Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [24/05/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Una capitale a quattro zampe scadenza 2019-05-24    Settembre scadenza 2019-05-29    Poesia, Prosa e Arti figurative - Il Convivio 2019 scadenza 2019-05-30    Città del Giglio scadenza 2019-05-30    SCIENZA FANTASTICA scadenza 2019-05-31    Racconti nella Rete scadenza 2019-05-31    Lago Gerundo scadenza 2019-05-31     La Couleur d'un Poème scadenza 2019-05-31    Campaniliana 2019 scadenza 2019-05-31    Vito Ceccani 8° Edizione 2019 scadenza 2019-05-31    Metropoli di Torino scadenza 2019-05-31    Alessio Di Giovanni scadenza 2019-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2019-05-31    DONNE . . . ieri, oggi, domani “Datemi il mio nome e non chiamatemi solo Donna” scadenza 2019-06-01    XXII Premio Nazionale MIMESIS di poesia edita e inedita scadenza 2019-06-05    Frontiere-Grenzen scadenza 2019-06-07    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
42 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

La lettera di Leopardi ad un giovane del XX secolo
di Lanfranco Bertolini
PUBBLICATO su SITO


SAGGIO
Edizioni Grapho 5 - Fano 1998
228 pp.

ISBN
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 44
Media 78.86 %


lettera di Leopardi ad un giovane del XX secolo;La

Spesso si ha la sensazione che la scuola, per insegnare la letteratura, ne cristallizzi la storia e metta su un ideale piedistallo gli autori classici, da dove si può vederli meglio nella loro interezza, ma necessariamente a distanza. E probabilmente nessun poeta tra i maggiori della nostra letteratura si presta meno e, per quel che ne sappiamo, avrebbe gradito meno questa trasformazione coatta in monumento bronzeo quanto Giacomo Leopardi. Se ci si limita a pensare ai suoi anni di studio "matto e disperatissimo", ci si fa l'idea, inadeguata, che la sua ambizione fosse quella di restar solo tra le sue carte nella biblioteca paterna. Eppure, in tutta l'opera leopardiana si può dire ci sia una volontà ed una necessità di dialogo, dalle Operette morali alla frequente propensione al colloquio in molti dei Canti, con il ricorrente uso della seconda persona singolare, da "Silvia" ad "Aspasia" fino a "La ginestra". Inoltre, confinare Leopardi al ristretto ambito dell'erudito giovinetto che diventa il poeta del pessimismo cosmico, oltre a non rendergli giustizia, risulta forse tendenzioso e fuorviante. In questo tentativo di allargare lo sguardo sulla filosofia leopardiana, non si può fare a meno di imbattersi nella vita del poeta, ed accorgersi che la filosofia è parte della vita, in Leopardi, mentre la poesia ne è spesso la sublimazione e l'interiorizzazione.
Lanfranco Bertolini è un preside, ora in congedo, che decide per un momento di far uscire il poeta di Recanati dalle pagine dei programmi scolastici e rendercelo com'era in vita: sì malinconico ed angosciato a volte, ma anche cordiale, dignitoso ed umano. Lo guida in questa sua ricerca quella "Lettera ad un giovane del XX secolo" che Leopardi cita varie volte nello "Zibaldone", senza peraltro comporla mai nella sua interezza (o meglio disseminandola qua e là nella sua opera, come l'autore efficacemente ci mostra). Quest'analisi riesce a portare sul tappeto alcuni aspetti della meditazione leopardiana poco noti o sottaciuti, come il discorso sulla perfettibilità dell'uomo su cui il poeta avanza dubbi ancor oggi non dissipati, se pensiamo a quanto dello sviluppo tecnologico si sia ottenuto senza un reale progresso umano e sociale. Ed il suggerimento del poeta che l'autentica ambizione, per quanto chimerica, del genere umano debba essere la felicità, non la perfezione, è quanto mai attuale.
Da persona che ha lavorato a lungo nella scuola, Bertolini sa quel che la scuola può dare, il rigoroso inquadramento dei concetti critici e la storicizzazione della letteratura, che sono idee che vanno trattate con un bel po' di passione (o se preferite, di cuore), altrimenti si traducono soltanto nel mettere ogni autore ed ogni opera al suo posto, senza discutere chi quel posto abbia loro assegnato e specialmente perché: incasellamento, quindi chiusura, piuttosto che collegamento, quindi apertura. Ed allora, l'autore decide che bisogna cambiare angolazione: lasciare che i giovani esaminino i vari aspetti di Leopardi come viene trattato a scuola, non per farci vedere che hanno imparato la lezione, bensì per conferire al poeta una nuova freschezza critica, chiamandolo Maestro, Poeta o magari semplicemente Giacomo, ma con un medesimo intento: dialogare con lui attraverso la sua opera, intesa nel senso più vasto.
Definito così il ruolo dei giovani interlocutori, si chiarisce anche qual è quello dell'autore, come esperto insegnante e studioso: dove la scuola si limita giocoforza ad indicare un certo numero di alberi, egli deve guidarci nella foresta, orientandoci con sicurezza, ma senza nemmeno impaurirsi ad ogni svolta che immetta in un sentiero non segnato. Così, invece di individuare stilisticamente e freddamente i poeti più o meno "leopardiani" del Novecento, Bertolini va più in profondità e cerca la corrispondenza d’anime e d’affetti, per esempio in una riflessione montaliana sul pessimismo, od in una vibrante preghiera alla poesia di Alda Merini. Allargare l'orizzonte per scavare in profondità, ed offrire un ritratto completo, quindi realistico del poeta recanatese. Ho particolarmente gustato, ad esempio, quegli estratti dei Paralipomeni della Batracomiomachia, in cui Leopardi, per nulla intimidito da un genere anomalo come il poema eroicomico, in apparenza estraneo alla sua poetica, ma di cui il poeta si appropria nel momento in cui si muta in satira. Satira che assolve ad un compito eguale e di segno contrario rispetto alla sua poesia, quando critica ed annienta le aberrazioni del mondo moderno (o meglio, dell'uomo di ogni tempo) per riportare il pensiero alle radici comuni del sentire, a quella sensibilità fuori dal tempo, e solo rivestita di un'apparenza temporale, che è alla base dell'universo poetico di Leopardi. Il merito dell'autore è di mostrarci tutti questi passaggi, che si rivelano poco a poco necessari alla formazione della poetica leopardiana: il rapporto con la famiglia, quello col mondo circostante, sia privato che politico, che con l'amicizia e con l'amore. Sono tutti passi che conducono Leopardi, con un'insospettabile e quasi tenace consapevolezza, rivelata dai passi delle lettere e dallo Zibaldone, alla profonda ed eterna meditazione sulla vita e sulla natura che conosciamo e che ci fa amare nel poeta l'uomo.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Lanfranco Bertolini

(1) La lettera di Leopardi ad un giovane del XX secolo di Lanfranco Bertolini- Il Parere di PB

Testi di Lanfranco Bertolini pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2005-09-02
VISITE: 14154


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.