Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    [27/10/2021] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
16 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
40 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Sillabario dei tempi tristi
di Ilvo Diamanti
Pubblicato su SITO


Anno 2009 - Feltrinelli
Prezzo € 13,50 - 160 pp.
ISBN 9788807171758

Una recensione di Elisabetta Rotondi
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 8525
Media 79.85 %



Sillabario dei tempi tristi

Vale la pena davvero leggere il saggio sociologico di Diamanti, professore di Scienza politica e Comunicazione politica presso l’Università di Urbino. Dal 2001 collabora col quotidiano “la Repubblica”, tanto stigmatizzato negli ultimi tempi da coloro i quali rappresentano il seguito fedele e talvolta infedele del nostro Presidente del Consiglio. Copertina di colore chiaro, un terreno secco e spaccato in ogni punto per un contenuto dalle sfumature prevalentemente grigie, dove fatti politici e sociali sono avvolti dalla statica nebbia di un Paese ormai immobile, ancorato ai ricordi del suo passato, timoroso per il proprio futuro e che perciò delle volte vive a pieno, con esagerazioni, il suo presente. Ogni paragrafo racchiude fin dal titolo una riflessione intrinseca e nel contempo ben collegata con quelle racchiuse negli altri facendo della realtà odierna un metaforico puzzle di oggetti solo apparentemente insignificanti (le numerose rotatorie disseminate nelle nostre città), di fatti di cronaca che molti definiscono segni dei tempi che cambiano o meglio che sono già cambiati (Erica e Omar per citare un esempio), di scelte politiche operate da rappresentanti del popolo che cambiano continuamente partito per il bene comune (probabilmente applicando la teoria dei vasi comunicanti). Sillabario dei tempi tristi racconta realisticamente i nostri tempi, quelli in cui la Lega vuole imporre una fideiussione onerosa all’avvio di un’attività economica, ma per quale motivo? Probabilmente perché ci sono 230.000 aziende i cui titolari provengono da paesi esterni all’Ue e fanno concorrenza ai padani in casa loro. I tempi in cui Ilvo, e non solo lui, riceve un sms di auguri in occasione del Natale indirizzato a un certo Matteo (ma lui non ha un secondo nome) e risponde indirizzando il suo messaggio ad un certo Marco (ma il suo amico o collega o conoscente non si chiama Marco), così ha ristabilito una relazione simmetrica fra due persone che si conoscono ma non si ri-conoscono. E’ l’Italia dei morti sul lavoro, perché oggi nel bel Paese morire lavorando - ci può stare, ha un senso - e perciò è socialmente sopportato, malgrado i famosi moniti del Presidente della Repubblica Napolitano. D’altro canto nessuno invoca le camice verdi (oggi il verde è una tinta che va molto di moda oltre al fucsia) a presidiare i luoghi di lavoro, per assicurare il rispetto delle norme di sicurezza. Per controllare e denunciare imprenditori o lavoratori “non in regola”. Morire sul lavoro, come morire sulle strade tra l’altro, non fa spettacolo e non sposta voti. Questo e tanto altro racchiuso in una breve ma intensa “guida ai fatti nostri” dove tra le tante cose è riportato di come gli italiani si dichiarino comunque felici, ma non contenti delle future condizioni economiche e finanziarie che la silenziosa crisi potrebbe comportare. Per niente sollevati dal fatto che molti degli anziani di domani non sarà garantita una pensione minima, e i cittadini di domani avranno possibilità vicine allo zero di possedere il bene immobile per eccellenza nel modus vivendi italiano ovvero la casa di proprietà, da cui magari osservare come le città e i loro agglomerati hanno inglobato spazi verdi e abitanti stessi con tonnellate di cemento (fatto con sabbia, oggi di moda anche questa). Mentre sull’altro piatto della bilancia le misere campagne abbandonate.


Una recensione di Elisabetta Rotondi






Recensioni ed articoli relativi a Ilvo Diamanti

(1) Sillabario dei tempi tristi di Ilvo Diamanti - RECENSIONE

Testi di Ilvo Diamanti pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Elisabetta Rotondi

(4) Le brave ragazze combiano guai di Polly Williams - RECENSIONE
(5) Esco a fare due passi di Fabio Volo - RECENSIONE
(6) Mille splendidi soli di Khaled Hosseini - RECENSIONE
(7) Io e te di Niccolò Ammaniti - RECENSIONE
(8) Gioventù sprecata di M.Iezzi e T.Mastrobuoni - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-11-16
VISITE: 17989


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali