Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [13/08/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
8 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

la torre nera
di Stephen King
a cura di Fabio Monteduro


Sperling & Kupfer
2004

"Childe Roland alla Torre Nera giunse", questi versi, tratti dal racconto fantastico di Robert Browning (1812 Camberwell, Londra - 1889 Venezia), hanno ispirato la saga della Torre Nera, ultima e (a sentire lui) definitiva frontiera del maestro dell'horror, universalmente riconosciuto, Stephen King.
Ci sarebbero migliaia di parole da spendere su questo scrittore che ha saputo creato un genere tutto suo, immediatamente riconoscibile, trasformando le paure empiriche di chi ha il coraggio di seguirlo, in solide percezioni di realtà; storie che ci hanno inseguito nei nostri sogni e che hanno ispirato alcuni tra i più grandi registi della nostra epoca. Visioni, vampiri, demoni, mostri, omicidi e serial killer da sempre hanno abitato le pagine dei romanzi di questo scrittore, narratore d'incubi e di turpitudini. Migliaia di parole che non servirebbero a spiegare come King abbia saputo trascinare con sé, tra le pieghe della sua follia creativa, generazioni di lettori.
Ma non è di mostri e spiriti che si vuole parlare qui. Non d'apparizioni e fantasmi, né di demoni e assassini, perché la Saga della Torre Nera se ne vuole allontanare… E se credete che questa non sia la verità, sareste nel giusto…perché è difficile distinguerla, parlando di Stephen King.
Definita da King stesso un fantasy western dalla concezione rivoluzionaria, la saga è la storia di un cavaliere, ultimo della sua stirpe, in un mondo "che è andato avanti" e di cui non ci si può fidare nemmeno del trascorrere del tempo. Roland di Gilead, della discendenza di Eld è il nostro uomo, eroe di un mondo che non c'è più.
Dove sia questo luogo, quale sia la sua collocazione spazio temporale non è dato saperlo, forse si tratta di una dimensione parallela, perché esistono dei passaggi, delle porte, che consentono di arrivare nel nostro mondo, in quello che tutti noi conosciamo.
Ecco il principio di questo nuovo aspetto dello straordinario talento narrativo di Stephen King, un talento dove si libera questa storia di sinistre atmosfere e macabre minacce, che appare come lo specchio oscuro della realtà. In un paesaggio apocalittico, l'eterno scontro tra il bene e il male si incarna in Roland di Gilead, uno dei personaggi più evocativi concepiti dalla fervida mente dell'autore. Roland è definito come un cavaliere, ma in realtà è un pistolero, con poche emozioni e con un'abilità con le armi dal renderlo un individuo poco raccomandabile e molto pericoloso. Egli deve raggiungere la misteriosa Torre Nera, nesso del tempo e delle dimensioni e porte immaginarie si aprono sulla spiaggia del medio-mondo, lì dove Roland ha dovuto combattere le terribili "aramostre", creature carnivore, simili a gigantesche aragoste, che escono dal mare al calar del sole. Tramite queste porte Roland chiama a sé gli altri personaggi di questa storia, in un continuo andirivieni tra il suo mondo e il nostro, con salti temporali che sfidano qualsiasi immaginazione.
Lentamente la bizzarra storia del pistolero si muove verso il punto culminante, là dove sogno e realtà si fondono insieme in un fantasmagorico gioco di colpi di scena. Nuovi pericoli, sconosciute minacce si profilano all'orizzonte, in un mondo macabro che è soltanto un'immagine distorta di quello reale. Nel suo peregrinare, nella sua folle ricerca della Torre, Roland non è più solo: c'è Eddie, un eroinomane della New York degli anni '80, e Susannah, prelevata invece dagli anni '60, confinata su una sedia a rotelle e afflitta da una terribile doppia personalità… e c'è Jake con loro, un dodicenne che vive in una sorta di limbo, essendo morto nella sua realtà, ma vivo e vegeto in quella del pistolero. E' un intreccio di situazioni, quello in cui ci coinvolge King, storie frammentarie di vite in epoche diverse che lui ha riunito sotto lo stesso cielo alla ricerca della Torre Nera, per impedire il declino della terra e di tutte le sue dimensioni parallele. Sembra quasi che King ad un certo punto cominci ad intrecciare ed a confondere insieme le sue storie passate ed i suoi romanzi… riappare l'America de "L'ombra dello Scorpione" (suo grande successo), con il suo virus mortale che elimina il 99% della popolazione mondiale e con lei il ricordo di Flag, il demone oscuro che è lì, come nel medio-mondo di Roland, sotto altre sembianze e sotto altro nome. Chi conosce le storie dello scrittore americano, non potrà non riconoscere quindi padre Challagan, il prete de "Le notti di Salem", quando se lo troverà davanti, nella continua ricerca della verità che, forse, avrà fine solo con gli altri due capitoli della saga, i due romanzi ancora non pubblicati e che saranno l'epilogo di questo ennesimo, incredibile, straordinario, evento del figlio della notte, colui che la notte, molto spesso, va a trovare, per chi ha il coraggio di seguirlo.
I romanzi fin qui pubblicati della serie "La Torre Nera", sono: L'Ultima Cavaliere - La chiamata dei tre - Terre Desolate - La Sfera del buio - I Lupi del Calla.

VISITE: 6886

 

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali