Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Progetto Babele: Collaboratori cercasi! (21/05/2024)    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    [25/06/2024] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Il Premio Città di Como scadenza 2024-06-30    Seven Live 2024 scadenza 2024-06-30    V EDIZIONE PREMIO LETTERARIO TERESA COGNETTA scadenza 2024-07-03    V ED. PREMIO TERESA COGNETTA scadenza 2024-07-03    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Comfort Festival - Ferrara diventa americana (EVENTO 2024-07-07)     ATTRAVERSAMENTI MULTIPLI 2024 - danza_teatro_musica_site specific_nella natura urbana (SPETTACOLO_TEATRALE 2024-06-29)    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Praga poesia che scompare di Milan Kundera     Gli ultimi eroi di Guido Morselli     Poscienza di Roberto Maggiani    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Uno sguardo all’Open studio presso la Casa degli Artisti di Milano di Cecilia Del Gatto Di Riccardo Renzi     Vampiri: una storia senza fine     I memorialisti e gli storici del Romanticismo italiano     Carmilla     John Polidori & George Gordon Byron - Biografie allo specchio    Racconti     Mia moglie ti dirà che è tutta colpa della pandemia di Giuseppe Crispino     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Le Fanu, Joseph Sheridan (1814-1873)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Dracula di Bram Stoker (USA 1992) regia di Francis Ford Coppola     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana    Musica    I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey    La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
15 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
18novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Rosso di sera
di Cinzia Baldini
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 6447
Media 79.19%



La battaglia era stata feroce ma l’esito scontato già dal primo istante. La mente rifiutava di accettare, opponendo ragionamenti inoppugnabili, ciò che il mio cuore desiderava. Istinto contro ragione, una guerra lacerante, distruttrice, aspra e senza esclusione di colpi mi dilaniava l’anima ma che, come sempre, si spegneva davanti alla profonda intensità del tuo sguardo, alle parole non dette, alle promesse mai formulate, alla tenerezza delle tue carezze, alla dolcezza infinita dei tuoi baci. Il risultato era lì, evidente, davanti ai miei occhi, come la realtà, che si mostrava chiara ed inequivocabile, in quei pochi metri quadri affacciati sul mare. Il letto gualcito, vissuto, i vestiti sparsi frettolosamente all’intorno, l’impronta appena abbozzata del mio corpo da un lato e tu, l’uomo della mia vita, addormentato, dall’altra parte. Mi ero alzata furtiva, senza fare rumore. Adoravo guardarti, studiare il tuo corpo, spiare ogni pulsione involontaria di vita, attendere il tuo risveglio. Osservavo in silenzio il torace che si alzava e si abbassava ritmicamente mentre accompagnava il tuo respiro regolare. La fronte alta e spaziosa su cui ricadeva un arruffato ciuffo di capelli castani, unico indizio rimasto dell’intensa passione appena condivisa. I lineamenti del viso appagati e distesi, le palpebre abbassate e la leggera ombra di barba, ti rendevano vulnerabile come un bambino e non più l’amante virile e appassionato di pochi istanti prima. Ero innamorata di te, me lo ripetevo fino allo stordimento mentre fissavo l’orizzonte oltre le persiane semiaccostate. Avevo il tuo cuore e conoscevo la profondità del tuo sentimento ma i bagliori fulvi del giorno ferito che lentamente moriva, abbandonandosi, sfinito, tra le braccia della nera notte incipiente, acuivano la mia disperazione e rendevano ancora più doloroso il senso della mia impotenza. Quell’originario prodigio della natura si rifletteva nei miei pensieri. La rossa atmosfera, li circuiva e se ne impossessava, tingendo dei suoi colori infuocati, la mia inarrivabile chimera, la sconveniente relazione che come un gorgo impetuoso travolgeva e sprofondava la mia vita in baratri abissali.
Ci incontravamo di nascosto, da oltre tre anni ormai, nei pomeriggi rubati al lavoro. La minuscola mansarda che si affacciava sul mare era il nostro rifugio, il luogo dove, nei brevi ritagli di tempo che riuscivamo a trovare, costruivamo il nostro sogno ad occhi aperti. Inventavamo insieme un rapporto impossibile ed alimentavamo, per non farlo appassire, il nostro sentimento di ingenue illusioni benché, da un pezzo, non fossimo più ragazzi.
In quel tardo pomeriggio d’autunno la spiaggia era deserta. Dopo il chiasso caotico dell’estate appena trascorsa tutto appariva tranquillo, solitario, immobile ed immutabile… Ma nella natura come nella vita tutto cambia, niente è per sempre, tutto si muove e lentamente si trasforma. Le piccole onde che ora sciabordavano frizzanti sulla riva, in inverno, gonfiate dal vento di libeccio avrebbero sferzato la spiaggia con la loro irruenza, violentandola e modificandone i contorni e lasciato sulla riva i resti della sua irriverenza: conchiglie, legnetti, tronchi e immondizia. Più o meno quello che sarebbe accaduto nella mia esistenza. Eppure nonostante la clandestinità, gli incontri segreti, il dover cancellare le mie impronte dalla tua vita non mi sentivo sporca. Mi chiedevo solo quanto ancora sarebbe durato? Quanto avremmo resistito ad essere noi stessi solo per poche ore la settimana? Per quanto ancora mi sarei dovuta accontentare delle briciole che lasciavi cadere per me dalla tua vita? Non mi servivano spiegazioni, montagne di parole superflue. Avevo preso consapevolmente la decisione di entrare in quel ruolo e non mi importava di essere l’altra! L’avevo istintivamente saputo fin dall’inizio e lo avevo accettato nello stesso momento in cui il mio corpo, con amore e senza riserve, aveva accettato il tuo. Ma adesso, mentre attendevo che la mareggiata spazzasse le ombre dalle nostre vite, cancellasse antichi errori personali, scelte sbagliate, che gravavano sulle esistenze di entrambi, avevo paura. Paura di non trovare le nostre impronte sulla spiaggia ma solo conchiglie, legnetti, tronchi e una montagna di immondizia…
Ti giri nel letto, apri gli occhi e mi avvolgi nel calore del tuo sorriso. Allunghi le braccia per invitarmi a ormeggiare il mio cuore in quel porto sicuro. Il contatto con la tua pelle cancella ogni dubbio, mi restituisce la forza per aspettarti. Forgeremo insieme il nostro futuro nonostante tutto e contro tutti. In quel tramonto solenne, persa nel tuo respiro odoroso di brezza marina, lascio affogare i pensieri tra le creste spumose del desiderio che con ondate prepotenti sommerge di nuovo il mio corpo mentre un carminio dardo di fuoco colpisce, beffardo, il tuo anulare dove ancora inutilmente brilla, spavalda e arrogante, la fede nuziale.

© Cinzia Baldini





Recensioni ed articoli relativi a Cinzia Baldini

(0) Semplicemente donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(1) Non Nobis Domine - I custodi della verità di Cinzia Baldini e Simone Draghetti - RECENSIONE
(2) Il veleno di Circe di Cinzia Baldini e Michele Zefferino - RECENSIONE
(3) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(4) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE

Testi di Cinzia Baldini pubblicati su Progetto Babele

(1) L'intervista di Cinzia Baldini - RACCONTO
(2) Il sospetto di Cinzia Baldini - RACCONTO
(3) L’eredità di Cinzia Baldini - RACCONTO
(4) Una vita da bipolare di Paola Gentili - RECENSIONE
(5) La bestia di Cinzia Baldini - RACCONTO
(6) Via crucis po-polare di Cinzia Baldini - RACCONTO
(7) La roulette di Cinzia Baldini - RACCONTO
(8) Il mostro di Cinzia Baldini - RACCONTO
(9) In nome della legge di Cinzia Baldini - RACCONTO
(10) Il temporale di Cinzia Baldini - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB




-

dal 2009-10-29
VISITE: 12.544


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali