Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [09/08/2022] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Internazionale di Poesia "Danilo Masini" scadenza 2022-08-12    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
11 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
9 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Promesse da Marinaio
di Daniele Filzi

a cura di Carlo Santulli


Edizioni dell'Orso 2003
Pagine: 100

Piegare il linguaggio ad esprimere le nostre esigenze interiori, più ancora che i nostri sentimenti, è forse il momento più difficile del "far poesia". L'ermetismo aveva creato un linguaggio comune, una "koinè", che esprimeva il disagio dell'uomo contemporaneo, uscito da due guerre mondiali e proiettato, quasi gettato, in un mondo difficile da interpretare, Più recentemente dati linguistici di origine "comica" o popolaresca vengono trasfusi ed integrati in una complessità rivissuta, che cercando di ripercorrere i moti profondi dell'animo, non vuole nascondere l'esigenza di "canto" e di intimo "divertimento" cui la poesia è da sempre collegata. E da qui ossessive allitterazioni sono possibili ed anzi auspicate, quasi liberatorie, come in "Di onde": "A schiume. A spume (scure) competono a rincorrimenti/a ricontorsioni.
A caramelle/ a caramelle di caroselli." Viene in mente la "comicità totale" di Vito Riviello, dove sono ripresi certi modi che hanno origine in Apollinaire, con un'ingenuità tutta nuova, che ne lava via il senso trasgressivo. E da qui, anche in Filzi, il ricorso alle metriche popolaresche od infantili è quasi inevitabile: "Giro giro tornio lenta altalena gioia di giostra tritone e sirena" Le indentature frequenti, così tipiche di certa poesia americana, come in E.E. Cummings, in Filzi ostentano un forte significato sperimentale, come in "Gioca a celare (cantiere)": "Gioca a celare / giostra già brezza / negl'ingranaggi di ferrocarezza." Il linguaggio tecnico, quasi rifiutato nell'ermetismo, qui entra a parte a pieno titolo del "far poesia" ed assume un proprio significato autonomo, perso tra il futurismo e la tentazione del neologismo ed impreviste convergenze montaliane: "vettori ovipari sul dado eolico". Da qui, momenti di maggiore abbandono lirico sono anche presenti, come in una che a mio parere è delle più riuscite poesie della raccolta, "Disarmata interiore", ancora molto montaliana: "Il limitare all'entasi che smagra tira a sè il riporto della vita ti guardi controluce di sfuggita in chiaro - ora scuro -, ora infinita" Filzi mostra grande consapevolezza dei propri mezzi espressivi e parte dai dati acquisiti nella poesia, per cercare e creare una propria voce autonoma con, mi sembra, buoni risultati. In "Promesse di Marinaio", il pendolo oscilla tra una sperimentazione consapevole e una ricostruita e direi quasi custodita semplicità e, quel che mi ha più impressionato favorevolmente, Filzi sembra far tesoro di ogni esperienza poetica passata per inserire il suo dato personale e cercare la propria storia poetica. Ne risulta una lettura gradevole, senza momenti di stanchezza, grazie anche alla varietà un po' eclettica dell'ispirazione ed alla proposizione discreta e umana del proprio vissuto. (Carlo Santulli)


VISITE: 4353

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali