Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio 11 Giugno (23/05/2023)    [03/12/2023] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio I Murazzi scadenza 2023-12-15    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Tutti gli appuntamenti per Pio X - La Fondazione Giuseppe Sarto annuncia il calendario di appuntamenti in vista della Peregrinatio Corporis di ottobre. (EVENTO 2023-12-03)    Tutti gli appuntamenti per Pio X - La Fondazione Giuseppe Sarto annuncia il calendario di appuntamenti in vista della Peregrinatio Corporis di ottobre. (EVENTO 2023-12-03)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Cirilo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Sul margine di Maria Allo     Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro     Itinerario della mente verso Thomas Bernhard di Martino Ciano    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     L段mmanenza dell段ncarnazione nella poesia di Mario Luzi     La storia alimentare di Porto San Giorgio, tra folklore, letteratura e testimonianze Di Edoardo Mistretta     Riflessioni sul Barocco letterario     Osvaldo Licini: la sua terra, la malinconia e la follia     Considerazioni su Giovanni Pascoli    Racconti     I decapitati di Francesco Cirilo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo Lpez     L'intervista di Cinzia Baldini     Il temporale di Cinzia Baldini     Il castagneto magico di Massimiliano Claps    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     N駑irovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey     La moglie in bianco la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RkFlte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
13 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
4 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
30 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

L段ntero senso
di Rossella Tempesta
Pubblicato su SITO


Anno 2023- Delta 3
Prezzo € 15- 208pp.
ISBN 9791255140924

Una recensione di Maria Pina Ciancio
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 2
Media 95%



 L段ntero senso

Guarda che io la amo pazzamente 
questa vita
e lo dico a tutti
R. Tempesta

“L’intero senso” di Rossella Tempesta è una raccolta che testimonia e conferma l’ampia ricchezza di contenuti ispiratori dell’autrice. Le venti sezioni che compongono il volume corrispondono alle nove più importanti raccolte e antologie pubblicate dalla scrittrice campana dal 1998 ad oggi. Nell’ordine: Dolce domenicale a gennaio, Alla tua porta, Passaggi di Amore, L’impaziente, All’aria canto, Libro domestico, Inequilibrio, L’interosenso (Nuove parole), Un futuro. La prefazione al volume è a firma di Carlo di Legge che stila una dettagliata nota introduttiva sui motivi ispiratori e sulla poetica della scrittrice “Dapprima avverto due momenti dominanti, che sono il paesaggio (…) e l’altra  madre-terra, Campania (…) e l’altra, il sentimento/emozione” (dalla prefazione p.11). Leggere la poesia di Rossella Tempesta, significa entrare nei sentimenti e nell'emotività del suo mondo, con una leggerezza e una levità rari. Nella sua apparente semplicità, cattura immancabilmente il lettore, perché sa guardare alla vita reale e quotidiana con accoglimento e anche un velo di ironia e, da questa, si spinge a indagare la complessità della vita e delle cose. Il suo sguardo sta nel mondo, lo attraversa con pacatezza nelle sue variegate sfumature e lo accoglie, in una protesa disposizione all’ascolto. I cinque sensi sono tutti desti, ma di più lo è la vista “Sai che in cima a via Casio/ la città è rimasta campagna/ dove i carrubi si godono l’orizzonte di mare/ e i rovi di more si fingono bordura di lago” (p. 153).

La prima cosa che colpisce, in un tempo in cui stanno venendo meno le coordinate spaziali, è la ’geografia poetica’ dei suoi versi, cioè l’attenzione ai luoghi intesi come paesaggi dell’abitare, che la parola stessa difende, valorizza come una carezza in un intimo compenetrarsi di paesaggio e stato d’animo.

Questo aspetto poetico dell’abitare è strettamente legato al trionfare della quotidianità in tutta la sua semplicità e normalità. Numerose sono le poesie che in esergo citano riferimenti ai luoghi ispiratori, conosciuti, amati o semplicemente attraversati, la Puglia e la Campania innanzitutto “la bellezza congiunturale/ degli orli di due terre, mie madri/ la Campania e la Puglia” (p.79). Dentro le sue poesie c’è un mondo intero (fatto di interni ed esterni) ed come se l’occhio poetico lo fotografasse in un reportage a tratti diaristico e ce lo restituisse con le sue voci, le sue tradizioni, i suoi ricordi, nella sua più autentica identità ed appartenenza. E’ per questo che definirei la sua poesia sì domestica (della casa/tempio), ma anche del viaggio e degli spazi aperti e spalancati allo sguardo di chi sa cogliere, in un reportage di pietas ed amore, il battito del mondo.

Sono versi profondi e apparentemente semplici i suoi, colmi di speranza, “si può sperare una resurrezione” (p.85) che sprigionano energia, forza e autenticità. La sua scrittura sa accendere un chiarore anche nelle zone più opache e dolenti dell'esistenza ed è priva di retorica, finanche quando l’unica grande certezza che vi emerge, di fronte alla consapevolezza del male e del dolore umano, sono gli affetti e l’amore “Io non tengo più questa parola/ -Amore-/ che mi si allarga in petto/ e tra i fianchi spinge/ come una figlia che debba/ -adesso- / vivere (p.73). Un amore “impaziente” con la “A” maiuscola, che salva, illumina il buio, dona senso. Lo si sente attraversare capillarmente la raccolta, anche quando non è esplicitamente evocato o richiamato. Assume dunque una connotazione spirituale, mi sentirei di dire, e una valenza universale, anche quando si concretizza e si fa manifesto come l’amore di una donna o quello di una madre “E se pure io non muoverò le labbra/ e non potrò dormire, ricordate/ che pazzamente vi amo” (p.86). Amare è un dono, aspiriamo all’amore per tutta la vita e, quando lo troviamo, esso si traduce in poesia “mi risveglio/ con la testa/ piena di poesia (p.108). L’amore e la poesia, dunque, visti da questa prospettiva, sono le cose che si palesano e salvano, con il loro semplice esserci ed esistere. 

Un richiamo allo stupore dell’amore, quasi a voler chiudere il cerchio di questo “intero senso”, lo ritroviamo negli ultimi tre versi di chiusura della raccolta: “E’ amore è la spinta,/ amore il magnetismo gravitazionale/  amore” (p. 195). 

Dolce domenicale a gennaio

Aspetta
ti faccio un pacchetto
di questo mio amore scomodo

Ne è troppo
e in questa casa siamo tutti a dieta
e in questa casa tutti sono io.

Tu portalo appeso al dito, per il nastro                                                                                                      [stropicciato

E dividilo in bocconi radi, durante la mia                                                                                                  [assenza

Puoi far sapere al mondo
(delle briciole sul petto)
quanto questa donna (questa gran piccola)
ti ama.

Anche se inadeguata, marginale.

(Rossella Tempesta, p.33)


Una recensione di Maria Pina Ciancio



Recensioni ed articoli relativi a Rossella Tempesta

(0) L段ntero senso di Rossella Tempesta - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Rossella Tempesta

(0) L段ntero senso di Rossella Tempesta - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Maria Pina Ciancio

(0) La ragazza con la valigia di Maria Pina Ciancio - RECENSIONE

Altre recensioni di Maria Pina Ciancio

(1) Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro - RECENSIONE
(2) Fenomenologia del silenzio di Anna Rita Merico - RECENSIONE
(3) Itinerario della mente verso Thomas Bernhard di Martino Ciano - RECENSIONE
(4) Sul margine di Maria Allo - RECENSIONE
(5) La cura degli assenti di Margherita Rimi - RECENSIONE
(6) Poesie novissime di Francisco Soriano - RECENSIONE
(7) Luoghi sospesi di Anna Maria Ferramosca - RECENSIONE
(8) Fratture da comporre di Antonio Spagnuolo - RECENSIONE
(9) Per filo e per segno di Elina Miticocchio - RECENSIONE
(10) La strada per la citt di Saverio De Marco - RECENSIONE
>>Continua (click here)

Altre recensioni:




-

dal 2023-09-17
VISITE: 154


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali