Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [05/12/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
8 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Se consideri le colpe
di Andrea Bajani
Pubblicato su SITO


Anno 2007- Einaudi
Prezzo € 14- 150pp.
ISBN 9788806187194

Una recensione di Irene Mazzali
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 12582
Media 79.91%



 Se consideri le colpe

Una storia intensa che punta dritto al cuore del lettore senza cadere nei facili sentimentalismi: questo è “Se consideri le colpe”, il bel romanzo di Andrea Bajani pubblicato nel 2007 da Einaudi. Lorenzo è uno dei tanti italiani che atterrano all’aeroporto di Bucarest ogni giorno. A differenza dei suoi connazionali non sta cercando il successo, i soldi o le donne: è partito per la Romania per seppellire la madre Lula che non vedeva da anni. Una donna coraggiosa ed ambiziosa, che ha lasciato marito e figlio per una passione: innamorata di un uomo e di un progetto, attratta dall’idea di trovare la felicità in quel paese dell’Est recentemente uscito dalla dittatura, Lula lascia tutto e perde tutto. In un viaggio nel quale si intrecciano presente e passato del protagonista, di Lula e della Romania stessa, Lorenzo dovrà fare i conti con i suoi fantasmi personali e con quelli della madre, man mano che si avvicina a ciò che rimane del suo passato più recente. Anni dopo l'ultimo incontro, il “pellegrinaggio” di Lorenzo offre un pretesto per riportare alla luce la sua infanzia solitaria, a tratti dolorosa, passata ad aspettare inutilmente una madre i cui “arrivederci ” cominciarono troppo presto a diventare addii inequivocabili. Attraverso gli occhi innocenti e speranzosi di Lorenzo bambino, che disegna un ponte per unire quei due paesi apparentemente cosi lontani, seguiamo le illusioni iniziali di Lula e i suoi primi spostamenti verso la “terra promessa”. Ora di quel ponte tra lui e la madre non è rimasta che una traccia, profonda come una cicatrice, e davanti agli occhi di un Lorenzo ormai adulto, si presenta una donna diversa, disillusa, distrutta.

Non possiamo evitare il paragone tra la sorte di Lula e quella del paese che lei ha scelto per il suo riscatto e dove è morta. L'occhio ancora ingenuo di Lorenzo ci mostra una Romania arretrata, sfruttata da imprenditori senza scrupoli, e ci costringe a lasciare da parte i soliti facili stereotipi. Sfruttamento delle risorse sia umane che territoriali, un grande flusso migratorio dai paesi dell'Europa occidentale in cerca di successo facile, povertà, valori “sbagliati” e voglia di riscatto ad ogni costo, sono solo alcuni aspetti che vengono denunciati, in modo sottile ma spietato.

Una storia di speranze e sogni infranti, un flash back privo dell’elemento di suspense, ma che serve per rivivere ciò che Lula e la Romania erano, confrontandole con ciò che sono diventate. Entrando in punta di piedi nel mondo ormai sconosciuto della madre (“Però non sapevo più cosa cercare, dopo tanto tempo di quale calore andare a caccia, quale forma eri diventata nel frattempo”) Lorenzo scopre una spirale di desolazione dentro l’altra: quella di Lula e del paese diventato simbolo delle sue illusioni e disillusioni, della sua energia travolgente e della sua caduta, coinvolti entrambi nello stesso destino autodistruttivo. Davanti a ciò che resta di lei sta il figlio, in un percorso di riconciliazione e comprensione che lo porta a riscattare la memoria materna.

Grazie ad un linguaggio colloquiale, intimo e diretto, Bajani crea un’atmosfera delicata, a tratti poetica, e riesce a delineare personaggi nitidi, pieni di debolezze e proprio per questo indimenticabili. Un piccolo libro, una storia semplice e malinconica, che non ci lascerà indifferenti.


Una recensione di Irene Mazzali



Recensioni ed articoli relativi a Andrea Bajani

(0) Se consideri le colpe di Andrea Bajani - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Irene Mazzali

Nessun record trovato

Altre recensioni di Irene Mazzali

Nessun record trovato



Altre recensioni:







-

dal 2010-10-11
VISITE: 26299


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali