Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [21/05/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Città di Cava de’ Tirreni scadenza 2024-05-24    Lago Gerundo scadenza 2024-05-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    JAZZINSIEME 2024 PORDENONE SI TINGE DI JAZZ - JAZZINSIEME 2024 Dal 23 Maggio al 2 Giugno il centro di Pordenone, special guest l'inedito trio Calderazzo, Patitucci, Weckl (EVENTO 2024-06-02)    Io, Vincent Van Gogh - Presentazione del nuovo libri di Corrado D'Elia (PRESENTAZIONE 2024-05-22)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani     Rasella: storia di una bomba di Chiara Castagna    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio     Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcòni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
17 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
5 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
14 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

La via d'uscita
di Giorgio Ottaviani
Pubblicato su PB19


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 6249
Media 79.74%



La vita non è data
per essere goduta,
ma per essere sopportata.
A.Schopenhauer


Il barman posa il quarto margaridas sul vassoio e lancia un’occhiata veloce al foglietto sul bancone. Afferra la bottiglia di rum bianco e comincia a preparare i daiquiri. La sala illuminata da faretti rossi é piena di fumo dolciastro denso come gelatina alla fragola. Musica e chiasso rimbalzano fra le pareti traslucide. Richiude la bottiglia di chacaca, mette sul vassoio i daiquiri e fa segno al cameriere di servire i drinks al gruppo che festeggia un distacco, nel privé sulla sinistra.
L’autista accosta alla pensilina. Si ferma e tira il freno.
“Fine corsa amico. Porta fuori il culo che vado al deposito”.
Non è un amico e risponde all’invito con il dito medio. Scende e si incammina. La strada ha
l’aspetto del già visto. Ma dove e quando è un’altra storia. In tasca ha una piantina della città dono della polizia. Un cerchio indica il dormitorio pubblico dove lo hanno sistemato. Per il momento. Cerca il nome della strada. Viale Asia. Non è lontano.
La donna con i capelli blu si siede in grembo al festeggiato. Lo abbraccia e lo bacia sulla bocca. Staccate le labbra rimane a fissarlo perplessa.
“Allora sei arrivato al distacco. Che effetto fa?”
“Un anno e lo saprai anche tu.”
Lui l’afferra per i fianchi e la bacia di nuovo, a lungo.
“Però ti mancherò, ammettilo” dice lei.
“Difficile. Sarò più io a mancarti” e ride divertito per la battuta. Anche gli amici ridono.
“Un altro giro di cocktails?”
“Ok.”
I lampioni spandono chiazze di luce sulla strada umida. Chiarori indistinti nel buio, come i suoi pensieri. Suoi di chi? Non ricorda nemmeno come si chiama. Non sa nemmeno quanti anni ha. “Non sarà per molto, non si preoccupi. Sono cose temporanee.” Lo psicologo del centro sociale sembrava sicuro. E’ il suo mestiere.
Il cameriere arriva con altri tre Black Russian e quattro Whiskey Sour. Qualcuno gli domanda :
“E a te quanto manca al distacco?”
Sorride.
“Ne ho ancora… Ho solo ventidue anni”
“Hai voglia ad arrivare a quaranta”.
Il festeggiato si porta il bicchiere davanti agli occhi. Guarda il ragazzo in controluce attraverso il cocktail. E’ almeno il terzo di troppo che beve, ma non ha importanza.
“Sei giallo come un cinese!”
Ridono tutti. Poi con voce impastata continua: “Lo sai che una volta non c’era il distacco? Si, la gente moriva a caso, vecchia decrepita. Centodieci, centotrenta anni, solo una questione di culo”.
La donna dai capelli blu ascolta stupita.
“Si, e quando si resero conto d’essere in troppi sulla terra, la prima cosa che venne loro in mente fu di scopare meno”.
Il festeggiato poggia il bicchiere e infila le mani nella scolatura: “tu non avresti potuto sopravvivere a quel tempo.”
La compagnia ride. Anche la donna.
“Roba da animali. Molto meglio oggi. Nasci e sai già che dopo quarant’anni esatti, click, un chip impiantato nel cranio al momento della nascita, ti fa chiudere gli occhi per l’ultima volta”
Si ferma. Infila la mano nella tasca. Cerca il contatto dei due pacchetti acquistati poco prima. Prende fuori quello delle sigarette. Non ricorda nemmeno se ha mai fumato. Ne accende una e tira una profonda boccata. Gli piace. Era un fumatore. “Non sarà per molto, non si preoccupi. Sono cose temporanee”. Le parole dello psicologo gli martellano il cervello. Temporaneo è una parola del cazzo. Ha senso dire fra tre giorni, fra due anni, fra sei ore, ma fra non so quanto, no! Entra in un bar e si siede ad un tavolino. La sala è illuminata da faretti rossi, piena di fumo dolciastro, denso come gelatina alla fragola. Musica e chiasso. Stanno festeggiando un distacco.
Il barman si avvicina.
“Un bourbon, per favore.”
Puoi perdere la memoria e non ricordare chi sei, dove abiti, se hai una famiglia, ma non puoi vivere senza ricordare il giorno esatto della tua morte.
La mano nella tasca stringe l’altro pacchetto: veleno per topi. Per fortuna esiste sempre una via d’uscita.

© Giorgio Ottaviani





Recensioni ed articoli relativi a Giorgio Ottaviani

Nessun record trovato

Testi di Giorgio Ottaviani pubblicati su Progetto Babele

(1) Il rispetto delle regole di Giorgio Ottaviani - RACCONTO
(2) Chi ha usato questo letto di Giorgio Ottaviani - RACCONTO
(3) La via d'uscita di Giorgio Ottaviani - RACCONTO
(4) Continuum di Giorgio Ottaviani - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB




-

dal 2008-09-10
VISITE: 15.221


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali