Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Progetto Babele: Collaboratori cercasi! (21/05/2024)    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    [23/06/2024] 5 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    “Eridanos” scadenza 2024-06-23    Il Premio Città di Como scadenza 2024-06-30    Seven Live 2024 scadenza 2024-06-30    V EDIZIONE PREMIO LETTERARIO TERESA COGNETTA scadenza 2024-07-03    V ED. PREMIO TERESA COGNETTA scadenza 2024-07-03    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Comfort Festival - Ferrara diventa americana (EVENTO 2024-07-07)     ATTRAVERSAMENTI MULTIPLI 2024 - danza_teatro_musica_site specific_nella natura urbana (SPETTACOLO_TEATRALE 2024-06-29)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Praga poesia che scompare di Milan Kundera     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Uno sguardo all’Open studio presso la Casa degli Artisti di Milano di Cecilia Del Gatto Di Riccardo Renzi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
15 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
18novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

De vita beata
di Teodoro Lorenzo
Pubblicato su SITO


Anno 2013- EDIZIONI PROGETTO CULTURA
Prezzo € 12- 85pp.
(fuori collana)
ISBN 978-88-6092-577-0

Una recensione di Lorena Curiman
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 651
Media 80.17%



 De vita beata

“Tutti vogliono vivere felici, ma quando poi si tratta di riconoscere cos’è che rende felice la vita, ecco che ti vanno a tentoni; a tal punto è così facile nella vita raggiungere la felicità, che uno, quanto più affannosamente la cerca, tanto più si allontana, per poco che esca di strada; che se poi si va nel senso opposto, allora più si corre veloci e più aumenta la distanza.” (Seneca, De vita beata)    

L’uomo fin dalla sua comparsa è alla ricerca di questo stato di benessere. Secondo Seneca la felicità risiede non nel piacere, ma nella virtù, nell’autodisciplina che l’uomo deve imporsi davanti alle emozioni e ai piaceri, in una vita conforme alla nostra natura, cioè nella ragione; l’uomo felice è artefice della propria vita, in quanto non si lascia mai vincere né condizionare dalle cose esteriori, pronto ad accettare le conseguenze delle sue azioni.     

Insieme alla ricerca di una beatitudine terrena e quotidiana, siamo continuamente alle prese con la scoperta del senso concreto della vita, con tutto quello che implica un simile lavoro: interrogazioni, introspezioni, ricerche interiori ecc; per qualcuno l’idea stessa di una "vita felice" diventa l'obiettivo dell'esistenza, guida per trovare un proprio equilibrio, ma anche per suggerire agli altri una strada semplice e alla portata di tutti per affrontare tutto quello che ci capita, tanto incomprensibile quanto meraviglioso, nel mare di salite e discese che abbiamo preso l’abitudine di chiamare Vita.

“Per raggiungere la felicità bisogna assecondare la propria natura, non inseguire progetti impossibili, apprezzare quello che si fa. E saper sorridere, soprattutto di se stessi.” (Teodoro Lorenzo, De vita beata)

Con queste parole, come ci aveva promesso, semplici e facili da mettere in pratica, quel qualcuno inizia la “parabola” della sua vita e ci invita, man mano che la storia avanza, a interrogarci sui nostri progetti e bilanci, sulle aspettative e le delusioni, sui valori con i quali ci siamo costruiti una identità e su quelli che abbiamo lasciato in disparte quando abbiamo creduto di dover scendere a patti con l’esistenza.   

La storia inizia come tutte le storie: una nascita e una dichiarazione sconsolante (“è proprio come tutti gli altri”) da parte di genitori felici e fiduciosi nel futuro, già deciso del nuovo arrivato: riscattare le generazioni passate e future della famiglia dall’anonimato e dalla mediocrità. Massimiliano, con un nome così importante ed altisonante, come minimo, sarebbe diventato un imperatore!

I desideri, le aspettative e tutte le speranze dell’intera marasma di parenti in un nobile destino, riempiono sempre di più il cammino impervio della vita di un bambino troppo normale (comprese le paure del buio, dei temporali e dell’aereo) per essere accettato dai genitori, che aspettano instancabili di vederlo svelare la sua natura eccezionale. Quando questa, in qualche modo arriva, si materializza nella convinzione di poter affrontare a viso aperto il mondo come scrittore.

 “I miei futuri libri aiuteranno la gente. Non ci saranno più ingiustizie e inimicizie, abusi e soprusi, privazioni e preoccupazioni; non ci saranno più neanche le rime, perché ne sopravviverà  una sola: cuore e amore, e questa riempierà la terra, le altre non serviranno più.”

Ma le materie del passato gli ingombrano la mente e inibiscono l’ispirazione, perciò l’unica soluzione che riesce ad intravedere nel buio totale della sua vena non sfogata che rischia di scoppiare, è la cancellazione del passato con l’aiuto ovviamente di uno psicologo.

“Con i tempi che corrono paranoia, alienazione, frustrazione sono divenuti di moda e chi oggi non possiede una nevrosi non si può considerare un individuo sano e perfettamente normale. Le nevrosi sono entrate prepotentemente nella nostra vita quotidiana, ormai sono considerate alla stessa stregua di un vizio spiacevole, come il fumo, e come tali sono accettate da tutti. Quindi non c’è nulla di più facile per uno scrittore in cerca di soggetti che narrare la propria vita.”

La storia di una vita stracolma di eventi inaspettati e stravolgenti, è alleggerita dall’umorismo e dall’ironia, che scacciano via la fatica di andare avanti nonostante lo scontro con l’amore caratterizzato dalla brutalità delle favole moderne (uno scarpone, al posto dell’elegante scarpina da principessa, e per giunta ricevuto in pieno naso).

Ci ritroviamo in tanti nella storia di “un uomo che al momento della nascita doveva diventare imperatore, che durante la giovinezza pensò che il suo destino fosse quello di diventare uno scrittore e che alla fine decise di fare il pescatore.” Inseguiamo sogni, ma non i propri destini; tentiamo di sfuggire dalla nostra vita e combattiamo battaglie che non sono le nostre; siamo sempre alla ricerca della felicità senza comprendere che la vera vita è già dentro di noi: sincerità, lealtà, amicizia. Solo afferrando il vero concetto di Vita beata riusciremo a non riporre le nostre proiezioni sulla vita dei figli (chi non ha avuto la possibilità di studiare spera che il proprio figlio completerà gli studi e riscatterà questa pecca; chi aveva velleità artistiche sogna un figlio pieno di talento che soddisfi il suo desiderio insoddisfatto)  lasciandoli liberi di di seguire il destino che loro stessi scelgono e vivere per se stessi la loro felicità.


Una recensione di Lorena Curiman



Recensioni ed articoli relativi a Teodoro Lorenzo

(0) De vita beata di Teodoro Lorenzo - Il Parere di PB

Testi di Teodoro Lorenzo pubblicati su Progetto Babele

(1) Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO
(2) Joseph Conrad ovvero il mare professionale a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO
(3) Ritorno al Moccagatta di Teodoro Lorenzo - RACCONTO
(4) Herman Melville ovvero il mare rifiutato a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO
(5) I gelati di Leopardi a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO

Recensioni ed articoli relativi a Lorena Curiman

Nessun record trovato

Altre recensioni di Lorena Curiman

(1) Lungo la via incantata (Viaggi in Transilvania) di William Blacker - RECENSIONE
(2) La badante di Bucarest di Gianni Caria - RECENSIONE
(3) Il sorriso sardo di Petru Dumitriu - RECENSIONE
(4) Coada (La fila) di Dragos Voicu - RECENSIONE
(5) Candidato al consiglio d'istituto di Massimo Cortese - Il Parere di PB
(6) In principio fu il mare di Cinzia Pierangelini - RECENSIONE
(7) Non dobbiamo perderci d'animo di Massimo Cortese - Il Parere di PB
(8) Bacia questa terra di Ileana Vulpescu - RECENSIONE

Altre recensioni:




-

dal 2013-12-02
VISITE: 3.147


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali