Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Pagina ufficiale Facebook Pagina ufficiale Youtube Pagina ufficiale Instagram Pagina ufficiale Linkedin Gruppo Telegram Whatsapp Community
TeleScrivente:    Gordiano Lupi recensisce: Per difendersi dagli scorpioni di Fernando Sorrentino (29/09/2023)    31 amici per un progetto corale (17/09/2023)    Il foglio letterario. PROGRAMMA 23 Maggio – 11 Giugno (23/05/2023)    [28/02/2024] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Thrinakìa Premio internazionale di scritture autobiografiche, biografiche e poetiche, dedicate alla Sicilia scadenza 2024-02-28    Premio Letterario Teresa Cognetta 2023 scadenza 2024-03-02    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     I decapitati di Francesco Ciriòlo letto da Alessandro Corsi     Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini letto da Alessandro Corsi     Capitolo 6 - La perla di Labuan di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 5 - Fuga e Delirio di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Capitolo 4 - Tigri e leopardi di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Billy Summer di Stephen King    Il nome di Abel di Andrea Meli     Come mio fratello di Uwe Timm     Sul margine di Maria Allo     Prove per atto unico di Maria Benedetta Cerro    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Ardengo Soffici e il Fascismo     Ezra Pound: una breve nota     La poesia patriottica nel Romanticismo italiano     L’immanenza dell’incarnazione nella poesia di Mario Luzi     La storia alimentare di Porto San Giorgio, tra folklore, letteratura e testimonianze Di Edoardo Mistretta    Racconti     La luna blu di Alessandro Abate     I decapitati di Francesco Ciriòlo     Sara y la Facultad di Jorge edgardo López     L'intervista di Cinzia Baldini     Il temporale di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Shakespeare, William (1564-1616)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     In punta di piedi di Paola Ceccotti     Lux di Alessio Romanini     Respiro di Valeria Vecchi     Stanno le cose di Teodoro De Cesare     Madre di Davide Stocovaz    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     I Inside The Old Year Dying (2023) - PJ Harvey     La moglie in bianco … la Compilation al pepe (2023) - Diego Pavesi     RökFlöte (2023) - Jethro Tull    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
16 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
21 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

L' ombra dell'odio
di Andrea Baiocco
Pubblicato su SITO


Anno 2011- Edizioni Zona contemporanea
Prezzo € 17,00- 210pp.
ISBN 9788864381756

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5008
Media 78.79%



L' ombra dell'odio

Le indagini avviate dal tenente colonnello Luigi Rossi, comandante del nucleo radiomobile dei Carabinieri, e dalla dottoressa Francesca Sormani, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano, sull’omicidio di una giovane donna sembrano, a tutta prima, costituire un episodio isolato finché, passo dopo passo, iniziano a spostarsi su un altro, inatteso, binario. E così “L’OMBRA DELL’ODIO” di Andrea Baiocco sfuma la sua gradazione di giallo classico in un thriller dal sottile profilo psicologico e introspettivo.
Perché Andrea Rej, una giovane promessa del giornalismo, timido ed introverso, improvvisamente si trasforma in un serial killer freddo e spietato?
Perché la sua sete di sangue e di vendetta ha radici profonde tanto da apparire senza fine?
Quale il movente che ha resuscitato dall’imo più profondo della sua personalità tanta, disumana, crudeltà?
Come in un diabolico rompicapo, tessera dopo tessera, con l’aiuto di uno psicologo, di alcuni testimoni e indagini a trecentosessanta gradi gli investigatori arriveranno a comprendere che la causa scatenante della sua furia omicida è l’indominabile riproporsi di un annoso desiderio di vendetta, “per rimettere tutto a posto e chiudere i conti”.
Il giovane Rej è vittima del suo passato. Prigioniero di ricordi, emozioni e sensazioni mai metabolizzate e sempre in sobbollimento che lo porteranno ad essere il carnefice di se stesso e di chi, anche involontariamente, lo ha ferito nel corso della sua vita.
Il lento ed inesorabile esaurimento psicologico a cui lo sottopone il rancore e l’astio, la perdita di fiducia verso gli altri, la repulsione e il rifiuto di se stesso per essere un vinto, lo trasformano in una perfetta macchina per uccidere priva di sentimenti e alimentata, appunto, dall’odio.
L’unico momento di ritorno ad una parvenza di umanità è durante il colloquio “rubato” al sostituto procuratore nella sua casa.
“Gli occhi di Rej e quelli di Francesca si incrociarono. In quelli di lui, lei vide qualcosa che la atterrì. Un’ombra. Fosca. Nera. Spietata. Un’ombra che, un giorno, si era liberata, con tutta la sua violenza.
Era l’ombra dell’odio”.
Il dopo è un progressivo percorso verso la follia in cui l’impulso nefasto, decuplicato all’ennesima potenza, lo danneranno per sempre.
“Così gli era nata dentro quella pulsione intensa, irrefrenabile, che gli aveva fatto a pezzi quel poco di fiducia che aveva ancora nell’anima. Una pulsione forte. Violenta, crudele e difficile da sopportare che, però, lo aveva tenuto in piedi.
Se lo era detto, una notte: perché avrebbe dovuto soffrire solo lui? Perché non avrebbero dovuto passare anche loro ciò che stava passando lui? Perché non avrebbero dovuto, anche loro, conoscere il dolore?”
La ricerca delle motivazioni che hanno spinto Andrea Rej a trasformarsi in un feroce assassino corrono parallele ad un travagliato percorso interiore di autoanalisi e ricostruzione della propria vita da parte della Sormani ed in cui entrerà a pieno titolo anche il ricordo di un’amara esperienza giovanile patita dal comandante Rossi.
L’ombra dell’odio si è depositata, con il trascorrere degli anni, nelle coscienze dei tre protagonisti ma ognuno ha reagito in maniera diversa, secondo i propri “anticorpi psicologici”.
Il desiderio di rivincita del caparbio colonnello Rossi ha rafforzato e maturato la sua personalità, la voglia di riscatto della dottoressa Sormani, a causa della sua emotività e della profonda sensibilità, è ancora in una fase travagliata ma lascia presagire una positiva evoluzione.
La passiva mediocrità del povero Rej, la sua frustrazione, invece, ne fagociteranno la razionalità e porteranno ad incanalare il proprio dolore per le speranze deluse e i sogni infranti verso una rabbia ossessiva che al pari di una metastasi mortale lo renderà schiavo e vittima di un odio puro e senza limiti che non si fermerà nemmeno davanti a chi lo ha generato.
Il romanzo si snoda incalzante ed intreccia alle drammatiche vicende di cronaca scaturite dal precario equilibrio mentale dell’eroe negativo, quelle intime e personali originate dalla psicologia inquieta degli altri coprotagonisti.
Contrappone alle ambientazioni suggestive di idilliaci paesaggi montani, lo squallido panorama di una fabbrica abbandonata nell’estrema periferia milanese.
Riporta, nuda e cruda, la lotta interiore tra chi cerca di dare un senso alla propria esistenza e chi si arrende supinamente ad essa.
La scrittura dell’autore anticipa con un forte pathos gli eventi e ne sottolinea i particolari stati psicologici. Ai periodi scorrevoli e alle descrizioni solari dei momenti “tranquilli” alterna un ritmo nervoso con frasi brevissime, ripetizioni ossessive, quasi maniacali per “fissare” i momenti più drammatici che seguono l’evoluzione patologica dell’odio fino alla sua completa trasformazione in follia.
“L’OMBRA DELL’ODIO” è un libro che consiglio vivamente di non perdere a chi apprezza i thriller dalle tinte energiche specie per la durezza (comunque mai grossolana o eccessiva) di alcune scene rese in maniera quasi cinematografica e a coloro che cercano, nella lettura, emozioni forti.


Una recensione di Cinzia Baldini



Recensioni ed articoli relativi a Andrea Baiocco

(0) L'ombra dell'odio di Andrea Baiocco - RECENSIONE

Recensioni ed articoli relativi a Cinzia Baldini

(0) Semplicemente donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(1) Non Nobis Domine - I custodi della verità di Cinzia Baldini e Simone Draghetti - RECENSIONE
(2) Il veleno di Circe di Cinzia Baldini e Michele Zefferino - RECENSIONE
(3) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(4) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Una vita da bipolare di Paola Gentili - RECENSIONE
(2) Le memorie di una gatta di Lodovica San Guedoro - RECENSIONE
(3) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(4) Incunabolo di Riccardo Merendi - Il Parere di PB
(5) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(6) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(7) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(8) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(9) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(10) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
>>Continua (click here)

Altre recensioni:




-

dal 2011-11-21
VISITE: 6.898


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2016 - Privacy & Trattamento dati personali