Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [05/03/2024] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    PREMIO STESICORO scadenza 2024-03-15    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    premio alla carriera Stesicoro 2024 - evento II edizione (EVENTO 2024-03-15)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Come mio fratello di Uwe Timm     Sul margine di Maria Allo     Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Ardengo Soffici e il Fascismo     Ezra Pound: una breve nota     La poesia patriottica nel Romanticismo italiano     L’immanenza dell’incarnazione nella poesia di Mario Luzi     La storia alimentare di Porto San Giorgio, tra folklore, letteratura e testimonianze Di Edoardo Mistretta    Racconti     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini     Il temporale di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey     La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
15 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
21 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Cento per Cento
di Sacha Naspini
Pubblicato su SITO


Anno 2009- Historica Edizioni
Prezzo € 9- 95pp.
Short cuts
ISBN 9788890357282

Una recensione di Valeria Francese
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 379
Media 78.58%



 Cento per Cento

«Sono nato pugile, con la testa da pugile, il modo di camminare da pugile e tutto il resto. Al cento per cento. Non al settanta o al novantanove. Al cento per cento, signori miei. E uno così, in questo mondo di pugili al sessanta e all’ottanta per cento, fa baldoria, credetemi».

Un reportage in cui la narrazione diventa trascendenza esistenziale: ciò che si racconta, sotto la scorta di un microfono infilato nell’anima, di una telecamera che non sa farsi mai sguardo da parte, non è solo la storia di un ex campione di pugilato, Dino Carrisi, e delle sue vicende da vero sotterraneo, reduce di sottosuoli squallidi e successi patinati, in un mondo fittizio che finisce sempre per fare scempio dei suoi eroi; e non è nemmeno la storia di un’intervista, messa in atto dal vibrante giornalista Dean La Palma, che, come creatura impennata a ridosso dei grandi, si dimena sul divano di casa di Carrisi, di quel perduto campione mutilato, alla ricerca del grande scoop e del successo personale.

Cento per Cento è la storia di un ritrovamento, di un collante saporito appostato sui resti di una vecchia composizione deflagrata, è la storia di un riconoscimento o di un restauro, per dirla come volete, di una scena surrogato dell’originale.

Dino Carrisi è un pugile, campione del mondo per ben due volte, immigrato italiano in quel continente oltre oceano, noto per essere la patria dei profeti che ci credono, che è ben oltre l’essere creduti; quell’America del self made man, che sfida le leggi di ogni destino tracciato, e che, pur nella resa, sferra l’ultimo colpo al banale rovesciamento della sorte. Finito in carcere per l’omicidio della moglie, da innocente, da dieci anni vive reietto in casa, fra alcool e droga, come un oggetto rotto che non viene buttato ma che si mette, forse, in bella mostra come cimelio del fallimento. Finché non decide, alla fine di quelli che si credono i propri giorni o semplicemente per un’urgenza dell’anima, di concedere un’intervista, l’ultima confessione di un malato che necessita la revisione, in nome di ogni redenzione possibile, del proprio indecente abitacolo.

Ammetto la perplessità nel recensire una storia che veicolasse l’adattamento di una intervista- mi sono chiesta cosa potesse esserci di meno originale di un tale artifizio letterario-, che avesse fra l’altro come soggetto, la storia di un ex pugile. Pugile? Cosa c’è di meno poetico, di meno delicato, di questo sferrare colpi, della battuta su sangue e ossa, cosa può dire il gesto della violenza? Anche un recensore vuole le sue affinità, esige un richiamo a sé dalla scrittura, è una colpa endemica. Ma il talento dell’autore, Sacha Naspini, si fa maieutica nei confronti del mio limite banale.

L’autore mi ha convinto, fin dalle prime pagine, che con “gli occhi dell’anima”, sia possibile scorgere un’autentica bellezza, che non necessariamente passi per il sacro, ma che sappia smerigliare da ogni possibile profanazione del socialmente consueto, anche in deroga di quell’articolo 8 del contratto fra intervistato e intervistatore : niente esternazioni fuori luogo. Di fuori luogo alla fine, resta il decentramento che fa l’uomo comune quando scambia per verità ogni rivestimento apparente del reale.

Così, nel raccontare al giovane giornalista la sua vita piena di chiasmatiche combinazioni, Dino Carrisi si presenta nei panni di un pugile- farfalla, dalla vita leggera e rovinosa, come quella di ogni organismo dal sistema immunitario debole, che sa di morire presto, nella foresta dell’omologazione sociale.

