Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    [20/09/2020] 6 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Zona E-book scadenza 2020-09-20    Premio Città di Cava de' Tirreni scadenza 2020-09-26    C'era una volta un pediatra scadenza 2020-09-30    E quindi uscimmo a riveder le stelle scadenza 2020-09-30    “Appuntamento in nero” scadenza 2020-09-30    Premio Nazionale di Saggistica Storia del Mezzogiorno scadenza 2020-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 03 Il secchione di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 04 The Lord is my shepherd di Dario Vergari letto da autore    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino     Sara Indiart di Jorge Edgardo López     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
18 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
24 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

IO E DE ANDRE'
di Max Manfredi


Max Manfredi
Io e De Andrè

Vado a ruota libera.
De André: c'è tutto già scritto(...)
L'ho conosciuto quando ha cantato "La Fiera della Maddalena con me", tre giorni ad Acquapendente. Beveva una bottiglia di plastica intera piena di caffellatte quando si svegliava (di solito nel pomeriggio).
Una volta si svegliò al mattino, la mattina - appunto - che registrammo le voci. Il discografico di allora (Edoardo De Angelis) era andato in città a comprargli dell'erìsimo - detta "erba cornacchia", un'erba che - dicono - fa bene alla voce.
Ovviamente quando tornò con l'erìsimo, De André aveva già inciso tutto, e anch'io.
Mi viene anche il sospetto malevolo che l'avesse mandato a prendere quest'erba per levarselo dai piedi in registrazione - ma questo non posso assicurarlo...
I discografici: se ne conoscessi uno ricco, potente e intelligente, che avesse voglia di promuovere il mio prodotto e fosse in condizione di farlo, sarei più contento.
Così, si fa ciò che si può. I did my best, it wasn't much.
Il mercato è un colabrodo. Le canzoni migliori si fanno in ambienti privati, e son del tutto al di fuori del mercato. Ho una serie di testimonianze al riguardo. Inutile raccontarsi quella dell'uva (meglio bersela).
Case, salotti, piccoli circoli; financo centri sociali. Un sottobosco variegato, di qualità alterna, che nasconde sorprese preziose che, come il fiore di una non notissima poesia di Manzoni, cresce inutilmente (o per la divinità).
Il resto è impero mediatico, è il Regno delle Fate. Truffa della comunicazione asservita. Maxischermi e manifesti che ti leggono e ti guardano, più di quanto tu non faccia con loro. Tutte cose utilissime, intendiamoci. Ma si tratta di un mondo
parallelo, in cui l'arte del consenso ha sostituito il consenso sull'arte.
Ma in fondo è sempre stato così... oggi ci sono alcune differenze strutturali forti (inutile parlarne ora, dovrei scrivere un saggio e preferisco scrivere canzoni, o al limite, prose e poesia, quando me ne vien voglia).

Le domande sarebbe bello me le facessero i lettori. O sembra loro che tutto sia a posto così, senza curiosità alcuna?
Davvero son tutti così appecoronati e gregari da interessarsi solo degli aneddoti su De André - ce n'è ormai una bibliografia sterminata cui abbeversarsi -, o accontentarsi di qualche frase fatta a proposito dei discografici?
Ce n'è pochissimi, ormai, discografici.
Se esistesse uno strumento per clonare i motorini e le auto, pensate che tanta gente li comprerebbe ancora?
E allora, se non dai dischi, da dove guadagnano i discografici?
Dai concerti? Fate due calcoli su SIAE, Enpals, affitto fonica e luci e affitto sala, e poi mi saprete dire.
Dal denaro pubblico, è ovvio! Soldi nostri.
Ma non bastano... ce ne vogliono tanti!
Quindi: le multinazionali guadagnano da tutto tranne che dai dischi (ad esempio vendono gli stessi strumenti che servono a masterizzarli). Le etichette indipendenti chiudono o faticano.
Tutto questo esclude la possibilità di un discernimento sulle proposte, ed avalla l'idea di un prodotto totalitario, con caratteristiche etiche ed estetiche facilmente riconoscibili (dallo zumpa zumpa al tunza-tunz), il cui solo torto è appunto quello di precludere la strada a produzioni di tipo differente - e qualitativamente, a mio avviso, ben superiori.
Quindi, diamoci una svegliata, ognuno per quanto riguarda le sue possibilità.

(c) Max Manfredi

 

VISITE: 3130


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali