Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    Neil Gaiman: Storie Perdute (Prorogato al 31 Dicembre) (09/12/2020)    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    [19/05/2021] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    "Giugno di San Vigilio" scadenza 2021-05-20    Alcova Letteraria II Edizione scadenza 2021-05-23    "Antonietta Rongone" scadenza 2021-05-28    Premio Letterario internazionale CITTA DI LATINA scadenza 2021-05-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Avrò cura di te di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale     Rintocchi di clessidra di Alessandro Del Gaudio     Volevo essere un supereroe della Marvel – vol. 1 di Matsuteia ed E.T.A. Egeskov     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa    La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale     Poe: L’uomo della folla     Feijoo y su lector en la telaraña del duelo     La vera letteratura non è un placebo     Racconti     Il pane di Agostino di Nicola Lo Bianco     Il mostro di Cinzia Baldini     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Il signore delle nuvole. di Antonio Parente     Terra infranta (sonetto elisabettiano) di Donato Caione     Lux di Roberta Stracuzzi     Papaveri rossi di Elisabetta Santirocchi     La chimica dell’odore di Amedeo Bruni    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
14 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
40 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Storie Semplici
di Nicola Sgaramella
Pubblicato su SITO


Anno 2009 - Arduino Sacco
Prezzo € 20,00 - 212 pp.
ISBN 9788863541069

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 7152
Media 79.67 %



Storie Semplici

Più che un commento vero e proprio preferisco fare dei piccoli "appunti di viaggio", perché oltre una graditissima lettura, queste storie sono state un percorso condiviso, un breve viaggio, insieme all’autore. E' un’opera dolce e delicata come dolci e delicati sono i racconti che la compongono. È un libro “semplice” nel senso che non ha pretese di lasciare insegnamenti di alta morale o di chissà quale filosofia esistenziale, ma le parole, vergate sulle pagine, proprio per la loro “semplicità” parlano direttamente al cuore del lettore. A mio avviso, la semplicità nuda ed essenziale è la forza di tutti i ventisei racconti usciti dalla prolifica penna di questo autore esordiente. Nicola Sgaramella ci accoglie tra le sue Storie Semplici con una narrazione pacata, affabile, chiara e accattivante. In maniera gentile ci rende partecipi delle sue esperienze, dei suoi pensieri, delle varie sfumature colorate delle sue sensazioni, della profondità delle sue riflessioni. Ci offre, insomma, con un calore umano, decisamente raro ai nostri giorni, e per questo, ancora più prezioso, una vasta gamma di emozioni, frutto di un’esistenza normale arricchita dal saper apprezzare le gioie delle piccole cose che la quotidianità ci propone. Le vicende narrate non sono mai banali, forse comuni, perché tutti le abbiamo vissute proprio come lui le racconta, ma in ognuna c’è quel qualcosa in più che solo la sensibilità dell’artista sa afferrare e riportare al lettore, in maniera del tutto originale. Dagli squarci dei paesaggi della “Casa sul mare”, agli intrecci delle storie “Dalla terra del grano” o il vedere la realtà con gli occhi dell’autore come in “Era una giornata calda e afosa” ci consente di condividerne, con spontaneità e naturalezza, i sogni di uomo qualsiasi, di persona che vive la nostra stessa vita di tutti i giorni, di ritrovarci con lui nella più comune ed estrema attualità. Persino i dolori, le amarezze e le delusioni che, immancabilmente, come nella vita, si affacciano nei brani come “Zia Maria”, “Amore fraterno”, “La metropolitana” sono i nostri, e ci toccano nel profondo, ci inteneriscono perché li sentiamo appartenerci anche se non abbiamo mai avuto una Zia Maria o un fratello circuito dal mondo effimero della droga. Il racconto che ho apprezzato di più? Nessuno, sono tutti egualmente validi nel loro essere simili e diversi al contempo. Forse il più commovente è stato “Un uomo semplice” per la profonda umanità del protagonista e l’intenso ed evocativo richiamo alla guerra e a quei sani e saldi principi che hanno animato la gioventù dei nostri nonni e che ora sono quasi sbiaditi se non dimenticati dalla maggior parte della gente. Quello più simpatico “Fine di una storia” per il finale inatteso e brillante, il più nostalgico “Il tempo congiuntivo”, quello più romantico “Ego te absolvo” e quello più attuale “Il parco degli Aironi” per non parlare di “Verso l’ignoto” dove la fantascienza si sposa egregiamente con “Il segno del destino” e “I sogni non muoiono mai” e “L’ingegnere” o “La cantina”, “La notte delle stelle”… In poche parole, ho apprezzato molto Storie Semplici, ne ho sentito il profumo vero, quell’essenza genuina che sa di buono, come l’odore di lavanda o del sapone di Marsiglia, che quando ti sono entrati nell'anima, non ne escono più. Insomma è un libro da leggere, assaporare, centellinare a piccoli sorsi come un buon vino di un’annata pregiata che regala al palato una soddisfazione sottile e alla mente una leggera euforia. Un brindisi, quindi, a questo esordio di Nicola Sgaramella accompagnato dall’augurio che il suo lavoro sia apprezzato per quello che vale e gli regali le soddisfazioni che merita.


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Nicola Sgaramella

(1) Potrei raccontarvi di Nicola Sgaramella - RECENSIONE
(2) Le stelle in fondo agli occhi di Nicola Sgaramella - RECENSIONE
(3) Storie Semplici di Nicola Sgaramella - RECENSIONE

Testi di Nicola Sgaramella pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(2) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(3) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(4) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(5) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(6) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(7) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(8) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(9) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(10) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(11) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(12) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(13) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(14) Il ponte delle Vivene di Davide Dotto - RECENSIONE
(15) Peccaminosa di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2009-06-11
VISITE: 14403


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali