Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [20/04/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Concorso Letterario Thriller Café scadenza 2024-04-28    Premio Drammaturgico Carlo Annoni scadenza 2024-04-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Orizzonti d'Arte - Bi-Personale delle Artiste Giuliana Griselli e Maria Pia Mucci (EVENTO 2024-04-27)    Padova, al via l’Aperyshow: attese centomila presenze per il charity event - L’evento di solidarietà più famoso d’Italia torna dal 24 al 28 aprile con un’edizione spettacolare ad Arsego, nel Padovano: oltre 300 artisti nazional (EVENTO 2024-04-28)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Rasella: storia di una bomba di Chiara Castagna    La famiglia Manzoni di Natalia Ginzburg     Prossimità e lontananza di Elio Scarciglia    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcòni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio     Ardengo Soffici e il Fascismo     Ezra Pound: una breve nota     La poesia patriottica nel Romanticismo italiano     L’immanenza dell’incarnazione nella poesia di Mario Luzi    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
15 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
7 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
26 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

La strada per la città
di Saverio De Marco
Pubblicato su SITO


Anno 2017- Italic
Prezzo € 16,00- 162pp.
ISBN 8869740633

Una recensione di Maria Pina Ciancio
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 21
Media 79.52%



La strada per la città

“Era curioso quanto fosse distante la realtà dall’immaginazione, pensò Luciano. Ma senza l’immaginazione la realtà diventava noiosa, anche questo era vero” (cit. Saverio De Marco)

Il libro “La strada per la città” di Saverio De Marco è una raccolta di dieci racconti che possono essere definiti resoconti di viaggio e di avventure quotidiane. Nascono più che dalla contemplazione, dalla vita attiva: raccontano di esperienze metropolitane o paesane nei territori di origine (la Lucania), ma anche di cronache di viaggi, aneddoti, curiosità di vita. C’è dentro la vita insegnata non solo sui libri, ma anche dalla strada e dall’esperienza.
Tutte le storie ruotano intorno al personaggio di Luciano e ai suoi giovani amici fuorisede, che dal sud Italia si sono spostati per motivi di studio nella periferia metropolitana di una grande città (da una periferia ad un’altra periferia!). Il linguaggio è asciutto, colloquiale e diretto. Luciano, nonostante il narratore scelga di parlare di lui in terza persona, è un po’ l’alter ego dello scrittore, ed è uno di quei personaggi a cui non è difficile affezionarsi, provare simpatia a pelle. Forse per quell’essere ingenuo e anche un po’ timido che lo caratterizza, duro e romantico al tempo stesso. Luciano, talvolta, sembra un personaggio saltato fuori da un fumetto (i suoi fumenti!), tratteggiato con grazia e ironia, come sospeso in un mondo tutto suo, da cui osserva se stesso e gli altri con occhio curioso, attento, ma anche disincantato. L’occhio di chi, da un piccolo paesino del sud Italia di appena duemila anime si è trasferito nella capitale, per proseguire gli studi universitari, e tutto gli è nuovo, da conoscere, da fare esperienza, da accogliere o da rifiutare, ma sempre con il sorriso e la malinconia che contraddistingue certa gente del sud. E poi quell’ironia sorniona contro i pregiudizi e il conformismo, ma soprattutto verso se stesso, con la capacità di sorridere di sè e di farci sorridere “Quando la gente è troppa anche tu ti senti di troppo anche se sai di essere unico e irripetibile”. Aleggia in sottofondo la lezione dei grandi scrittori americani dalla vita avventurosa e disordinata, con il passaggio/ritorno dalla civiltà allo stato primitivo «Non ne poteva più di rumori di macchine, suoni di clacson, suoni di ambulanze e polizia, marciapiedi affolati, autobus ricolmi di esseri umani  (…) Dopo mesi trascorsi in città, quando si approssimava il ritorno a casa per le vacanze di pasqua cominciava a sognare le montagne… A volte svegliava il compagno di stanza nella notte, perchè sognava di scivolare da una cima ghiacciata cadendo nel vuoto… Certe notti ululava. “Quando cominci ad ululare di notte è segno che vuoi tornare a casa” gli diceva Francesco, il suo compagno di stanza».
La strada per la città è un libro schietto e sincero, senza retorica, né forzature, lontano dai conformismi. Esalta l’amore per la vita e la conoscenza, il coraggio, il confronto con gli altri e le cose vere. La vita semplice nella sua profondità, insomma. E potrei elencare la montagna, le tradizioni, i libri, ma è bello che il lettore queste cose le scopra da sé.
Concludo dicendo, infine, che il piacere di leggere questi racconti è legato non solo al libro in sé, ma anche all’affetto che mi lega all’autore e che ricordo ancora bambino, con gilet e calzoncini in velluto marrone giocare sotto casa con il cane, disegnare cavalli, collezionare manufatti artigianali sugli indiani. E poi leggere libri e coltivare da sempre la passione (condivisa) per la letteratura e la montagna “la sua montagna”.


Una recensione di Maria Pina Ciancio



Recensioni ed articoli relativi a Saverio De Marco

(0) La strada per la città di Saverio De Marco - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Saverio De Marco

(0) La strada per la città di Saverio De Marco - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Maria Pina Ciancio

(0) La ragazza con la valigia di Maria Pina Ciancio - RECENSIONE

Altre recensioni di Maria Pina Ciancio

(1) Il leggero transito delle parole di Griselda Doka - RECENSIONE
(2) Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro - RECENSIONE
(3) Fenomenologia del silenzio di Anna Rita Merico - RECENSIONE
(4) L’intero senso di Rossella Tempesta - RECENSIONE
(5) Itinerario della mente verso Thomas Bernhard di Martino Ciano - RECENSIONE
(6) Sul margine di Maria Allo - RECENSIONE
(7) La cura degli assenti di Margherita Rimi - RECENSIONE
(8) Poesie novissime di Francisco Soriano - RECENSIONE
(9) Luoghi sospesi di Anna Maria Ferramosca - RECENSIONE
(10) Fratture da comporre di Antonio Spagnuolo - RECENSIONE
>>Continua (click here)

Altre recensioni:




-

dal 2023-05-21
VISITE: 262


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali