Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [14/11/2019] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Raccontami, o Musa... scadenza 2019-11-15    Nika Georgievna Turbina 1974 - 2002 scadenza 2019-11-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
30 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Cento per Cento
di Sacha Naspini
Pubblicato su SITO


ROMANZO ALTRO
Historica Edizioni 2009
Prezzo € 9 - 95 pp.
Short cuts
ISBN 9788890357282
Una recensione di Valeria Francese
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 13
Media 87.69 %


Cento per Cento

«Sono nato pugile, con la testa da pugile, il modo di camminare da pugile e tutto il resto. Al cento per cento. Non al settanta o al novantanove. Al cento per cento, signori miei. E uno così, in questo mondo di pugili al sessanta e all’ottanta per cento, fa baldoria, credetemi».

Un reportage in cui la narrazione diventa trascendenza esistenziale: ciò che si racconta, sotto la scorta di un microfono infilato nell’anima, di una telecamera che non sa farsi mai sguardo da parte, non è solo la storia di un ex campione di pugilato, Dino Carrisi, e delle sue vicende da vero sotterraneo, reduce di sottosuoli squallidi e successi patinati, in un mondo fittizio che finisce sempre per fare scempio dei suoi eroi; e non è nemmeno la storia di un’intervista, messa in atto dal vibrante giornalista Dean La Palma, che, come creatura impennata a ridosso dei grandi, si dimena sul divano di casa di Carrisi, di quel perduto campione mutilato, alla ricerca del grande scoop e del successo personale.

Cento per Cento è la storia di un ritrovamento, di un collante saporito appostato sui resti di una vecchia composizione deflagrata, è la storia di un riconoscimento o di un restauro, per dirla come volete, di una scena surrogato dell’originale.

Dino Carrisi è un pugile, campione del mondo per ben due volte, immigrato italiano in quel continente oltre oceano, noto per essere la patria dei profeti che ci credono, che è ben oltre l’essere creduti; quell’America del self made man, che sfida le leggi di ogni destino tracciato, e che, pur nella resa, sferra l’ultimo colpo al banale rovesciamento della sorte. Finito in carcere per l’omicidio della moglie, da innocente, da dieci anni vive reietto in casa, fra alcool e droga, come un oggetto rotto che non viene buttato ma che si mette, forse, in bella mostra come cimelio del fallimento. Finché non decide, alla fine di quelli che si credono i propri giorni o semplicemente per un’urgenza dell’anima, di concedere un’intervista, l’ultima confessione di un malato che necessita la revisione, in nome di ogni redenzione possibile, del proprio indecente abitacolo.

Ammetto la perplessità nel recensire una storia che veicolasse l’adattamento di una intervista- mi sono chiesta cosa potesse esserci di meno originale di un tale artifizio letterario-, che avesse fra l’altro come soggetto, la storia di un ex pugile. Pugile? Cosa c’è di meno poetico, di meno delicato, di questo sferrare colpi, della battuta su sangue e ossa, cosa può dire il gesto della violenza? Anche un recensore vuole le sue affinità, esige un richiamo a sé dalla scrittura, è una colpa endemica. Ma il talento dell’autore, Sacha Naspini, si fa maieutica nei confronti del mio limite banale.

L’autore mi ha convinto, fin dalle prime pagine, che con “gli occhi dell’anima”, sia possibile scorgere un’autentica bellezza, che non necessariamente passi per il sacro, ma che sappia smerigliare da ogni possibile profanazione del socialmente consueto, anche in deroga di quell’articolo 8 del contratto fra intervistato e intervistatore : niente esternazioni fuori luogo. Di fuori luogo alla fine, resta il decentramento che fa l’uomo comune quando scambia per verità ogni rivestimento apparente del reale.

Così, nel raccontare al giovane giornalista la sua vita piena di chiasmatiche combinazioni, Dino Carrisi si presenta nei panni di un pugile- farfalla, dalla vita leggera e rovinosa, come quella di ogni organismo dal sistema immunitario debole, che sa di morire presto, nella foresta dell’omologazione sociale.

Così, che meraviglia, direi, quella misura dell’anima, il Cento per Cento lo è, che totalizza senza soffocare una vocazione possente: il pugile è un bambino che nell’angolo l’ha messo la vita e ci prova lo stesso, a battere più forte di lei, come si battono i denti dal freddo, come è battuta una madre da un padre violento, come batte lo stomaco per la fame, le mani se si applaude, il capo se si è distratti, il cuore, quando si è vivi.

