Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Progetto Babele: Collaboratori cercasi! (21/05/2024)    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    [22/05/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Città di Cava de’ Tirreni scadenza 2024-05-24    Lago Gerundo scadenza 2024-05-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    JAZZINSIEME 2024 PORDENONE SI TINGE DI JAZZ - JAZZINSIEME 2024 Dal 23 Maggio al 2 Giugno il centro di Pordenone, special guest l'inedito trio Calderazzo, Patitucci, Weckl (EVENTO 2024-06-02)    Io, Vincent Van Gogh - Presentazione del nuovo libri di Corrado D'Elia (PRESENTAZIONE 2024-05-22)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani     Rasella: storia di una bomba di Chiara Castagna    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio     Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcòni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
17 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
5 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
14 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Ezra Pound: una breve nota
di Riccardo Renzi
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 23
Media 80%



Ezra Pound: una breve nota

Ezra Pound fu senza alcun dubbio uno dei più grandi intellettuali di tutto il Novecento, se non addirittura il più grande. 

Pound nacque il 30 ottobre 1885 a Hailey, nell'Idaho, dove il padre svolgeva la mansione di giudice fondiario. Trascorse la giovinezza a Filadelfia, dove iniziò gli studi, prefissandosi sin da adolescente di essere poeta. La figura del poeta in Pound costituì una costante, fu sempre presente in lui, sin dalla tenera età sino alla morte. Egli si definì sempre, come prima cosa, un poeta. 

Visitò l’Europa per la prima volta a soli 13 anni, nel 1898, e se ne innamorò. Infatti, nel 1908 lasciò gli Stati Uniti per l'Europa; si trasferì prima a Gibilterra, poi a Venezia. Proprio presso la Serenissima, diede alle stampe il suo primo libro di poesie, A lume spento[1], il cui titolo era tratto da un verso del Purgatorio di Dante[2]. Fin dagli esordi il suo legame poetico con l’Italia e la sua cultura, fu fortissimo. 

Dopo il periodo lagunare, si trasferì a Londra, dove visse per 12 anni. Qui pubblicò alcune sillogi ispirate ai preraffaelliti, ad altri poeti dell'Ottocento e alla letteratura medievale. I preraffaelliti permearono anche le raccolte Personae nel 1909 e Canzoni nel 1910. Egli per alcuni anni, durante il periodo londinese, fu ossessionato dalla figura di Dante Gabriel Rossetti[3], il più celebre dei preraffaelliti. Si evince da ciò come il legame con l’Italia continuò ad essere forte anche durante il periodo londinese. 

Durante gli anni antecedenti la Prima guerra mondiale, Pound fu tra i principali promotori dell'imagismo e del vorticismo. Il primo sosteneva la necessità di un linguaggio poetico conciso e chiaro, mentre il secondo vuol esprimere il concetto di energia e di forza inserendo nella pittura movimento e dinamismo.

Non si può però parlare di Pound senza accennare al suo legame con il ventennio fascista. Nel 1925, dopo aver trascorso alcuni anni a Parigi, si trasferì in Italia, a Rapallo. A Rapallo visse dal 1925 al 1945, vivendo in una mansarda di un palazzo affacciato sul lungomare; il vicolo fu poi a lui intitolato, e una lapide ne testimonia l'effettivo soggiorno. Qui egli creò un circolo di amici artisti e progettò iniziative letterarie e musicale, come il Supplemento Letterario del Mare (settimanale rapallese) e le stagioni di concerti degli Amici del Tigullio, che si svolsero per tutti gli anni Trenta. A partire dal 1930 si iniziò ad interessare sempre più alla politica e al fascismo, vide in esso la gloria, la grandezza e quel ritorno al classicismo, fondamentale per lo sviluppo di una grande nazione. Il 30 gennaio1933 riuscì a farsi ricevere a Roma da Benito Mussolini: fu l'unica volta in cui i due si incontrano. In quell'occasione egli regalò al Duce una copia dei suoi Cantos e gli illustrò alcune proposte in materia economica, pronunciando forse la sua frase più famosa: «Duce, ho la possibilità di non far pagare le tasse ai cittadini». Nel 1936 pubblicò a Londra il libro Jefferson and/or Mussolini: in quest'opera il poeta fornisce un'interpretazione liberale ed artistica del dittatore e primo ministro italiano, paragonandolo al terzo presidente degli Stati Uniti d'Amarica. La sua ammirazione per il Duce era enorme, e apprezzava altresì la politica economica del Terzo Reich di Hitler, pur ritenendo quest'ultimo un imitatore isterico e poco istrionico di Mussolini. A partire dal 1940 iniziò a trasmettere, dalle frequenze dell'EIAR e stipendiato dallo Stato Italiano, il programma radio Europe calling, Ezra Pound speaking, interamente in lingua inglese. Dall'ottobre1943 all'aprile1945 aderì alla RSI come cittadino straniero residente, e si trasferì a Milano per continuare le trasmissioni radio, tentando ancora una volta di convincere il governo fascista ad applicare le sue teorie economiche. Il 3 maggio del 1945 venne catturato dai partigiani italiani, il 14 e 15 giugno venne esaminato da psichiatri, uno dei quali trovò in lui sintomi di grave tracollo psicofisico e a fine novembre 1945 fu trasferito in aereo a Washington, per il processo.

Puond fu sempre fedele al fascismo, non titubò mai, il suo amore e la sua fedeltà al Duce non vennero mai meno con il trascorrere degli anni, anzi potremmo dire che si rafforzarono. Tale legame indissolubile fece sì che. putroppo, anche la sua figura di grandissimo e immenso poeta venne per molti anni penalizzata e spostata in secondo piano. Ma Pound è stato e sarà sempre uno dei più grandi intellettuali e poeti di tutto il Novecento. Se dovessimo racchiudere la sua essenza in tre parole, potremmo definirlo: poeta-fascista-rivoluzionario. 

 [1] E. Pound, A lume spento and other early poems, New York, New Directions, 1965.
[2] Il titolo è tratto dal verso 9 del Canto III del Purgatorio: «Ora invece le bagna la pioggia e le disperde il vento fuori dal regno di Napoli, quasi lungo il fiume Liri, dove egli le fece traslare a lume spento. Per la maledizione della Chiesa l'eterno amore divino non si perde al punto che non possa tornare, finché c'è un po' di speranza». D. Alighieri,              Purgatorio: la Divina commedia, Milano, Mursia, 1988.
[3] Dante Gabriel Rossetti, nato Gabriel Charles Dante Rossetti (Londra, 12 maggio 1828 – Birchington-on-Sea, 10 aprile 1882), è stato un pittore e poeta britannico, tra i fondatori del movimento artistico dei Preraffaelliti insieme a William Holman Hunt, Ford Madox Brown e John Everett Millais.

A cura di Riccardo Renzi



Recensioni ed articoli relativi a Riccardo Renzi

(0) On the road: per una fuga dalla realtà a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO

Testi di Riccardo Renzi pubblicati su Progetto Babele

(1) Prossimità e lontananza di Elio Scarciglia - RECENSIONE
(2) Vampiri: una storia senza fine a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(3) La romanità nell’Asia Minore: l’esempio di Aspendos a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(4) Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcòni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(5) I romani alla scoperta dell'America a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(6) Una riflessione sullo spettacolo di Diego Mecenero: la Marca tra folklore e leggende a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(7) Ezra Pound: una breve nota a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(8) Osvaldo Licini: la sua terra, la malinconia e la follia a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(9) Ardengo Soffici e il Fascismo a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO
(10) Trilussa: il vernacolo come mezzo di espressione a cura di Riccardo Renzi - ARTICOLO


>>ARCHIVIO ARTICOLI

> >>Inserimenti precedenti al 2007
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB







-

dal 2023-06-03
VISITE: 301


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali