Progetto Babele FUMETTI
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cosa è PB Autori Collabora con noi
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    [23/08/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Rocca Flea scadenza 2019-08-27    ASTOLFO SULLA LUNA | Le Cose Perdute scadenza 2019-08-30    “Ut pictura poesis” Città di Firenze scadenza 2019-08-30     Giallo Festival 2019 scadenza 2019-08-31    MittAffett allo Scrittore, Arum Apulum 2019 - con il Patrocinio del Parlamento Europeo scadenza 2019-08-31    500 Parole scadenza 2019-08-31    500 Parole scadenza 2019-08-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     La moglie dell'assessore di Maria grazia Midossi     La macchina (im)perfetta di Marco Canella     La grande e inanerrabile riunione gastronomica di Piero Gurgo salice     La donna dimenticata di Mara Sansonetti     L'abulico di Bruno Corino    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
28 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Lina Buffolente e Angela Giussani
Le pioniere del fumetto

a cura di Angela Diana Di Francesca



"Viandante, non c'è sentiero/il sentiero si traccia camminando"-i versi di Antonio Machado sono dedicati a tutti coloro che non hanno potuto contare su nessun altro per raggiungere la loro meta, a tutti coloro che con intraprendenza , fatica ed entusiasmo si sono aperti da soli il cammino per luoghi inesplorati: sono dedicati ai pionieri.
Oggi le "nuvole rosa", come il suggestivo titolo di una mostra a loro dedicata .definisce le donne disegnatrici di fumetti, sono tante e il loro disegno spazia in tutti gli angoli della creatività, dal genere fantastico a quello d'azione all'erotico.
Ma l'avventura del fumetto inizia con due pioniere che hanno segnato da protagoniste la scena del cartoon in Italia: Lina Buffolente e Angela Giussani.

La Signora del fumetto è indubbiamente Lina Buffolente, forse la prima disegnatrice di fumetti in Europa. Nata a Vicenza il 27 ottobre 1924, dopo aver frequentato l'accademia di Brera inizia a lavorare nel 1941 realizzando per l'Edital di Milano fumetti di avventure senza personaggi fissi e illustrando la storia "L'isola Maledetta". In seguito collabora con altri editori tra cui le Edizioni Alpe, dando vita a personaggi quali Frisco Jim, Colorado Kid e Calamity Jane, e a serie quali "Lo scudiero del duca", "Il piccolo re","Hello Jim", "Il falco del Texas".
Nel 1945 realizza testi e disegni per “Lupo”, un'operazione originale e in qualche modo d'avanguardia in quanto si tratta di uno dei primi personaggi del fumetto italiano ispirato a tematiche fantascientifiche.
Negli anni del dopoguerra collabora con le Edizioni Audace di Tea Bonelli, e alternandosi a Vittorio Cossio disegna le avventure di Furio Mascherato, mentre per l'Editrice ARC realizza Tom Mix e Tom Bill, e per Ventura disegna alcuni romanzi storici ("I Miserabili", "I Tre Moschettieri" e "Anna Karenina").
Nel 1948 inizia la collaborazione con l'Editrice Universo, che durerà quasi 25 anni, proseguendo
la serie di Liberty Kid e Fiordistella principessa del cielo, oltre a Rouletabille, Nick Reporter e Capitan Walter, pubblicato sul tascabile de Il Vittorioso (1954)..
Il suo impegno di disegnatrice prosegue con successo portandola a collaborare con varii editori europei.Infaticabile, lavora per Aventures & Voyages e per la Lug di Lione disegnando alcune tavole della serie Gun Gallon, mentre per la Germania realizza alcuni episodi di Reno Kid.
Dagli anni Settanta collabora con Bonelli, continuando le avventure del Piccolo Ranger, (personaggio creato nel 1958 da Andrea Lavezzolo e da Francesco Gamba), e realizzando alcuni episodi di River Bill e de Il Comandante Mark.

Nel 1992 riprende la collaborazione con la Universo, disegnando River Queen per l' Intrepido.
Ma la vulcanica Lina non limita la sua attività al fumetto: lavora per La Settimana Enigmistica,
collabora a "Bis", la trasmissione di Mike Bongiorno, con l'illustrazione di rebus, e realizza lavori anche nel campo pubblicitario.
Col suo tratto sicuro ed espressivo, con la sua versatilità appassionata, Lina Buffolente ha attraversato la storia del fumetto italiano dai momenti difficili degli anni ‘40, quando le rigide posizioni della cultura fascista ponevano ad editori e autori la necessità di "sorvegliare" la produzione sia riguardo agli argomenti che alle immagini e addirittura ai tipi somatici, al periodo della guerra con le sue restrizioni e la crisi conseguente, dal periodo di "americanizzazione" e delle censure degli anni ‘50 alla rivalutazione del fumetto negli anni '60 grazie all'attenzione ad esso rivolta da parte degli intellettuali e delle avanguardie, fino alla definitiva consacrazione del fumetto come medium maturo avvenuta negli anni '70 , trend che prosegue ancor oggi con una sempre più puntuale attenzione contrappuntata da mostre, dibattiti, convegni .

La collana "Quaderni d'autori", realizzata da EPIERRE (la casa editrice della rivista-libro “if”, interamente dedicata al fumetto) ha dedicato proprio a Lina Buffolente il primo numero, presentato a Cartoomics 2001, manifestazione interamente dedicata alle donne nel fumetto, nell'ambito della quale si è svolta la mostra retrospettiva in onore dei 60 anni di attività di Lina.

Angela Giussani nasce a Milano nel 1922 .
Diversamente da Lina Buffolente, non arriva subito al fumetto. Per un certo periodo fa la modella; nel 1946 sposa l'editore Gino Sansoni e inizia a lavorare nella casa editrice del marito occupandosi di una collana per i ragazzi.
Più tardi fonda una sua casa editrice, "Astorina". Il primo personaggio creato da Angela, il pugile Big Ben Bolt, dura solo due anni.
Ma l'incontro col romanzo "Fantomas" le ispira un nuovo personaggio, Diabolik, il cui primo numero viene pubblicato il 1 novembre 1962: sia il disegno che il plot sono di Angela, ed è un successo. Solo dopo 13 uscite del fumetto e quando già la serie si è imposta all'attenzione del pubblico, Angela affianca a sè la sorella Luciana e da questo momento in poi le avventure di Diabolik saranno realizzate "a quattro mani".
Dopo la morte di Angela nel 1987, Luciana gestisce da sola la casa editrice Astorina e prosegue la serie di Diabolik fino al 1992 quando "lascia", ritirandosi poi nel 1999 anche dalla conduzione della Casa Editrice. Muore nel 2001.
L'eroe negativo Diabolik irrompe con la violenza di un meteorite nel panorama del fumetto italiano, scardinando l'impostazione di tipo "etico" per cui il buono finisce sempre per prevalere sul cattivo, sradicando ataviche certezze, ponendo dubbi, sganciando l' aspetto fisico dalle caratteristiche psicologiche del personaggio.
Non più "kalos kai agatos": l'armonia fisica può sottintendere la malvagità e la violenza. Con Diabolik l'ambiguità e il "doppio" presenti in tanta letteratura affermano il loro regno anche nel fumetto, portando una ventata di anticonformismo- che presto aprirà la strada a personaggi dove il rapporto ambiguo tra bene e male è rappresentato con molto minore classe,- ma che comunque afferma il fascino dell'eroe che si oppone alle regole e che nell'osare e nel trasgredire respinge il suo destino di uomo massa spersonalizzato ed eterodiretto.
E forse non è un caso che l'eroe negativo, immorale, trasgressivo, ribelle alle regole, sia stato concepito da una persona a cui il sesso di appartenenza ha sempre imposto più regole, più morale, più repressione: una donna.

(c)Angela Diana Di Francesca

>>Progetto Babele Speciale Fumetti

VISITE: 6858
dal 06/04/07

© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.