Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Progetto Babele: Collaboratori cercasi! (21/05/2024)    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    [17/06/2024] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    “Eridanos” scadenza 2024-06-23    Il Premio Città di Como scadenza 2024-06-30    Seven Live 2024 scadenza 2024-06-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    NIPPOMANIA - Giappone: dai samurai ai manga. (PRESENTAZIONE 2024-06-22)     ATTRAVERSAMENTI MULTIPLI 2024 - danza_teatro_musica_site specific_nella natura urbana (SPETTACOLO_TEATRALE 2024-06-29)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Praga poesia che scompare di Milan Kundera     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Uno sguardo all’Open studio presso la Casa degli Artisti di Milano di Cecilia Del Gatto Di Riccardo Renzi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
16 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
4eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
18novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Il carro di Dioniso
di Mirco Marchesi
Pubblicato su SITO


Anno 2005- Prospettiva Editore
Prezzo € 12- 150pp.
CostellazioneOrione
ISBN 8874183232

Una recensione di Valeria Francese
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 851
Media 79.51%



Il carro di Dioniso

Il concetto delimita, sostiene una porzione di realtà, la viviseziona per poi restituirla ad un’unità. Il concetto nomina e rinomina i nomi perché la semantica non sia mai colta impreparata. La filosofia fa gomitolo su se stessa, esplora i confini del significato, supera e ritorna, da secoli, spesso autoreferenziale, critica di se stessa e dell’altrui sistema. Si dice che il concetto filosofico non comporti ulteriore direzione di senso, autonomo e spesso solipsista, invitato a cena da una signora Ragione che taglia le gambe al gustoso gesto dell’improvvisazione. Eppure quando il concetto s’innamora non c’è tempo né scarto, il pensiero del filosofo, erotizzato, annulla i perimetri del razionale ma per ritrovarli più in là, spinti da se stessi e autoalimentatisi riscoprono la pienezza del senso. La storia è molto semplice: il professore di Lipsia, Friederich Wilhem Nietzsche, s’innamora di una giovane donna ebrea tedesca di origini russe, Lou Salomè. Storia semplice, si è detto, perché il mondo ne è pieno. E perché si tratta di uno di quegli amori così tragicamente ordinari, che tuttavia, per volontà dei protagonisti, si vuole ammantare di una particolare e primigenia intenzione. Ma appunto, il ritorno delle cose, come insegnerà il filosofo, è eterno. Nessun’acqua nuova scorrerà sotto i ponti. Ma non tanto perché tutto è sempre uguale. Ma perché noi cambiamo insieme alle cose che cambiano. Ed alla fine, stanchi di reagire alla ripetibilità, inventiamo noi stessi, per primi, un modo per ripetere le cose. Fingendole nuove. Ciò che Mirco Mirchesi ci propone è un carteggio fra due innamorati, prima ancora che fra due pensieri o due concetti, fatto di assalti e rinunce, spesso di toni retorici ed enfatiche posizioni. Perché prima che filosofo, Nietzsche, l’inventore del superuomo, il geniale amante dell’eterno ritorno, è un uomo che aveva sempre definito i legami duraturi come i pesi in eccesso di un carico debordante. Ma se “ogni persona è una prigione”, Lou Salomè, bella, colta, intellettualmente vivace, rappresenta per il professore di Lipsia una dolorosa scoperta, tanto amabile quanto più dolorosa. Una specie di apologia del dolore, quella di un sistema filosofico che troverà il suo compimento proprio nella dottrina dell’eterno ritorno. Il carteggio non è di per sé interessante se lo si estrapola da un cammino. Che resta pur sempre quello di una filosofia in fieri, in divenire. E se è vero che Lou Salomè è stata la donna amata ed irraggiungibile e fonte di sofferenza per l’uomo, non così è stato per il filosofo che ne ha tratto linfa per il suo iter concettuale. In tal senso, pur non essendo questo un libro di filosofia, l’autore ci permette di seguire come avvenga l’aurora del pensiero, originale e formidabile, se nasce dalle ceneri dell’amore. Nietzsche, nutritosi dell’esperienza dell’illusione dell’amore, l’ha eletta a musa ispiratrice del concetto, alla formulazione di quel sentimento dionisiaco che è sì passione, è sì rottura degli argini, è sì innanzittutto istinto. Ma è anche un modo di vivere le cose senza l’etichetta del nome, è contro la stereotipata accettazione del reale, è la riformulazione stessa del reale. L’illusione, appunto, che Nietzsche subirà quando la sua amata rifiuterà di sposarlo, diventa il cemento sopra il quale fondare un attivismo esistenziale che si oppone alla reazione semplicistica del mimetismo. Non si vive per adeguarsi. Ma si vive per modellare. Forzare la serratura di quella prigione, che sono le persone. Ma nello stesso tempo fare una scelta inaudita: lasciare aperta la porta della cella ma decidere di restarvi dentro, unico modo di abitare il dolore è farne una patria, un giaciglio saporito. Invitare poi quelle stesse persone che ci avevano messo le catene a discutere amabilmente con noi, come se non fossero mai stati i nostri peggiori nemici.


Una recensione di Valeria Francese



Recensioni ed articoli relativi a Mirco Marchesi

(0) Il carro di Dioniso di Mirco Marchesi - Il Parere di PB

Recensioni ed articoli relativi a Valeria Francese

(0) Lucide ossessioni di Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano - Il Parere di PB

Altre recensioni di Valeria Francese

(1) Quando si alza il vento di Emanuele Serra - Il Parere di PB
(2) L artiglio di Enrico Solmi - Il Parere di PB
(3) L' ultima notte di Emiliano Grisostolo - Il Parere di PB
(4) Viandanti di Angelo Nalgeo Nese - Il Parere di PB
(5) Cento per Cento di Sacha Naspini - Il Parere di PB
(6) La mia ragazza quasi perfetta di Luca Rota - Il Parere di PB
(7) Prima Vita di Stefania Crozzoletti - Il Parere di PB
(8) Carne Fresca di Stella Duffy (Traduttore Mioni A.) - Il Parere di PB
(9) I nuovi veneziani di A cura di Caterina Falomo - Il Parere di PB
(10) La stanza viola di Arianna Pellegrini - Il Parere di PB
>>Continua (click here)

Altre recensioni:




-

dal 2006-02-28
VISITE: 10.369


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali