essere, a tutti gli effetti, ogni buon libro. Ma se ciò sembra ovvio, in realtà non è poi tanto vero, in questo attuale panorama letterario che spesso più che intrattenere mira solo a stupire, con pindariche acrobazie sintattiche e contenuti pressoché inesistenti.
Ecco spiegato il motivo per cui questo romanzo di esordio di Monteduro risulta addirittura sorprendente, perché, per una volta, con raro piacere, ci consente di tornare alla vera letteratura, la letteratura di puro intrattenimento.

E' Il Professor Belvisi, il protagonista di questa storia, un uomo che si sveglia una mattina, soddisfatto di se stesso e della propria luminosa carriera medica in un'assolata Roma anni Novanta. Giovani amanti, successi professionali, un fisico ancora invidiabile, nonostante l'età, tutto sembra contribuire a far di lui un uomo arrivato, felice e pago della vita.
Ma qualcosa giunge a turbare questo equilibrio: un terribile segreto che emerge dal suo passato, un qualcosa di talmente inconcepibile e spaventoso che egli sembra aver cancellato dalla memoria.
Da quel momento oscuri presagi si muovono intorno a lui, mettendo a repentaglio la sua stessa sanità mentale.
Per Giorgio Belvisi l'accusa di aver ucciso la sua giovane amante, scaraventandola fuori della finestra, è solo il minore dei suoi problemi, vista l'incredibile serie d'imputazioni che gli vengono rivolte. Ed è per questo che il giorno del suo processo, in un'aula gremitissima del "Palazzaccio" di Giustizia, egli inizia a parlare e a condurre la sua personalissima difesa insostenibile, a cui nessuno può crede.
Cosa lega Giorgio Belvisi ad un prete della provincia siciliana, dilaniato dai dubbi di fede ed in perenne conflitto con i mostri generati dall'alcol di cui è divenuto schiavo? E perché fra tanti, proprio Paolo Virmani, l'ispettore di Polizia che lo dovrebbe incriminare, è invece l'unico che non lo ritiene colpevole? Cos'è accaduto nella sua giovinezza, dal renderlo così affine all'imperscrutabile storia di Belvisi?
E' un mondo oscuro e insospettabile quello che emerge da vicende che s'incrociano in diversi spazi temporali, fino a condurre ad uno spaventoso confronto finale.
Su tutto sembra erigersi il "Dark Lady", ritrovo per appassionati di musica alternativa e di incontri insoliti, che sorge all'estrema periferia di Roma, dove vengono ritrovati due cadaveri, oscuri delitti con un vago sentore di riti satanici, e dove due arpie di basalto poste emblematicamente sulla soglia del locale, sembrano ergersi verso qualcosa che sta lentamente affiorando.
Brandelli di passato fuoriescono dalla memoria per legare gli avvenimenti dei personaggi, in nome delle loro esperienze di vita trascorsa.
Nemmeno ciò che è stato esiliato dalla memoria, può considerarsi ormai passato, nemmeno ciò che è morto e sepolto, perché tutto ritorna in una giostra infernale ed i fatti si concatenano con l'estrema lucidità della follia, conducendo il lettore, fianco a fianco con i protagonisti, fin dentro le viscere di una storia cruenta e terrificante.
La conclusione finale ha il sapore amaro di una tragedia annunciata, dove anche l'ultimo filo di speranza si spezza, perché la stessa natura umana è fallace e caduca, incapace di far fronte a minacce oscure con la sola forza della razionalità e del pensiero.
Questo romanzo ha il potere di riportarci indietro con la mente alle epoche nere dei tempi passati, dove le forze sconosciute di mondi sotterranei imperversavano incontrastate sopra le esistenze di uomini che poco potevano fare per combatterle.
E' vero, la tecnologia, lo sviluppo industriale, le nuove scoperte scientifiche, hanno aperto nuove soglie all'umano sapere, e le potenzialità del genere umano sembrano espandersi e dilatarsi oltre ogni materiale confine noto o sconosciuto, ma ancora oggi, ogni giorno, accadono fatti che si ergono a monito contro la nostra incoscienza, come a ricordarci che siamo cullati in una falsa sicurezza, e che il nostro sogno dorato d'onnipotenza potrebbe infrangersi presto e in qualsiasi momento.

© Sabina Marchesi

In vendita nelle migliori librerie
e on-line su www.lariflessione.com

Dello stesso autore:
SO CHI SEI...ed altre ossessioni

>>Intervista con l'autore<<


VISITE: 6447

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali