Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [24/05/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Una capitale a quattro zampe scadenza 2019-05-24    Settembre scadenza 2019-05-29    Poesia, Prosa e Arti figurative - Il Convivio 2019 scadenza 2019-05-30    Città del Giglio scadenza 2019-05-30    SCIENZA FANTASTICA scadenza 2019-05-31    Racconti nella Rete scadenza 2019-05-31    Lago Gerundo scadenza 2019-05-31     La Couleur d'un Poème scadenza 2019-05-31    Campaniliana 2019 scadenza 2019-05-31    Vito Ceccani 8° Edizione 2019 scadenza 2019-05-31    Metropoli di Torino scadenza 2019-05-31    Alessio Di Giovanni scadenza 2019-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2019-05-31    DONNE . . . ieri, oggi, domani “Datemi il mio nome e non chiamatemi solo Donna” scadenza 2019-06-01    XXII Premio Nazionale MIMESIS di poesia edita e inedita scadenza 2019-06-05    Frontiere-Grenzen scadenza 2019-06-07    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
42 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Cosa ci fai tu, qui, con un fiore tra i capelli?
di Alice Trabucco
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Felici, Pisa 2007
Prezzo € 13 - 280 pp.

ISBN
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 38
Media 81.58 %


Cosa ci fai tu, qui, con un fiore tra i capelli?

I titoli interrogativi, che ci introducono bravamente in medias res senza cinture di salvataggio, hanno una loro storia, che forse un giorno qualcuno scriverà. Credo siano nati con la pochade francese (ed in teatro hanno un senso, in quanto possono echeggiare una battuta che sarà recitata), hanno avuto un loro sviluppo nel futurismo, od in ogni modo erano abbastanza diffusi nell'anteguerra, poi sono passati per un certo periodo ad un certo cinema ammiccante, se non divertente (mi viene in mente “Ma papà ti manda sola?”).
Il fatto, secondo me indubitabile, è che per dare ad un'opera prima un titolo interrogativo, lungo, e, diciamocelo, teneramente fuori moda, come “Cosa ci fai tu, qui, con un fiore tra i capelli?” di Alice Trabucco, bisogna avere del coraggio (specie se si ha solo vent'anni). Il solo cedimento, umano e scusabile, al "timore reverenziale", grande malattia italiana, da cui altri popoli sembrano immuni, lo si ha alla fine del romanzo, quando l'autrice ritiene di esaminare il senso della sua storia, di discuterlo insomma col lettore. Lo dico con simpatia: in un mondo letterario in cui, trasgressione o no, domina incontrastata la paura di dire (non sia mai) qualcosa di nuovo o di diverso, il coraggio, anche al 95%, è merce rara.
Certo, il titolo potrebbe essere frutto di editing, però Alice, giovanissima scrittrice genovese, tiene anche fede al suo titolo: un romanzo che richiede qualcosa, e giustamente ha un titolo interrogativo. Prima di tutto, richiede un dramma; ma come accade spesso nella vita, il dramma è già accaduto, senza neanche manifestarsi, una specie di implosione, o meglio uno sfiorimento. Qui una storia d'amore è finita prima ancora di nascere davvero, e questo è un punto di partenza e di arrivo, di assenza ed allo stesso tempo di presenza, perché l'amore è eterno, almeno nella memoria: nella vita reale forse non esiste, è solo una sensazione. La memoria, che è quella della figlia, Celia (anagramma di Alice, non a caso), che rivive le emozioni all'incontro con lo scienziato e giovane professore, Gianmaria, idealizzato con tale inconsapevole e totale assorbimento, pur nei difetti, e persino nell'egocentrismo, che è tipico di chi ricerca, prima che l'anatomia del polmone, se stesso. Gianmaria poi partirà per gli Stati Uniti, a vivere (ed a morire, in effetti) in un cottage circondato da magnolie. Ed è qui che la storia allo stesso tempo termina e sboccia: Celia, che avrebbe dovuto nascere da quell'amore, si trova per caso a nascere da un altro, che forse non era neanche amore, o comunque era un altro amore, di una madre che non era Maria Schneider, come Maria ripete quasi ossessivamente nel romanzo; la tipica tattica inconscia dell'innamorato, che si sminuisce, si banalizza, per meglio esaltare l'oggetto d'amore. Di qui la continua ricerca di Celia, volta a materializzare l'uomo della Fulvia rally amaranto, che è poco più che un'ombra, sommerso dalle congetture e dai sogni di sua madre. La ricerca porta Celia tra lettere, poesie e lezioni sbobinate, fino ad un cimitero d'Oltreoceano senza sporcare né mai tradire il suo desiderio di catarsi attraverso il ritrovamento (l'agnizione, mi verrebbe da dire).
Chiudo con una parentesi: non è un libro che rincorre abilmente il filone giovanilistico, alla Moccia, né uno studio introspettivo di livello piuttosto infantile, del tipo dei due romanzi di Giulia Carcasi, per quanto la facoltà frequentata da Alice (ma anche da Celia, e da Maria, sua madre) sia la stessa. Piuttosto, la struttura è quella del continuo rimando nel tempo, che forse affatica a tratti la lettura, ma da cui si intuisce prima di tutto la profonda necessità che l'autrice aveva di riportare alla luce questa storia, e poi la tenerezza della sua illusione: Maria, la madre, ma anche Celia, la figlia, vorrebbero riportare a dimensioni umane, cioè comprensibili, questa figura di amante-marito-padre in realtà mai attuatosi pienamente; Maria avrebbe voluto essere accanto a Gianmaria, il giovane scienziato dal camice svolazzante, per cambiarlo, per ridurre forse a proporzioni accettabili un grande sogno, senza tradirlo. Ma sono cose che la vita non concede: soltanto un romanzo scritto con occhi di innamorata, come questo.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Alice Trabucco

(1) Cosa ci fai tu, qui, con un fiore tra i capelli? di Alice Trabucco- Il Parere di PB

Testi di Alice Trabucco pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2008-01-09
VISITE: 9342


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.