Non è mica uno sport, il pugilato, non si impiega il tempo, lo si misura. La cosa non si esaurisce nel quadrato bianco con le corde: “il combattimento è perenne” perché la vita stessa è quello spazio dove due angoli si incontrano al centro ed il cuore “è nelle mani”, di lì passano le cose che vanno bucate, perforate, ogni volta che picchiano troppo forte. Colpire, che non è picchiare, è invece, attraverso le vicissitudini del protagonista, metafora del vivere: “un santuario personale”, il ring, ogni volta che si tratta di rispondere sulla “figura”, all’ennesimo furto che compie la vita. Per sottrazione di felicità, Carrisi non rinuncia mai alla ripresa, perché un cento per cento è un lottatore seriale: fino all’ultimo, quando si tratta di cedere anche il cuore, il cento per cento si pronuncia colpo su colpo: si concede anche l’ultimo sipario, per fare testamento, il più importante che sta tutto in quel “non ho bisogno del mare” .

Perché il mare si sa, non è addestrato alla stasi, tutto fremito, con la sua mania del movimento, dello scavo che riporta a galla i relitti. Il mare è roba da giovani, per chi cerca transiti e non pianure.

Ma chi si sente alla fine, di qualcosa e di cosa non importa, resta immobile. Fermo come una montagna, che soprattutto se è piena di neve, va tenuta all’ombra.

E, in uno snodo di micidiale competenze stilistica (dell’autore) e di saggezza post sbornia da una vita alcolica (del protagonista), l’intervista finisce con l’ingresso in scena di un deus ex machina che porta una soluzione al male dell’incoscienza. Una scatola. Qualche foto. Lettere. E di più. Molto di più.

Perché cosa resta da vincere, in titoli e riconoscimenti, se non quello di un figlio che può finalmente chiamarti padre?

_________________

 
Sacha Naspini è nato nel 1976. Il suo ultimo romanzo è I Cariolanti (Elliot, 2009). Nel 2010 ha pubblicato per Perdisa Pop il saggio Noir Désir. Né vincitori né vinti. Collabora con diverse realtà editoriali, ricoprendo i ruoli di editor, correttore di bozze, concept e grafico esecutivo. Il suo sito web è: www.sachanaspini.eu

Recensione di Valeria Francese






Recensioni ed articoli relativi a Sacha Naspini

(1) Le case del malcontento di Sacha Naspini - RECENSIONE
(2) Cento per Cento di Sacha Naspini- Il Parere di PB
(3) Ciò che Dio unisce di Sacha Naspini - RECENSIONE
(4) L’ombra del cannibale di Marco Ballestracci - RECENSIONE
(5) Noir Désir di Sacha Naspini - RECENSIONE
(6) I sassi di Sacha Naspini - RECENSIONE
(7) Il risultato di Sacha Naspini - RECENSIONE

Testi di Sacha Naspini pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Valeria Francese

(1) Quando si alza il vento di Emanuele Serra- Il Parere di PB
(2) L artiglio di Enrico Solmi- Il Parere di PB
(3) L' ultima notte di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(4) Viandanti di Angelo Nalgeo Nese- Il Parere di PB
(5) Cento per Cento di Sacha Naspini- Il Parere di PB
(6) La mia ragazza quasi perfetta di Luca Rota- Il Parere di PB
(7) Prima Vita di Stefania Crozzoletti- Il Parere di PB
(8) Carne Fresca di Stella Duffy (Traduttore Mioni A.)- Il Parere di PB
(9) I nuovi veneziani di A cura di Caterina Falomo- Il Parere di PB
(10) La stanza viola di Arianna Pellegrini- Il Parere di PB
(11) Il carro di Dioniso di Mirco Marchesi- Il Parere di PB
(12) Pittori piuttosto pittoreschi di Massimo Zanicchi- Il Parere di PB
(13) Lo scorpione di Massimo Zaina- Il Parere di PB
(14) Sophìa di Marco Gabrielli- Il Parere di PB
(15) L' Ultima Notte di Emiliano Grisostolo - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2017-04-08
VISITE: 271


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.