Così, che meraviglia, direi, quella misura dell’anima, il Cento per Cento lo è, che totalizza senza soffocare una vocazione possente: il pugile è un bambino che nell’angolo l’ha messo la vita e ci prova lo stesso, a battere più forte di lei, come si battono i denti dal freddo, come è battuta una madre da un padre violento, come batte lo stomaco per la fame, le mani se si applaude, il capo se si è distratti, il cuore, quando si è vivi.

Non è mica uno sport, il pugilato, non si impiega il tempo, lo si misura. La cosa non si esaurisce nel quadrato bianco con le corde: “il combattimento è perenne” perché la vita stessa è quello spazio dove due angoli si incontrano al centro ed il cuore “è nelle mani”, di lì passano le cose che vanno bucate, perforate, ogni volta che picchiano troppo forte. Colpire, che non è picchiare, è invece, attraverso le vicissitudini del protagonista, metafora del vivere: “un santuario personale”, il ring, ogni volta che si tratta di rispondere sulla “figura”, all’ennesimo furto che compie la vita. Per sottrazione di felicità, Carrisi non rinuncia mai alla ripresa, perché un cento per cento è un lottatore seriale: fino all’ultimo, quando si tratta di cedere anche il cuore, il cento per cento si pronuncia colpo su colpo: si concede anche l’ultimo sipario, per fare testamento, il più importante che sta tutto in quel “non ho bisogno del mare” .

Perché il mare si sa, non è addestrato alla stasi, tutto fremito, con la sua mania del movimento, dello scavo che riporta a galla i relitti. Il mare è roba da giovani, per chi cerca transiti e non pianure.

Ma chi si sente alla fine, di qualcosa e di cosa non importa, resta immobile. Fermo come una montagna, che soprattutto se è piena di neve, va tenuta all’ombra.

E, in uno snodo di micidiale competenze stilistica (dell’autore) e di saggezza post sbornia da una vita alcolica (del protagonista), l’intervista finisce con l’ingresso in scena di un deus ex machina che porta una soluzione al male dell’incoscienza. Una scatola. Qualche foto. Lettere. E di più. Molto di più.

Perché cosa resta da vincere, in titoli e riconoscimenti, se non quello di un figlio che può finalmente chiamarti padre?

_________________

 
Sacha Naspini è nato nel 1976. Il suo ultimo romanzo è I Cariolanti (Elliot, 2009). Nel 2010 ha pubblicato per Perdisa Pop il saggio Noir Désir. Né vincitori né vinti. Collabora con diverse realtà editoriali, ricoprendo i ruoli di editor, correttore di bozze, concept e grafico esecutivo. Il suo sito web è: www.sachanaspini.eu


Una recensione di Valeria Francese



Recensioni ed articoli relativi a Sacha Naspini

(0) Le case del malcontento di Sacha Naspini - RECENSIONE
(1) Cento per Cento di Sacha Naspini - Il Parere di PB
(2) Ciò che Dio unisce di Sacha Naspini - RECENSIONE
(3) L’ombra del cannibale di Marco Ballestracci - RECENSIONE
(4) Noir Désir di Sacha Naspini - RECENSIONE
(5) I sassi di Sacha Naspini - RECENSIONE
(6) Il risultato di Sacha Naspini - RECENSIONE

Testi di Sacha Naspini pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Recensioni ed articoli relativi a Valeria Francese

(0) Lucide ossessioni di Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano - Il Parere di PB

Altre recensioni di Valeria Francese

(1) Quando si alza il vento di Emanuele Serra - Il Parere di PB
(2) L artiglio di Enrico Solmi - Il Parere di PB
(3) L' ultima notte di Emiliano Grisostolo - Il Parere di PB
(4) Viandanti di Angelo Nalgeo Nese - Il Parere di PB
(5) La mia ragazza quasi perfetta di Luca Rota - Il Parere di PB
(6) Prima Vita di Stefania Crozzoletti - Il Parere di PB
(7) Carne Fresca di Stella Duffy (Traduttore Mioni A.) - Il Parere di PB
(8) I nuovi veneziani di A cura di Caterina Falomo - Il Parere di PB
(9) La stanza viola di Arianna Pellegrini - Il Parere di PB
(10) Il carro di Dioniso di Mirco Marchesi - Il Parere di PB
>>Continua (click here)

Altre recensioni:




-

dal 2017-04-08
VISITE: 3.391


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali