Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [29/11/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
8 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Pasolini tra Pascoli e Baudelaire
di Pierino Gallo
Pubblicato su SITO


Anno 2008- Il Coscile
Prezzo € 10- 84pp.

Una recensione di Maria Pina Ciancio
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5804
Media 79.61%



 Pasolini tra Pascoli e Baudelaire

E’ di recentissima pubblicazione il saggio di Pierino Gallo “Pasolini tra Pascoli e Baudelaire – Intertestualità e influenza ne Le Ceneri di Gramsci” dato alle stampe per le Edizioni Il Coscile nel luglio 2008. Il saggio analizza nella prima parte il rapporto di “fratellanza pascoliana” che Pasolini nutrì nei confronti del poeta romagnolo, intercettando nella poesia de Le Ceneri tutta una serie di eredità e di consonanze metrico-formali e contenutistiche di riferimento.
Nella seconda parte del saggio è al centro dell’attenzione, il rapporto tra Pasolini e il maledettismo del poeta francese Baudelaire, con la tematica popolare e a-storica dei diseredati.
Il libro di Pierino Gallo, sulla figura poliedrica e sempre affascinante del poeta di borgata, si apre con la Storia dell’incontro con un “padre” di cui riporto l’incipit, con lo stralcio di una lettera di Pasolini stesso, tratta dalle Lettere (1940-1954) a cura di N. Naldini.

La storia di un incontro con il padre.
Io dell’Università non so niente. Come si fa ad essere “fuori corso”? Bisogna iscriversi? Cerca di sapermi dire qualcosa e di aiutarmi in questo senso. Io devo fare lezione per circa 5 ore al giorno. Senti, chiedi anche a Calcaterra, se puoi, se, nelle mie condizioni, può accettare una tesi su Giovanni Pascoli”

Interrotta la frequesna ai corsi, Pier Paolo Pasolini, fervido studente di Lettere all’Università di Bologna, si trova a Casarsa alla fine del ’43. Il paesaggio sopra esposto fa parte di una lettera che il poeta scrive nel gennaio ’44 all’amico bolognese Luciano Serra, esortandolo a chiedere per lui una tesi di laurea su Giovanni Pascoli. Il professore destinatario della richiesta è Carlo Calcaterra, liberale ammiratore di giovani talenti. Una risposta consensuale apre, così, la strada al giovane Pasolini verso un’attenta disamina dei componimenti pascoliani e dello stile del loro ammirabile autore. Un incontro decisivo? Saremmo tentati di rispondere affermativamente e con molta probabilità gli argomenti apportati ci daranno ragione…. (p. 9)

Questo secondo stralcio è invece tratto dalla seconda parte del saggio “Poetiche escursioni dalle ‘Ceneri’ a Les fleurs du mal”: L’incontro delle gronde / urbane con il buio del cielo

La tematica popolare e storica dei diseredati non resta tuttavia senza conseguenze nella costruzione del setting che fa da sfondo realistico (e reale) alle orchestrazioni poetiche dei due autori. E’ l’ekphrasis, applicata questa volta al ritratto dei sobborghi e dei quartieri poveri della metropoli (parigina in Baudelaire; romana in Pasolini), a saltare immediatamente all’occhio, in quanto retroscena più prossimo degli emarginati (per vie calde d’asfalto, contro baracche e prati, /garzoni, operaie, serve, disoccupati// brulicano al più recente giorno del creato, da Recit, vv. 117-119). Non solo enargheia icastica per i suoi infiniti poteri simbolici. In altre parole l’arte della descrizione asservita al fine più propriamente poetico....” (p.52)

Ecco, il valore di questo libretto di appena 80 pagine, fatto di percorsi sentiti e condivisi, è quello di aggiungere un tassello altro, allo sfaccettato e poliedrico apparato di studi pasoliniano. Un lavoro che arricchisce il dibattito e che sostanzia l’incontro letterario e di vita tra Pasolini e i due poeti, che tanta influenza ebbero per aspetti formali e per contenuti sulla sua produzione poetica, soprattutto nel poemetto “Le ceneri di Gramsci”.
E già ad una prima lettura, mi sento di poter dire, che i punti di forza di questo saggio, ruotano intorno a tre elementi fondamentali: tecnica, passione e chiarezza.
Pierino Gallo, nel suo lavoro di comparazione e contaminazione poetica tra l’opera pasoliniana e l’eredità “eretica” di Pascoli-Baudelaire, rivela una sagace padronanza tecnica degli strumenti di indagine, che gli consente di agire e scavare in profondità. Un’operazione che supera il mero tecnicismo, quell’esercizio accademico distaccato e arido, che il più delle volte respinge e non accoglie alla lettura. Il libro di Gallo è un saggio fatto sì di "tecnica" ma anche di "anima", per la cura, gli orizzonti aperti, la passione “misurata” del dire, la ricerca di una parola che è sempre fuori e dentro di sé.
Una scrittura funzionale, insomma, rigorosa ma rispondente sempre a una grande lucidità e chiarezza comunicativa.

E a conferma di tutto ciò, concludo questa mia nota di lettura, con la bella riflessione che l’autore pone in exsergue al saggio.
Alla Poesia, /al tempo in cui ci si lasciava/ prendere per mano, / in cui forse si poteva ancora/ arrivare lontano.


Una recensione di Maria Pina Ciancio



Recensioni ed articoli relativi a Pierino Gallo

(0) L'abbeccedario di Verlaine di Pierino Gallo - RECENSIONE
(1) Pasolini tra Pascoli e Baudelaire di Pierino Gallo - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Maria Pina Ciancio

(0) La ragazza con la valigia di Maria Pina Ciancio - RECENSIONE

Altre recensioni di Maria Pina Ciancio

(1) La curva della notte di Andrea di Consoli - RECENSIONE
(2) Il coraggio di aver paura. Storie di donne di Maria Grazia Scarnecchia - RECENSIONE
(3) Il miracolo mancato di Andrea Di Consoli - RECENSIONE
(4) Opera Incerta di Anna Maria Curci - RECENSIONE
(5) Lo spirito della poesia di (a cura di Alessandro Ramberti) - RECENSIONE
(6) Salmi metropolitani di Michele Brancale - RECENSIONE
(7) Migratorie non sono le vie degli uccelli di Fernanda Ferraresso - RECENSIONE
(8) Mio padre racconta il Novecento di Teresa Armenti - RECENSIONE
(9) Canti di Luce di Pascal D'Angelo - RECENSIONE
(10) Son of Italy di Pascal D'Angelo - RECENSIONE
>>Continua (click here)



Altre recensioni:







-

dal 2008-09-21
VISITE: 15373


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali