Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [21/05/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Città di Cava de’ Tirreni scadenza 2024-05-24    Lago Gerundo scadenza 2024-05-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    JAZZINSIEME 2024 PORDENONE SI TINGE DI JAZZ - JAZZINSIEME 2024 Dal 23 Maggio al 2 Giugno il centro di Pordenone, special guest l'inedito trio Calderazzo, Patitucci, Weckl (EVENTO 2024-06-02)    Io, Vincent Van Gogh - Presentazione del nuovo libri di Corrado D'Elia (PRESENTAZIONE 2024-05-22)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani     Rasella: storia di una bomba di Chiara Castagna    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio     Il paese invisibile e il passo per inventarlo di Roberto Marcòni: un percorso attraverso lo spirito del paesaggio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
17 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
5 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
14 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Itinerario della mente verso Thomas Bernhard
di Martino Ciano
Pubblicato su SITO


Anno 2022- A&B
Prezzo € 10,00- 72pp.
ISBN 9788877285225

Una recensione di Maria Pina Ciancio
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 189
Media 78.84%



 Itinerario della mente verso Thomas Bernhard

La vita non si sceglie
la vita ci viene assegnata
come una maledizione
(M.Ciano)

Si legge d’un fiato il romanzo breve di Martino Ciano “Itinerario della mente verso Thomas Bernhard”, uscito per le Edizioni Bonanno nel 2022. E’ un racconto ambientato in un paesino del Sud che si affaccia sul mare, ed è la storia di una mente confusa che vive i suoi drammi individuali, nel tentativo di combattere l’angoscia, placare i rancori e tentare di sottrarsi a una resa dei conti familiare, dalla quale però non è possibile sfuggire in eterno.

Martino Ciano, in questo romanzo, ci conduce in un terribile viaggio nella solitudine e nella malattia della sofferenza, correlati al contesto sociale e familiare, i cui personaggi sono esemplari di una umanità priva di ogni possibile luce di redenzione. E lo fa mettendo allo scoperto fatti e situazioni nella loro nudità più cruda e brutale, muovendosi in bilico tra realtà e immaginazione, riuscendo a sbalordirci con una forza surreale agghiacciante.

Tutto il romanzo si dipana dalla ‘stanza con il camino’ al ‘lungomare’. La stanza con il camino, dove sono state allestire le camere ardenti dei genitori e della sorella, morti -forse-  a distanza di un anno uno dall’altro e il lungomare, dove per il protagonista avviene il tentativo di trovare nell’arte e nella memoria una consolazione al disordine di se stesso e del mondo. Metaforicamente -per il giovane-aspirante-suicida- uscire, camminare, muoversi, significa andare oltre, abbandonare la staticità della stanza con il camino, scegliere se redimersi o dannarsi, andando incontro al proprio alter ego, verso Thomas Bernhard.

Colpisce da un lato la desolazione della provincia, l’immobilismo di un mondo chiuso, l’emblema di una famiglia che contiene il sé il germe autodistruttivo di un ‘padre’ arrabbiato e collerico, e dall’altro il labirinto ossessivo, i monologhi ininterrotti di un figlio-aspirante-suicida che vive, combattte e si nutre dei suoi gesti e delle sue parole. “E’ questa alternanza di odio e amore per il mio paese, racchiuso tra mari e monti , isolato dal mondo, è simile all’alternanza di amore e odio che aveva mio padre, perché proprio lui mi ha insegnano a odiare questo paese e a sperare che un giorno esplodesse o che un terremoto rendesse tutto un cumulo di macerie o che un’onda anomala lo trascinasse in fondo al mare”.

Parole di odio al di sotto delle quali tutto è buio, tutto s’allarga, c’è una profondità insondabile che ammala e che evidenzia fino a che punto l’animo umano si riveli vasto e sfaccettato, e quanto la letteratura possa aiutare in tal senso nella più intima scoperta di sé. “Nessuno come Thomas Bernhard è stato in grado di disintegrare la coscienza e solo lui potrebbe fare dei miei pensieri un romanzo, perché solo lui sarebbe stato in grado di attraversare i miei perturbamenti senza soccombere, perché solo lui riuscirebbe a correggere i miei pensieri, pensieri che io non riuscirei mai a immortalare su carta, perché trascrivere un pensiero è un atto di falsificazione, giacché nessuna parola stampata, scritta bene dal punto di vista  ortografico, calligrafico e sintattico, riesce  a dare forma alle parole pensate, le quali si muovono libere e senza regole nella coscienza”.

Ecco, in questa stanza con il camino che non è più solo la stanza degli affetti familiari, ma anche la stanza dello scrittore, della catarsi e della perdizione, la scrittura fitta e intricata di Martino Ciano incalza e con le sue impennate ossessive e depistanti si fa pathos, liberatoria e salvifica.

*Martino Ciano (1982) è giornalista e direttore responsabile di DigiesseNews, testata giornalistica dell’emittente radiofonica Radio Digiesse di Praia a Mare. Vive a Tortora, primo paese dell’alto Tirreno cosentino. Scrive di letteratura e filosofia sulle webzine L’Ottavo, Zona di Disagio, Gli amanti dei Libri, Suddiario, Libroguerriero e sul suo blog BorderLiber. Nel 2018 il suo esordio letterario con ‘Zeig’, nel 2021 esce ‘Oltrepassare’, nel 2022 ‘Itinerario della mente verso Thomas Bernhard’.


Una recensione di Maria Pina Ciancio



Recensioni ed articoli relativi a Martino Ciano

(0) Itinerario della mente verso Thomas Bernhard di Martino Ciano - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Martino Ciano

(0) Itinerario della mente verso Thomas Bernhard di Martino Ciano - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Maria Pina Ciancio

(0) La ragazza con la valigia di Maria Pina Ciancio - RECENSIONE

Altre recensioni di Maria Pina Ciancio

(1) Il leggero transito delle parole di Griselda Doka - RECENSIONE
(2) Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro - RECENSIONE
(3) Fenomenologia del silenzio di Anna Rita Merico - RECENSIONE
(4) L’intero senso di Rossella Tempesta - RECENSIONE
(5) Sul margine di Maria Allo - RECENSIONE
(6) La cura degli assenti di Margherita Rimi - RECENSIONE
(7) Poesie novissime di Francisco Soriano - RECENSIONE
(8) Luoghi sospesi di Anna Maria Ferramosca - RECENSIONE
(9) Fratture da comporre di Antonio Spagnuolo - RECENSIONE
(10) Per filo e per segno di Elina Miticocchio - RECENSIONE
>>Continua (click here)

Altre recensioni:




-

dal 2023-09-17
VISITE: 630


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali