Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    Neil Gaiman: Storie Perdute (Prorogato al 31 Dicembre) (09/12/2020)    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    [18/04/2021] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Coprifuoco scadenza 2021-04-20    CONCORSO LETTERARIO "RACCONTI NOIR" - TEMPRA EDIZIONI scadenza 2021-04-29    Senagalactica 2021 - Dove Stiamo Volando? scadenza 2021-04-30    Premio Carlo Annoni per testi teatrali a tematica Lgbt scadenza 2021-04-30    Sogno o son desto? scadenza 2021-04-30     "Il surrealismo dentro e fuori di noi" scadenza 2021-04-30    Premio Nazionale di Narrativa e di Saggistica "Un libro in vetrina" scadenza 2021-04-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 06 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Rintocchi di clessidra di Alessandro Del Gaudio     Volevo essere un supereroe della Marvel – vol. 1 di Matsuteia ed E.T.A. Egeskov     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa    La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli     Raúl Castro di Domenico Vecchioni    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale     Poe: L’uomo della folla     Feijoo y su lector en la telaraña del duelo     La vera letteratura non è un placebo     Racconti     Il pane di Agostino di Nicola Lo Bianco     Il mostro di Cinzia Baldini     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie sparse di Leonardo Taverni     Non per molto di Amedeo Bruni     Maledetta allegria di Amedeo Bruni     Lili Marlene di Jacob Von bergstein     La luna di Francesco paolo Catanzaro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
21 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
37 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Molto forte, incredibilmente vicino
di Jonathan Safran Foer
Pubblicato su SITO


Anno 2005 - Guanda
Prezzo € 10 - 351 pp.
ISBN 9788882469412

Una recensione di Michela Gregoris
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 6244
Media 79.95 %



Molto forte, incredibilmente vicino

Bello, il più bel libro che abbia letto negli ultimi non so quanti anni. Ma di gran lunga. Tutto è iniziato quando mi sono ritrovata seduta sulla poltroncina della libreria, assolutamente rapita, ipnotizzata, con le pupille incollate alle parole, e  anche alle foto inserite in questo libro, l'ultimo  nonché - udite udite - secondo romanzo di questo giovane scrittore statunitense (classe 1977!).
Be', a mio parere, è magnifico. Non so nemmeno cosa dirvi, se non "leggetelo!". E so di non essere l'unica ad esserne rimasta affascinata.
L'ambientazione è una New York post 11 settembre. Ma anche una New York pre 11 settembre. Sì, anche una New York dell'11 settembre... alle ore 8.52, alle ore 9.12, alle ore 9.31, alle ore 9.46 e alle ore 10.04. Ma è anche una New York anni '60. E una Dresda della Seconda guerra mondiale. Più piani, passato e presente che si intrecciano: il presente di un bambino, un bambino davvero formidabile. È un affondo di coltello nel cuore assistere prima al dolcissimo e direi geniale rapporto tra padre e figlio nelle prime pagine, per poi vedercelo portare via da sotto gli occhi... sì pure a noi che stiamo leggendo... quanti rapporti sono stati distrutti così dalle guerre nei secoli? Qua ne vediamo uno. A dire il vero ne vediamo più d'uno, perché si sa, la storia si ripete, anche nella stessa famiglia la storia si ripete, e non serve andare ad un passato molto lontano per trovare altri rapporti spezzati, bombardati. E rapporti nuovi che non si possono costruire a causa di bombe invisibili. Foer ce le racconta attraverso lettere scritte e mai spedite, lettere mai scritte, parole mai scritte in una macchina da scrivere senza carta, attraverso il diario di un uomo che non parla più, perché non può, e alle persone che incontra si rivolge tramite un quadernetto, dove scrive le frasi che la sua voce ormai rotta, proprio rotta nel senso che non si può più aggiustare, non riesce a pronunciare. E a volte alla fine della giornata il quaderno non basta, e per dire tutto quello che vorrebbe non ha abbastanza spazio e abbastanza tempo, mai.
Ma la storia principale rimane quella del bambino, che noi lettori, dopo la perdita improvvisa del padre a causa dell'attacco alle Torri, seguiamo in una ricerca per tutta la città di New York, una ricerca che dura mesi, che sembra far parte di quei giochi, quegli enigmi che il papà lo spingeva a risolvere... un grande indovinello, questo, un indovinello amplificato all'ennesima potenza. Tutto per riuscire in qualche modo a rispondere alle domande  che continua a porsi il ragazzino: dov'è mio papà, la bara seppellita è vuota, com'è morto in realtà, era salito sul tetto? era rimasto sotto? o forse si era buttato? e dove porta, cosa apre quella chiave che ho trovato nello sgabuzzino?
Sì lo so, è una storia molto triste, toccante davvero, a volte quel ragazzino dice delle cose... E non è per niente un libro scontato, niente sentimentalismi facili, in certi punti fa pure tanto ridere...

... anche se le scarpe rimangono pesanti, pesantissime.


Una recensione di Michela Gregoris






Recensioni ed articoli relativi a Jonathan Safran Foer

(1) Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Safran Foer - RECENSIONE
(2) Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Safran Foer - RECENSIONE

Testi di Jonathan Safran Foer pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Michela Gregoris

Nessun record trovato


 

Altre recensioni:






-

dal 2009-01-24
VISITE: 12592


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali